Scusate, ma per me era un'Impossible Mission

Pubblicato da GIAN CARLO martedì 28 ottobre 2008


OK, se avete letto i commenti del post precedente già conoscete la fine, ma per chi non la sapesse e o per chi è curioso vi dirò la mia, cercando di essere sintetico.
Intanto sto benissimo e ho passato 4 giorni veramente sereni in una città ricca di fascino, ma piena di contraddizioni su cui mi piacerebbe nel prossimo post spendere altre poche parole.
Il fatto che, come società, siamo riusciti a portare in terra turca 70 persone tra atleti (27) e accompagnatori ci ha consentito di capire che cosa siamo diventati e quali nuove sfide ci aspettano per il futuro.
Ora però sono obbligato parlare del clima. Giovedì sera ottimo, venerdì buono, sabato scarso, domenica terribile, lunedì bruttino. Il sabato sera pioveva regolare, incessantemente ma senza scrosci, fiducioso a cena divoro due piatti di pasta(passabili) e una pizza margherita. Vado a nanna ottimista che domani sarà una buona giornata, ma nella notte vengo svegliato ripetutamente dal battere violento della pioggia sui vetri. Alle sei stanco, ma ancora possibilista, divoro un'ulteriore tonnellata di carboidrati a colazione e mi unisco al gruppo per la missione... a questo punto quasi impossibile. Renzo, sta veramente male con la gola e non se la sente di affrontare le intemperie. Io prendo anche il suo pettorale e il suo chip. Alla scarpa destra metto il chip della maratona e alla sinistra il chip della 15km(non mio)...arriveranno tutti e 2 all'unisono....prima Renzo (addirittura terzo tra i 50enni). La partenza tipo New York è dalla parte asiatica della città. Doppiamo passare il grande ponte che unisce Asia e Europa molto lontano dal nostro albergo situato nel centro della città vecchia. Non possiamo ne chiamare dei taxi, ne affittare un bus perché l'organizzazione(disastrosa) ci obbliga ad andare con le loro navette che però partono a 1.5km dal nostro albergo. Prendiamo un tram per percorrere questa distanza e quando arriviamo sul punto stabilito già siamo tutti bagnati come pulcini malgrado gli ombrelli. Alle 8.00 attraversiamo il ponte in uno scenario da inferno dantesco. Quando arriviamo sulla linea del traguardo ci dicono di lanciarci nel nulla in un posto privo di ogni protezione. Non scende nessuno, ne quelli della nostra squadra, ne gli altri atleti turisti e neanche i podisti turchi presenti. Io, previdente, avevo portato nella sacca le scarpe asciutte con i chip inseriti, mi preparo e metto anche tutti e 2 i pettorali. Fino alle 8.40 spero di partire per la 42km. Poi la pioggia, già violenta diventa diluvio, avrei voluto partire per la Maratona con l'opportunità alle brutte di girare per i 15km, ma non è possibile perché le 2 partenze sono separate. Basta, ci cacciano, scendiamo a -10 minuti, ed è qui che sotto una pioggia torrenziale, sciolgo le mie riserve. Faccio la 15km. E' una decisione, saggia, ma dettata dalla triste consapevolezza che è ormai un vecchio leone(con 50 autunni sul groppone) a prenderla.
Il termometro segnerà 13 per tutto il giorno. Dopo il via il clima un pochino migliora, ma è tardi per i rimpianti. Per cronaca continuerà a piovere discretamente e senza soste per altre 3 ore... poi si scatenerà nuovamente l'inferno che andrà avanti fino alle 20.00.
Tutti quelli che hanno fatto i 42km hanno impiegato almeno 5 minuti in più del previsto. Molti fra quelli più lenti si sono addirittura ritirati. Sergio, che doveva fare gara con me è un maratoneta tosto. A NY aveva dichiarato 3h e 10 e quello ha fatto con le 2 mezze esattamente nello stesso tempo. A Roma quest'anno aveva dichiarato 3h e 05 e ha fatto 3h e 04, anche qui con la seconda parte identica alla prima. Qui, sabato mi ha detto: partiamo a 4.30 poi se intorno al 30esimo qualcuno(intendeva lui) ne ha di + va. Beh... Sergio, pur facendo una grande gara, ha chiuso 3h 17m 56s ...(terzo italiano all'arrivo) provate un po' a correre con scarpe che pesano oltre mezzo chilo. Spesso con tanto vento e pioggia in faccia. Ileana, altra lunghista del gruppo, dopo aver sempre migliorato ad ogni maratona era arrivata qui con un PB di 3h e 36. Stavolta era ancora + allenata, eppure ha chiuso appena sopra le 4 ore. Certo ha sofferto di un principio di stiramento al polpaccio che l'ha obbligata a rallentare ma, per sua ammissione, non avrebbe mai finito prima delle 3h e 45(aspetto la cronaca della sua grande sofferenza).
