Il Califfo scopre le carte e da la soluzione al quiz !?!

Pubblicato da GIAN CARLO martedì 2 febbraio 2010


Soluzione al quesito(4 post sotto)

Molti di voi si sono incentrati sul discorso che in salita si cura meglio la forza. questo è vero, ma è più un motivo a lungo termine. La risposta esatta alla domanda del perchè Juantorena fece andature in salita in un periodo post infortunio è nella NECESSITA' DI PRESERVARSI DA TRAUMI. In un balzo in piano (ancora peggio in discesa) all'atterraggio il piede deve sopportare una forza d'impatto che è molte volte il peso del corpo e che è proporzionale anche alla lunghezza della fase di volo e all'altezza della caduta del baricentro... ma se si balza in salita il suolo "ci viene incontro", la fase di volo è più breve e la caduta del baricentro è inferiore o nulla. Quindi il piede deve ammortizzare un peso molto inferiore che non in piano. Questo è il motivo immediato. Adesso vi spiego il perchè del test:
Su un sito è venuta fuori sta cosa delle andature in salita. Ecco come ha commentato un ALLENATORE DI UNA IMPORTANTE SOCIETA' NAZIONALE: "Non capisco il passo saltellato in salita... l'altezza da cui si atterra e' minore che in piano, quali differenze possono esserci, secondo te qual'era lo scopo ? Un lavoro diverso sul gastrocnemio o sui flessori delle dita ? Esasperazione della fase eccentrica ?"
GLIEL'HO DOVUTO SPIEGARE IO.
Mi sono incacchiato come una bestia ! Ora, è normale che un impiegato dell'obitorio o un commerciante di cipolle o un magnaccia non abbiano il tempo o la voglia di studiare e che quindi non abbiano le idee chiare... gli allenatori dovrebbero esistere proprio per schiarire le idee... ma che un allenatore nazionale, PAGATO DA NOI, mi risponda in quel modo è INAMMISSIBILE!!!!!Tra l'altro: come ci può essere un'"esasperazione della fase eccentrica" se atterri più in alto???
E' proprio il contrario: inibizione della fase eccentrica e esasperazione della concentrica!!! Siccome ormai non mi considero più atleta ma allenatore, mi piace monitorare cosa combinano i miei "colleghi" del palazzo, che si suppone abbiano decennali esperienze con atleti di alto livello, accesso a studi scientifici approfonditi, disposizione di risorse e strutture... invece è un PIANTO GRECO. E' incredibile il pressappochismo, l'incertezza, i luoghi comuni, le teorie sorpassate, l'indisponibilità a mettersi in gioco (per orgoglio), le fissazioni assurde, l'appecoronarsi ai dettami corporativi che vengono "dall'alto", l'indisponibilità a confrontarsi coi successi degli altri paesi, la segretezza sui loro "miracolosi" allenamenti (su un sito siamo stati censurati PER ORDINE DELLA FEDERAZIONE perchè qualcuno ha scritto il tempo di una ripetuta sui 500m di Claudio Licciardello), cosa assurda perchè io ti pago e tu mi devi rendere conto!
Questo è solo un esempio, ne potrei fare a centinaia.
Luciano Er Califfo

Il redattore del Blog(sperando di interpretare il suo pubblico) ringrazia l'autore del quiz e lo invita a porre(quando vuole) altri quesiti o solleticazioni... magari ...anche meno tecnici e più ...ludici ! Voi che dite ?

35 commenti

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

  1. stoppre ha scritto:
  2. già,avevo trascurato l'impatto, d'altronde è logico se collegato all'infortunio.
    ora mi alleno per fare la maratona in salita

     
  3. Master Runners ha scritto:
  4. 'L'appecoronarsi' è troppo bello!

    Non sono molto informato a riguardo, ma i fatti a volte parlano da soli.

    I blog sotto questo punto di vista sono pericolosi, forse è proprio per questo che Luciano non ne apre uno suo...... anche se, secondo me, non avendolo arreca solo un danno a tutti, a noi sopratutto.

    Aspetto anche le altre centinaia di esempi, e sarebbe bello sentire anche l'altra sponda

     
  5. Pimpe ha scritto:
  6. Califfo l'atletica si e' livellata al resto del paese...
    ciao ;-)

     
  7. Albe che corre ha scritto:
  8. ok per altri quesiti!si può solo imparare di più!

     
  9. bibe ha scritto:
  10. Attendiamo presto un altro quiz!

     
  11. Anonimo ha scritto:
  12. master,
    chi sarebbe "l'altra sponda"?

    ah, vi piacciono i quiz? la prossima volta argomento "sesso & lussuria".
    luciano er califfo.

     
  13. GIAN CARLO ha scritto:
  14. @Luciano, senza esagerare potrei avere un pubblico under 15

     
  15. Master Runners ha scritto:
  16. Quando parli della segretezza sui 'miracolosi' allenamenti fatti dai top, e sulla indisponibilità del mettersi in gioco dei loro 'FAMOSI ALLENATORI'

    Intendo quella sponda lì.