Da notare che Ileana nel finale della gara è stata contattata da Fabio Minini , lettore di molti Runner-Blog, che tramite Alvin, aveva saputo che anche io, come lui, ero a Istanbul e ha provato a trovarmi... il clima lo ha impedito ! Anche lui con 4h e 08 non ha centrato il suo target (-4h)! Fabio non voglio solo un commento, voglio una tua breve cronaca.... Insomma, tirando le somme, avrei dovuto massacrarmi per chiudere in meno di 3h e 20(o alla meglio con Sergio), invece oggi, a vedere il bicchiere mezzo pieno, aggiungendo un altro lungo posso andare a fare la mia "comoda" Maratona a Firenze o al limite anche a Sabaudia.
Veniamo allora(per dovere di cronaca) a questi 15km che non sono certo stati una passeggiata. Sul ponte tra pioggia e vento contrario proprio non si riusciva ad andare. Il percorso nei primi 5km aveva un'altimetria folle e a tal proposito vi do i parziali del garmin: 4.31,4.10,4.30,4.31,3.38. Spesso l'intera sede stradale era allagata di brutto e non era possibile evitare di infilare completamente le scarpe nell'acqua. Dopo il quinto km si corre lungo mare e, pozzangheroni pioggia e vento a parte, le difficoltà diminuiscono, i km diventano regolari intorno a 4.05 con 2 picchi a 4.08 quando siamo costretti ad attraversare altri 2 ponti, non sul Bosforo ma sull'insenatura del corno d'Oro. Gli ultimi 2km poi dobbiamo faticare per portarci nella parte alta di Istanbul, dove la gara finisce tra le Moschee di Santa Sofia e quella Blu. Benché chiudo forte con 4-5 sorpassi(tra cui quello di Piero attardato da un Pit-Stop) faccio questi 2km a 4.20 e mi servono altri 20 secondi oltre il mio-quindicesimo. Mi arrivano davanti solo Robertino stellare(28esimo assoluto e c'erano 10 - 12 top-neri) e Marco... di più non potevo fare(sono abbondantemente nei primi 100 su 1500 classificati), comunque gli altri son tutti bravi, bagnati e vigorosi e a breve spenderò per loro ancora molte lodi.
Vi do ancora due chicche sull'organizzazione.
  1. Non erano segnati i singoli km. Solo ogni 5. Al quinto erano 5080 di gps, ma il cartello sembrava spostato dopo il rifornimento. Ai 10km coincidenza assoluta con il gps. Poi esattamente mentre il garmin mi segnalava il quattordicesimo ecco un cartello con la scritta ultimo km e qui(mistero !!!) il km mancante è di 1100 metri.
  2. All'arrivo le navette, sulle quali avevamo lasciato le borse, non c'erano. La scusa dell'organizzazione è plausibile, le abbiamo abbandonate troppo tardi e la polizia non le ha fatte passare per tutelare la chiusura al traffico. Fortuna che ci hanno fatto salire su qualche autobus vuoto, e lì ci siamo riparati(io per 45 minuti... qualcun altro per meno tempo) completamente zuppi senza poter rimettere scarpe e abiti asciutti, ma solo con una maglietta e una mantellina consegnataci all'arrivo insieme alla medaglia.
A chiudere: venerdì al villaggio Maratona(scarno e desolante) così come si vede in foto c'era anche il recordman Gebre. Me lo sono visto spuntare davanti mentre al "pasta party" mangiavo riso scondito e Kebab. A fare proprio il rompipalle, avrei potuto anche farmi una foto con lui, ma era esagerare. La starting list era impressionante perchè i premi sono più alti anche della Maratona di Roma. Questa è stata la 30esima edizione eppure solo 600 arrivati sui 42km. Anche fra i top runner della 15km molti vantavano tempi di un'ora netta sulla mezza e 27 e spicci sui 10km, eppure hanno chiuso questi 15km con un tempo di circa un minuto più lento del passaggio ai 15k fatto da altri atleti(dello stesso livello)sia all'ultima Roma-Ostia che alla Mezza di Berlino. Dico questo a rafforzare la mia idea che, potendo correre su un percorso veloce come quelli succitati, con clima buono e riscaldamento adeguato l'ora 27.00 sarebbe stata mia anche oggi, anche se questo vuol dire correre per 21km 4.07 mentre qui su 15km ho fatto solo 4.11.
Nei prossimi giorni posterò ancora qualche considerazione su questa vacanza, inserendo la classifica dei miei compagni di squadra e approfittando anche per aggiungere qualcosa che di certo mi è sfuggito, vi garantisco comunque che la mia mente è già proiettata verso....Firenze(???)....dove se non ricordo male c'è pure un Blog Point !

70 commenti

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

  1. Gianluca Rigon ha scritto:
  2. Peccato, avevi previsto tutto tranne il tempo e la disorganizzazione ! Vedo comunque che l'hai presa bene.....dai che ci ci si conosce a Firenze !

     
  3. Francarun ha scritto:
  4. Giancarlo hai fatto bene a scegliere la 15km viste le condizioni atmosferiche, mi dispiace perchè ero convinta che avresti fatto un buon tempo. Però mi fa piacere che vieni a Firenze li ci ritroveremo tutti o quasi "SPERO". Secondo me quando ci sono queste condizioni atmosferiche bisognerebbe annullare le gare perchè non è certo uno spettacolo da vedere.
    i Complimenti Giancà te li faccio comunque a te e a tutta la tua squadra che non ha mollato pur essendo molli di acqua ! Bravi !

     
  5. Alessandro ha scritto:
  6. Peccato per le condizioni pessime sia climatiche che organizzative che hai trovato. Però sei stato comunque grande e serberai nella mente anche il ricordo di questa (dis)avventura. A Firenze mi sà che spaccherai tutto. ;)

     
  7. Micio1970 ha scritto:
  8. Una scelta giusta, saggia, coraggiosa! Una scelta che fa onore alla tua intelligenza podistica!

    Del resto mica per niente sei il mister ... ;-)

     
  9. R. Davide ha scritto:
  10. Mi dispiace tantissimo! E' vero in quelle condizioni la fatica è enorme..comunque vedi almeno un lato positivo..hai fatto una gara estrema..
    La cosa veramente brutta è rimanere zuppi all'arrivo..è devastante!
    P.S. in ogni caso sono d'accordo sul fatto che hai fatto bene a fare i 15! ciao

     
  11. er Moro ha scritto:
  12. Il tuo racconto fa venire rabbia solamente a leggerlo, pensa a viverlo!!!

    Comunque dai, un altro lungo e vai con Firenze, pronto per la rivincita!

     
  13. Ezio ha scritto:
  14. A Firenze devi fa' richiesta al Giampy se ce puoi veni'...scherzo zo' contento!

     
  15. Nick.12 ha scritto:
  16. I forti si vedono anche in queste situazioni.....
    Prima di tutto hai Firenze per rifarti...
    Secondo, è come in montagna se le condizioni sono pessime e impossibilo è innutile forzare per arrivare in cima, in alcuni casi non ne vale la pena, c'è sempre una prossima volta...
    Ciao Nick

     
  17. GIAN CARLO ha scritto:
  18. @Gianluca, sarà un piacere conoscerci...ti dovro' chiedere almeno 10 cose su come si usa il gps.

    @Franca Alessandro Davide Micio Er Moro....super grazie per aver mantenuto la stima, farò il possibile per continuare a meritarmela.

    @Ezio, ho già parlato con Giampy e non sto a scherzà... mi ha detto che è tutto OK.

    @Nick12, speriamo che il tempo mi darà ragione o almeno consolazione.

     
  19. Ezio ha scritto:
  20. Lo so'...

     
  21. Daniele ha scritto:
  22. Ok, la scelta è giusta! 600 arrivati dà ancor di più l’idea del tutto quello che hai descritto…. Ma come se non ricordo male a firenze ci sarà un Blogpoint??? Ci sarà un super blogpoint e tu, a questo punto, sei convocato d’ufficio!!! :-)

     
  23. Lucky73 ha scritto:
  24. Inanzitutto Bentornato! Mi sono mancati i tuoi post e i tuoi commenti precisi e costruttivi.

    Per quanto riguarda la gara hai fatto bene purtroppo il tempo non si può prevedere (anche Giuliacci sbaglia spesso ehehe).

    L'unico NEO è che sono un pò geloso! Potresti venire a Milano altrochè Firenze!

    Vuoi mettere ? :-)))))))

    Grande, Ciao
    Lucky

     
  25. Michele ha scritto:
  26. A settembre ho corso la Verona Bosco ( ne ho scritto sul blog) nelle stesse condizioni meteo che hai trovato a Instambul, chi non è partito per la maratona ha fatto bene : non ti diverti , rischi la salute e non serve a molto.
    ci vediamo a Firenze

     
  27. Fatdaddy ha scritto:
  28. Mamma mia, un'epopea piena di pathos, più che una cronaca di gara! La grandezza di un atleta si vede anche e soprattutto nel saper prendere delle decisioni difficili, ancorchè sagge...
    Mi prenoto già da ora per un mega-tifo cumulativo fiorentino!

     
  29. uscuru ha scritto:
  30. mi dispiace, sei sempre un grande comunque.
    l'ho letto di sfuggita .
    stasera lo leggero' attentamente e
    commentero'
    ciao!!!

     
  31. Camilla ha scritto:
  32. Ciao Giancarlo sono Camilla tua compagna di squadra. Complimenti per il blog veramente ben scritto e lucido di commenti ed esperienze(quelle che a me mancano!).
    E complimenti anche per Istanbul a tutta l'Astra perchè comunque correre in quelle condizioni non è facile. Che eroi! Mi è dispiaciuto non esserci ma era un anno che sognavo la Maratona di Venezia con i suoi meravigliosi e massacranti 14 ponti e non ho voluto mancarla...
    Spero tanto che tu decida alla fine per Firenze così saremo un bel gruppetto e ci daremo la giusta carica a vicenda!
    Un abbraccio forte ci vediamo alle prossime gare.
    La pace è ogni passo...