    Noi a loro diamo un minimo di contributo nel nostro piccolo, sia da semplici cittadini che da 'corridori', loro manco quello.

     
  17. the yogi ha scritto:
  18. ero nei beta-tester quindi conoscevo la risposta... anzi, perché non mi suggerite un tracciato in salita di qualche km da poter affrontare un paio di volte al mese? visti i miei problemi penso mi sarebbe utile....

     
  19. GIAN CARLO ha scritto:
  20. @Yò, Da casa tua all'arrivo della Roma-Ostia...
    ...come dici che è piatto ????

    Sarà, ma io lo facio una volta l'anno e sono sempre i 7-8 minuti più duri della stagione.

     
  21. er Moro ha scritto:
  22. Perle di saggezza sportiva... una a settimana, stile rivista!

     
  23. uscuru ha scritto:
  24. e io cosa avevo detto, certo tu lo spieghi con le parole giuste!!!
    ma sto' ancora aspetta una risposta positiva o negativa, su quell'altro argomento

     
  25. Tosto ha scritto:
  26. Luciano, non vale la pena di incazzarsi troppo! cerca di mediare un po', fagli uscire di bocca quello che volevi che dicessero. Magari imparano :)

     
  27. KayakRunner ha scritto:
  28. E pensare che il mio problema è trovare dei tracciati senza salite (qui in Brianza è tutto un saliscendi). Ma l'allenamento in salita è controindicato x la maratona o se pò fà?

     
  29. Marco Bucci ha scritto:
  30. Gianca'.....

    "@Yò, Da casa tua all'arrivo della Roma-Ostia...
    ...come dici che è piatto ????
    Sarà, ma io lo facio una volta l'anno e sono sempre i 7-8 minuti più duri della stagione."......

    AH SI EH ?!?!?! Che a nun 'ffa la 3 Comuni pe'n anno gia' te sei dimenticato che vor 'dd' 'a salita dei 1000 cori....!?!?!?
    ...No mica per altro... c'ho le kiappette che ancora sso' un tantinello svenute...!!

    O 'sso io ke ho capito male (come dice sempre qualcuno dei giornalisti...)...?!?!?

    Ahahahahahahah

     
  31. the yogi ha scritto:
  32. marcù, a quello je và sempre de giocà... :)) dammela te 'na dritta!

     
  33. GIAN CARLO ha scritto:
  34. @Tutti, stasera 5*800 metri in salita da San Pietro in Montorio fino alla statua di Garibaldi al gianicolo.
    Bellissima serata senza vento con 5 gradi ...fatti quasi 16km in 1h e 15.

     
  35. La Polisportiva ha scritto:
  36. L'ho INDOVINATO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    So' meglio dell'allenatore della nazionale!

     
  37. GIAN CARLO ha scritto:
  38. @Polisportiva, in effetti sei stato l'unico a fare centro, ti nomino ufficialmente tecnico federale... di sci di fondo :D

     
  39. Anonimo ha scritto:
  40. vaglio',
    quello che più mi ha fatto incazzare dell'"allenatore" è stata la sua incertezza totale: cascato dalle nuvole.
    ci sono per fortuna allenatori che pubblicano i lavori, ma non sono visti di buon occhio, perchè, nonostante magari seguano la "tradizione", pubblicando la espongono alla critica.
    lassù in federazione ci sono personaggi vecchi e decrepiti che però hanno il potere di imporre le loro metodologie di allenamento sballate, nonostante da 30 anni non portino risultato alcuno se non quello di spaccare i talenti giovanili cristallini che emergono (parlo soprattutto del settore velocità, ma non solo).
    esempio: pierfrancesco pavoni, a 19 anni 10.25, dopo 4 anni pb di appena 10.22... ma scherziamo? penso che se lo avesse allenato lino banfi avrebbe migliorato più di 3 centesimi!

    la democrazia anglosassone è il sistema in cui vanno avanti i migliori, il comunismo il sistema in cui migliori e peggiori rimangono allo stesso livello, l'italia il sistema (tradizional corporativo autoritario) in cui vanno avanti i peggiori.
    luciano er califfo.

     
  41. Anonimo ha scritto:
  42. master,
    con l'altra sponda sono in contatto giornalmente. loro sparano i loro dogmi senza dare spiegazioni. ti dicono: "prendi un 17enne che fa i 100 in 10.6 e gli DEVI far fare X, si SCONSIGLIA di analizzare alternative" (testuali parole tratte da un raduno a formia recente).
    tu gli porti 345 esempi di tali giovani che facendo X dopo 6 anni sono fermi a 10.4, e gli porti 567 esempi di 17enni stranieri (anche bianchi) che invece facendo Y dopo 6 anni fanno 9.9... NISBA!
    luciano er califfo.

     
  43. Anonimo ha scritto:
  44. 400ista 21enne italiano, nel 2008 fa 48.9. gli fanno alzare di squat 280 chili e lo massacrano di prove sui 300 in 35"... risultato 2009: 48.8!!!