     
  33. GIAN CARLO ha scritto:
  34. @Ezio, io so che tu sai che io so !

    @Daniele, solo 600 perchè i turchi fumano e basta. Ad Istanbul vivono 15.000.000 di persone e di questi alla maratona partecipano 300 persone. Facendo le proporzioni è come se a Milano correvano in 30.

    @Lucky73, per me è + facile andare a Firenze....o addiritura a Sabaudia che dormo nel mio letto. Poi per il resto faccio volentiri le cose nuove, ma Milano l'ho già fatta nel 2001. Mi è anche uscita bene come gara(3h e 07), ma il contorno seppur da interista è stata una vera delusione.

    @Michele, poi qui a Roma siamo meno abituati di voi alla pioggia :-)
    In 14 edizioni della 42km a Roma non è mai piovuto.In verità una volta sola 10 minuti, ma leggera.

    @Fatdaddy, il tifo è necessario sempre.

    @Orlando, grazie ci risentiamo.

     
  35. Anonimo ha scritto:
  36. mi ero preoccupato non vedendoti sul podio della 42.195... comunque: MA COME TE VA !?!?!? io qua sto affrontando problemi opposti (insolazione) ma altrettanto insormontabili, mi sa che sono costretto a ridurre l'allenamento... er califfo.

     
  37. GIAN CARLO ha scritto:
  38. @Camilla, intanto grazie della visita.
    Cambierei di "corsa" le mie esperienze con i tuoi tanti anni in meno... nei quali vista la partenza saprai fare cose ben più significative delle mie.
    Se ripassi dimmi come hai chiuso a Venezia...altrimenti chiamo il Presidente.
    PS
    Ci vediamo a Firenze.

     
  39. Mathias ha scritto:
  40. se avevi un costume forse rendevi meglio..ill target è solo spostato di qualche settimana, raccontaci di istanbul città invece, ci sono stato ma avevo 4 anni!

     
  41. Andreadicorsa ha scritto:
  42. La tua è stata una saggia decisione... hai la seconda cartuccia da sparare a Firenze ed era inutile rischiare di spararla a vuoto tentando di correre una maratona impossiblie in terra turca andando a rischio di provocare qualche danno al tuo fisico. Leggendo il tuo racconto mi è venuto freddo e mi si sono persino bagnati i piedi e tutto il resto.

     
  43. GIAN CARLO ha scritto:
  44. @Luciano, nei 4 giorni a Istanbul la pioveva e a Roma c'era il sole. Poi sono partito lunedì pomeriggio sotto l'acqua e sono arrivato a Fiumicino che pioveva anche qui...ancora piove...anzi in questo preciso istante pure allegro...non diluvio, ma allegro tipo durante la gara mia.

     
  45. GIAN CARLO ha scritto:
  46. @Mathias, io a Istanbul c'ero stato per poche ore a 17 anni, stavolta con testa e tempo diverso ho messo a fuoco meglio nel prossimo post scriverò qualcosa non solo di corsa.

    @Andrea, al 99% tu in questo momento sei molto + forte di Mario Fattore, ma pur essendo un tipo alla te(cioè che correre oltre le 2h e 30 è la regola) ha fatto 2h e 51. Non so quanto valesse con il tempo ideale, ma di sicuro lui è uno abituato a ogni situazione...per noi Pippe in certe situazioni è + difficile. Pensa poi che ha ricominciato a piovere cattivo dopo le 3 ore quindi Mario si è salvato.
    Quando ho scelto di non partire per i 42km temevo che girava a nubifragio in poco tempo perchè il cielo era nerissimo invece per un po' ha retto(si fa per dire).

     
  47. Camilla ha scritto:
  48. Ho chiuso in 3 ore e 25min in una bella giornata di sole con una temperatura però quasi estiva. Fino al 30esimo km liscia come l'olio con un 4'44" di media (pasaggio alla mezza in meno di 1h41min) che mi avrebbe permesso anche di abbassare il mio personale.Poi però l'entrata al Parco San Giuliano ha un pò rallentato il ritmo e quindi ho perduto i minuti di vantaggio che avevo.Il ponte della Libertà, al contrario di quanto dicono in molti, è invece una boccata di ossigeno. Basta staccare la testa e lasciar andare le gambe. Cmq una bellissima gara che vale la pena fare per l'entusiasmo della gente negli ultimi due km e il paesaggio mozzafiato delle rive del Brenta.
    Ci vediamo a Firenze o forse anche a qualche gara prima.
    Ciaoooooooooooooo!!!

     
  49. albertozan ha scritto:
  50. Decisione che non fa una piega e di un leone nel pieno della sua forza!! Una bella vacanza... Firenze è già vicinissima! Vai Mister..

     
  51. Micio1970 ha scritto:
  52. A questo punto sono curioso ( e interessato) di vedere come ti allenerai per Firenze (fra 5 settimane vero?). Quanti altri lunghi?

     
  53. GIAN CARLO ha scritto:
  54. @Camilla, Bravissimaaaaaaaaaaaaa !!!
    A Venezia io ci sono andato con il presidente nel 1996. Anche Sandro Rizzetti e Carlo Feliziani vennero arrivando con mezzi diversi. Di fatto fu la prima vera trasferta ASTRA...da allora è passata molta acqua sotto i ponti del Brenta.

    @Alberto, grazie, poi vengo a leggere tutti voi cosa avete combinato.

    @Micio, questo venerdì un allenamento sui 23km con molta qualità. Tra 10 giorni la mezza di Civitavecchia a 4.07/4.10...cioè a palla. Il weekend successivo un lungo di 36km(quello che mi mancava) ma RG+15(4.45-4.50) poi ancora qualcosa di + brillante e fatto il gioco.

     
  55. camilla ha scritto:
  56. E' ufficiale. Ormai sono entrata nel tunnel del blog!!!
    Cmq leggendo resoconti e commenti mi è preso un colpo...ma davvero voi fate tutti questi allenamenti?E come fate a sapere quali e come fare gli allenamenti che fate?Tabelle, numeri, piramidali, corti veloci, progresivi...ma cos'è tutta questa roba?E soprattutto:DOVE L'AVETE IMPARATA???Perdonatemi forse vi sembrerò cascare dalle nuvole ma io, in poco meno di due anni che corro, mi sono limitata a 3 uscite settimanali a Villa Pamphili o per le strade di Roma di 15-20 km tutti a ritmo molto lento e ogni tanto (una volta ogni due settimane) qualche ripetuta da 1000a Caracalla. Mai fatti lunghi a ritmo gara tranne i 30 km di Ostia qualche settimana fa, mai fatti lavori di "qualità".Sono incuriosita perchè magari questo potrebbe essere il segreto per migliorare un pochino anche se a immaginarlo così mi sembra troppo scolastico e artificioso come modo di correre. Cioè non ci vedo tanto il bello e il piacere che la strada porta con sè. Ma forse mi sbaglio...
    Cmq vedi Giancarlo quando ti dico che ammiro e invidio la tua esperienza...

     
  57. Danirunner ha scritto:
  58. Beh caspita è stata una bella avventura, cmq hai fatto bene dirottatre sulla 15k, anche i leoni a volte e pure bagnati sanno essere saggi. Peccato per l'organizzazione poco attenta ai bisogni degli atleti, soprattutto per quelli come voi che arriavavano da lontano e un'accoglienza migliore sarebbe stata gradita. Ora però devi ruggire a Firenze, vero?

     
  59. Furio ha scritto:
  60. Decisione saggia, soprattutto perché correrai a Firenze un ottima maratona.
    Mettiamola così, ti sei fatto una bella gita con una gara (bagnata) incorporata ;-)

     
  61. KK ha scritto:
  62. Quando una scelta difficile è sinonimo di intelligenza. Bravo Gian Carlo. Grande prova di forza.
    Ricordo un maratoneta che quest'anno a Pechino ha fatto "solo" i 10.000 eppoi a Berlino....l'hai visto anche tu!
    Forza Gian Carlo!

    A Firenze sarà diverso!!

    Eppoi chissà...magari ci si incontra a Torino il prossimo19 aprile....:-)))

     
  63. GIAN CARLO ha scritto:
  64. @Danirunner e Furio, vi ringrazio per fare leva su quel saggio. Per ora ancora lo digerisco male, speriamo sarà lo stimolo per ruggire a Firenze...anche perchè nella città del giglio anche se piove a catinelle si va !

    @KK, Il paragone con Gebre è imbarazzante. Devo dire che averlo visto da vicinissimo però mi servirà come punto fermo. In fondo è alto(basso) come me e anche lui ha solo 2 gambe.

     
  65. GIAN CARLO ha scritto:
  66. @Camilla, dopo due anni che corri vincendo ad ogni gara qualcosa è strano immaginarti Alice nel Paese delle meraviglie... comunque ti credo.
    Per migliorare bisogna abituare il fisico a correre di più e più velocemente, rispettando però i suoi tempi di recupero. Il fatto che fai solo 3 allenamenti settimanali, ma ogni volta che esci corri per tanti km, gareggi spesso e ogni tanto fai qualche ripetuta da mille... già mi sembra una miscela non proprio morbida, e comunque abbastanza in linea per fare bene sulle distanze lunghe. Certo quando ti accorgerai che così non migliorerai + o ti accontenterai, o dovrai(tuo malgrado) provare qualcosa di diverso, abituandoti a lavorare di più su ritmi scomodi che sollecitano la soglia aerobica.... dove però ti godi meno le strada e di regola stacchi l'ipod !
    Io in alcuni periodi mi violento un po' in altri vado solo a correre placidamente aspettando che torni l'ispirazione, consapevole che quando accadrà vorrà dire che è tornato il momento buono per sprintare.