    BOLT alza al massimo 120! e i 300 in allenamento non scende sotto 37!
    c'è qualcosa che non va, o no?
    luciano er califfo.

     
  45. Matte79 ha scritto:
  46. Per essere il primo post che leggo dopo le vacanza..... Direi niente male!!!! Come sempre, Lucio sei er mejio!!!!

     
  47. GIAN CARLO ha scritto:
  48. @Matte, ti sei risparmiato un mucchio di freddo e torni pure abbronzato ...vergognati !

     
  49. franchino ha scritto:
  50. L'unica controindicazione potrebbe forse essere la maggior estensione dell'achilleo in salita per chi ne soffre, come mi pare Luciano. Per il resto la salita aiuta anche nella tecnica di corsa, l'anno scorso la introdussi spesso nella programmazione e ne ebbi tangibili vantaggi. Un saluto a tutti!

     
  51. insane ha scritto:
  52. Ecco perchè a 17 anni facevo i 100 metri in un minuto e adesso ho migliorato solo di 1 secondo... ;)

     
  53. TylerDurden ha scritto:
  54. Preoccupante la situazione in cui versano certi "allenatori". Davvero sconfortante. Infatti non mi sembra che i risultati italiani di atletica leggera a livello internazionale siano così elevati da un pezzo a questa parte...

     
  55. Anonimo ha scritto:
  56. questi discosi mi ricordano, purtroppo, persone di altre categorie di lavoratori che son pagati da noi ma hanno i paraocchi e si sentono dei privilegiati..il loro status symbol li mette il paraocchi..procurando danni..

    R.Davide

     
  57. Mic ha scritto:
  58. Sempre interessante quel che dice il Califfo sulla corsa, nonostante la tristezza da pianto greco che c'è attorno. Per quello che ti conosco, Luciano, hai la mia massima fiducia, già ti ho chiesto qualche dritta...e chissà che non si collabori in un prossimo futuro!

     
  59. Master Runners ha scritto:
  60. Lucià, forse perchè alla fine, nessuno in particolare in Italia ha interesse per l'atletica, altrimenti dopo le ultime Olimpiadi parecchi 'professori' sarebbero saltati.
    Invece stanno sempre tutti li a scallà la sedia

     
  61. Anonimo ha scritto:
  62. master,
    io invece penso che l'atletica sia solo lo specchio di ciò che succede nella società (lasciamo stare il calcio che è un discorso particolare).
    io lavoravo in banca ed era la stessa cosa: a parità di quantità di lavoro svolta, io inventavo metodi innovativi per finire alle 15, mentre gli altri finivano alle 19... risultato: io punito e loro promossi.
    in italia NON C'E' INTERESSE PER I RISULTATI, anzi, c'è un interesse al contrario.
    er califfo.

     
  63. Anonimo ha scritto:
  64. parliamo di un caso eclatante (meriterebbe un post apposito): ANDREW HOWE, ovvero IL PIU' GRANDE TALENTO DELL'ATLETICA MONDIALE DEGLI ULTIMI 10 ANNI... e ci era cascato addosso come per miracolo...
    andrew era un mostro fin dai 15 anni su velocità, lungo, triplo, alto e asta.
    a 19 anni, surclassando anche bolt, fece il wr sui 200, 20'28. alla stessa età era bravo anche nel lungo, 8.11, ma lontano dal wr (8.36)... ma io dico... hai uno da wr sui 200 e GLI VIETI di farli??? lo concentri sul lungo (dove è molto meno forte) che è specialità traumaticamente pericolosa (e lo alleni anche male)??? risultato: l'hanno SPACCATO, gli hanno fatto sprecare 2 stagioni nell'età migliore.
    perchè avviene questo secondo voi?
    luciano er califfo.

     
  65. albertozan ha scritto:
  66. arrivo in ritardissimo (per un periodo un po' così)...e devo dire che è stato molto interessante...quindi ben vengano!!!!!!!grande Luciano

     
  67. Master Runners ha scritto:
  68. A proposito di Howe volevo postare l'intervista del vomito che fece Andrew sulla federazione in un intervista a repubblica, ma è troppo lungo.

    Questo è il link

    http://www.dicorsa.it/home/index.php?view=article&catid=33%3Aarticoli&id=1373%3Ahowe-qdirigenti-incapaci-poi-mi-vietano-i-realityq&format=pdf&option=com_content&Itemid=27

     
  69. MFM ha scritto:
  70. Caro Califfo vivi da troppo tempo in Brasile per ricordarti che questo è un paese dove le carriere si fondano sull'amicizia e l'inciucio e non sulle capacità. Per fortuna l'atletica è uno sport con senso della giustizia e i risultati testimoniano quanto in basso siamo arrivati negli ultimi anni.
    Io ho la sensazione che un appassionato qualsiasi che abbia voglia di studiare un po' e di "mettersi in discussione", come dici giustamente tu, otterrebbe risultati sicuramente più decorosi.

     

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

Per ora ho visto solo i puntini

Per ora ho visto solo i puntini

Contatore ripartito il 10/10/2009

Lettori fissi