     
  67. uscuru ha scritto:
  68. hoo! ho letto tutto!
    cazz.... decisione sofferta ma giusta , d'altronde, acqua a parte, sei stato bene!!!
    una vacanza.
    e' difficile, saper fare ,.... quello ke hai fatto!
    io non ci sarei riuscito, l'avrei fatta comunque, (sbagliando)e magari l'avrei fatta diventa', n'ammazzata,
    quindi e' giusto ke da domani, pensi a firenze, il bello ke entro poco tempo avrai, la tua rivincita.
    vai mister...

     
  69. Stefano ha scritto:
  70. Che dire. Penso che i rodimenti dureranno per un bel pezzo. Anche perchè giustificarsi con tutti quelli che te lo chiederanno sarà una bella rottura. A parte "noi" del settore che capiamo in pieno la tua inevitabile decisione restano tutti quelli che non sanno a cui spesso è anche inutile dare spiegazioni dettagliate. Piuttosto per Firenze la questione si sta facendo impegnativa. Verranno tutti. Ci divertiremo un sacco.

     
  71. Stefano ha scritto:
  72. Che dire. Penso che i rodimenti dureranno per un bel pezzo. Anche perchè giustificarsi con tutti quelli che te lo chiederanno sarà una bella rottura. A parte "noi" del settore che capiamo in pieno la tua inevitabile decisione restano tutti quelli che non sanno a cui spesso è anche inutile dare spiegazioni dettagliate. Piuttosto per Firenze la questione si sta facendo impegnativa. Verranno tutti. Ci divertiremo un sacco.

     
  73. Brant ha scritto:
  74. E chi sarebbe il mio avversario a Firenze ???
    Ma mo, co tutti quelli che corrono, te voi rifà proprio su de me ???
    Io comunque a Firenze..nun te vedo pe gnente, anche perchè...ma chi te riacchiappa ???
    Ma li hai visti i miei tempi (geologici) in maratona ??
    Anche se dici che io e te abbiamo gli stessi tempi, non credo di essere alla tua altezza: non sono un buon calcolatore (settore nel quale sei imbattibile...) ed inoltre ho ancora poca esperienza nel gestire una maratona (faccio un pò tutto troppo a "cafrocchia").
    Mi dispiace che ad Istambul ti sia andato tutto storto....comunque ti avevo promesso che per allontanare le nuvole, avremmo soffiato tutti verso sud-est....forse abbiamo perso un pò l'orientamento ed invece di allontanarle...ce ne abbiamo mandate altre....
    Ti saluto, Giancà e....che distacco pensi de damme a Firenze???.....
    Antonio

     
  75. Marco Bucci ha scritto:
  76. Porca miseria mi dispiace 'n sacco GianCarlo...
    Pero' hai fatto la cosa giusta...
    quando non e' giornata, e' inutile
    incaponirsi a vuoto...

    Vabbe'...vorra' dire che te rifarai a Firenze...
    Pero' se vuoi venire, iscriviti a razzo !!!

    Un salutone e rimettiti...

    Ciaooooooo

     
  77. GIAN CARLO ha scritto:
  78. @Uscuru, sai ke c'è Orlando, di solito alle gare normali nun poi sceglie o 42 o niente e allora ke fai parti e alla fine quello ke debve succede succeda.
    Qui erano de + quelli della 15 e allora a mollè(dato ke pioveva forte) è stato un attimo.

    @Stefano, niente partenza insieme a 4.30 bene vuol dire che ti senti alla grande....e sia chiarosono contento e tifo per te.

    @Brant, diciamo che te do lo stesso distacco che c'è tra Inter e Roma.... 10 punti ooops chiedo scusa minuti !
    Hai soffiato così forte ke oggi le nuvole so tornate indietro. Hai visto che acqua che ha fatto !

     
  79. GIAN CARLO ha scritto:
  80. @Marco, mi 6 sfuggito, l'intenzione è di farlo subito, ma ormai non c'è fretta pago già la quota alta.

     
  81. La Polisportiva ha scritto:
  82. Ho letto oggi pomeriggio e non potevo crederci... una corsa ai limiti del possibile. Hai fatto la scelta giusta, niente rimorsi.
    Complimenti. ..tutta esperienza.

     
  83. Alvin ha scritto:
  84. Giancarlo, hai fatto bene a ripiegare, certo farsi un viaggio aereo e ritovarsi in quelle condizioni è abbastanza deprimente, probabilmente visto il mio spirito d'avventura mi sarei lanciato ugualmente sulla 42... ma ho vent'anni meno di te e sai che sono pazzo...a Firenze fai 3e11!

     
  85. Brant ha scritto:
  86. Te sei rifatto bene i conti eeeh ???
    Vorrà dire che io nvece cercherò di non farmi dare più dello stesso distacco che c'è tra la LAZIO e la Roma e cioè 7 punti...cioè minuti...(ho con ciò reso nota la mia fede calcistica, anche se ultimamennte non me ne frega quasi niente) comunque per me giè sarà un bell'impegno.
    A presto
    Antonio

     
  87. Brant ha scritto:
  88. ...correggo "giè" con "già"...

     
  89. GIAN CARLO ha scritto:
  90. @Polisportiva, non si poteva fare un buon tempo neanche con gli sky roll

    @Alvin, pure tu come Stefano mi passi su una partenza a 4.30..che poi i primi 3km è discesa ?

    @Brant, l'ho detto solo per fare un paragone i conti erano superficiali... l'importante è che parlando di Derby riesci a battere er Master e non er Mister

     
  91. Anonimo ha scritto:
  92. Grande Gianvarlo bentornato,hai fatto bene vedrai che a Firenze farai il tempone. E poi ti rifarai il morale con la tua Inter! A presto a Villa. Marco.
    PS: Psyco è in crescita esponenziale e mi ha battuto a Garbatella

     
  93. GIAN CARLO ha scritto:
  94. @Marco, sapevo che Psycorun te le aveva suonate, penso che sia casuale...ogni 5-6 volte puo' succedere. Tornerai subito avanti sei più forte. Ma non vieni neanche a Civitavecchia per fare la garetta a Villa ?
    Guarda che ogni tanto una 21 non alla morte ti potrebbe fare bene.
    Zenca sta inserendo qualche allenamento in +. Potrebbe ri-diventare pericoloso.
    PS
    Per Firenze c'è anche un'ipotesi Zorro che mi prende già al quindicesimo.... ma come regola mi darà buca !

     
  95. camilla ha scritto:
  96. Ciao!
    In effetti è proprio come dici tu...io non corro mai in soglia anaerobica. Sono pigra, questa è la verità. Mi va bene correre tanti km però sempre avendo il fiato sotto controllo. Se devo spingere di più mi blocco. E non è un caso che la mia velocità media in maratona sia più o meno identica a quello della mezza (eccezione fatta per Frosinone l'anno scorso).
    Quindi seguirò il tuo consiglio e proverò, ogni tanto, a "violentarmi" con lavori più veloci che davvero non amo.
    Penso tu faccia bene a venire a Firenze:l'allenamento c'è, il percorso è bello e facile (tranne le Cascine)e sono sicura che farai un gran tempo!!!
    Ci vediamo a Civitavecchia o sabato alla corsa dei Santi!

     
  97. uomo hai scelto quello che era giusto fare,come ho fatto io alla caporetto veneziana....

     
  98. Pimpe ha scritto:
  99. ..ottima filosofia di vita ,caro coach!
    io mi sarei incazzato e basta..!
    ciao

     
  100. GIAN CARLO ha scritto:
  101. @Bress, ancora buon compleanno...vedrai che quando ne avrai qualcuno in + a maggior ragione mi capirai !

    @Camilla, quel tipo di pigrizia è normale in chi corre cercando tranquillità...di fatto ne soffro anche io per molti mesi l'anno.
    Ci vediamo a Civitavecchia dove da te mi aspetto una grande prestazione. Magari tieni il fiato sotto controllo nei primi 11km perchè dal terzo all'undicesimo km è tutta in salita. Questa gara è come la Roma Ostia...puoi fare il tempo solo se riesci a fare i secondi 10k un minuto + veloce dei primi 10k

     
  102. GIAN CARLO ha scritto:
  103. @Pimpe....mi sono incaz..to pure io, ma on è servito a molto... e allora dice il saggio: Fai buon viso a cattivo gioco

     
  104. Alessandro Vittore ha scritto:
  105. Per Giancarlo: quando c'è il maltempo la prima cosa è non sfidare il destino; io forse al posto tuo avrei fatto la 42 e poi magari a metà strada,quando magari il freddo era entrato nelle ossa, mi sarei ritirato.

    Per Camilla: finalmente sento una che corre in allenamento quasi a caso come me, a sensazione! Che ti frega di migliorare: già sei una top runner, Continua così, mica ti pagano per migliorarti (sei una sportiva amatoriale), la corsetta infrasettimanale deve essere un "relax", e non un lavoro.
    Io, se desidero tirare una gara, trsformo un allenamento soltanto in un fartlek; io non ho mai corso più di due volte la settimana.

     
  106. Marco ha scritto:
  107. nonostante tu sia dell' inter credo abbia fatto la scelta più sensata... sei sempre un grande e grazie per le visite continue.

    a presto

     
  108. GIAN CARLO ha scritto:
  109. @Marco, proprio perche sono dell'inter !!!

    @Alessandro, mi fa sempre picere leggere i tuoi interventi... da podista dotato, ma svogliato !

    @Camilla, non ascoltare il Dottore perchè in realtà teme che tu puoi migliorare il suo time sui 42km che è di 3h e 20 ;-)
    Io invece penso che se ti alleni duramente puoi anche battere il mio di record e fare 2h e 58, a te decidere il da farsi

     
  110. Anonimo ha scritto:
  111. ALESSANDRO: per me "relax" è fare 15x400 con fc a 180, non è nè un dovere nè un lavoro, c'è chi c'ha enormi quantità di energia vitale da sfogare e ciò lo rilassa. c'è chi spende le energie facendo straordinari o girando 3 ore per scegliere le nuove rubinetterie alla moda... poi, CAMILLA, senza sapere come allenarsi già ottiene notevoli risultati, potrebbe anche (allenandosi bene) arrivare a un livello che qualcuno la paga, per le donne è molto più facile... luciano er califfo.

     
  112. camilla ha scritto:
  113. ahahahahah!2h58min!!!ok dovè la telecamera???
    mmmmmhhhhh...non credo che ci riuscirei neppure se mi allenassi 7 giorni su 7...e cmq ormai la mia mente è proiettata verso il Passatore!!!

     
  114. Anonimo ha scritto:
  115. D'accordo come sempre col Califfo: anche per me diventa relax solo quando mi sparo 15x400 a 1'15 rec 1min a 4 o 7-8 mille a 3e10 rec 1 min e 1/2 a 4e20 mentre soffro se devo farmi 1 ora lenta a 4e30 (questione di testa come dice il nostro Sergio P). Per doc Ale: è pazzo non lo ascoltate. Per Giancarlo: ma Civita non è il 9? Corsa RCF il 2 o no? Zorro a Firenze varrebbe la pena del biglietto aereo!!! Marco

     
  116. GIAN CARLO ha scritto:
  117. @Luciano, come vedi l'idea di fare 15*400 trova sia degli adepti che dei contrari.

    @Camilla, è l'unico record che ho nell'Astra quello di aver corso il Passatore. L'ha fatto anche Silvana, ma allora non era nostra tesserata.
    Il mio tempo sui 100km tu lo batti veramente quando vuoi...ti invito a leggere quella cronaca cliccando a destra sulla foto dell'arrivo.

    @Marco, dalla fanciulla + brava al maschietto pie veloce. Civitavecchia è il 9/11 tu non ci 6 ?
    PS
    Ogni tanto qualche 20 km in 1h e 30 a 4.30 falli che sono quelli necessari a completarti... e paradossalmente ti preservano dagli infortuni.

     
  118. Anonimo ha scritto:
  119. Credo di no per motivi di lavoro però 20 km a 4e30 con Zorro me li posso sempre fare la mattina presto a Villa. Grazie per il consiglio. a presto

     
  120. GIAN CARLO ha scritto:
  121. @Marco, Zorro 'sto periodo latita !

     
  122. Anonimo ha scritto:
  123. camilla, quanti anni hai? ho notato che le donne si adagiano sulla corsa lenta o al massimo in progressione, perchè? già vai forte allenandoti in maniera incompleta, perchè sprecare il talento? finchè sei giovane pensa a velocizzarti che col passare degli anni l'elasticità dei tendini viene meno. la 100km può attendere, mica scappa. ti basta fare un lavoro veloce ad hoc a settimana e le 3h sono alla tua portata, e allora sì che ti divertirai!!! e magari cominci pure a portare a casa qualche gratificazione economica... mi intristisce vedere gente che ha il pane e anche i denti ma non li vuole usare. luciano er califfo.

     
  124. Anonimo ha scritto:
  125. marco, grazie della considerazione. cominciano a svelarsi i tuoi segreti. i medi come li fai? di quanti km? a che velocità? ogni quanto tempo? er califfo.

     
  126. GIAN CARLO ha scritto:
  127. @Luciano, me li vuoi far diventare tutti soldati 'sti ragazzi ?

     
  128. Anonimo ha scritto:
  129. Per il Califfo: i medi sono il mio tallone di Achille: non riesco a digerirli, preferisco ripetute tirate anche alla morte. Quest'anno me ne sono imposti 2-3 verso agosto e sono arrivato a fare 12 km a 3e45-3e50 poi smetto quando faccio le gare ma ho notato che servono (a me soprattutto mentalmente). Ciao a presto. Marco

     
  130. GIAN CARLO ha scritto:
  131. @Marco, ma non ci dare tutto a pezzi e bocconi, manda una tabellina di Psycorun e se ne discute !

     
  132. Anonimo ha scritto:
  133. Non posso: i patti con Psycorun parlano chiaro...altrimenti incomincerebbe inspiegabilmente il mio declino!

     
  134. GIAN CARLO ha scritto:
  135. Marco,Mo...non adesso ... mo ... con quello psicotice mezzo matto de Pollastrini ce parlo io.
    Domani sul blog esce la cronaca di Istanbul del President, non far mancare il tuo commento.

     
  136. Alessandro Vittore ha scritto:
  137. Godetevi la vita, non vi spappolate i polmoni a fare troppi fartlek e allunghi tirati.
    Pensate a Calcaterra, che pur malato di corsa, si fa milioni di km, ma lentamente.
    Ci vediamo tutti a Civitavecchia (1:30')

     
  138. Anonimo ha scritto:
  139. Ciao Giancarlo c'ero anche io in quel bel giorno di sole ad Istambul.
    Francesco Schisano

     

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

Per ora ho visto solo i puntini

Per ora ho visto solo i puntini

Contatore ripartito il 10/10/2009

Lettori fissi