1768 sorpassi all'Appia Run, ma oggi un giorno triste.

Pubblicato da GIAN CARLO lunedì 6 aprile 2009

La tragedia del terremoto stende un velo di amarezza su questa mia domenica da incorniciare e spegne gli entusiasmi con cui mi apprestavo a descriverla. Cercherò di essere sobrio, essenziale, quasi ad onorare un dovere di cronaca che ho nei confronti di questo mio spazio che è privato, ma anche un po' pubblico.

Il clima era perfetto, l'igrometro segnalava un' umidità leggermente alta, ma un filo di maestrale rendeva l'aria frizzante quel tanto che basta per assaporare con gusto il profumo della primavera. Alle 8.00 ero già colazionato, vestito da runner e pronto alla pugna. Verbo presente. Esco, allungo un po' qualche traversa e utilizzando un percorso prevalentemente in discesa arrivo alle terme alle 8.25. A spanne ho corso 4.5km forse poco di più. Saluto gli altissimi Bloggers Marco Yoghi e Marco Bummi. Perché mamma non mi ha chiamato Marco ? Forse sarei 20 cm + alto ? Yoghi mi ha portato un libro ed un CD (di cui avevamo parlato) e di questo suo pensiero lo voglio pubblicamente ringraziare. Alle 8.30 vado all'appuntamento con i compagni di squadra e questo mi farà saltare un pezzo fondamentale di Blogpoint. Ma alle corsette domenicali tra noi romani (senza arrivo di linfa esterna) sarà sempre così....o quasi. Per l'Astra non è gara sociale eppure siamo iscritti in 30. Lascio le mie cose nell'auto del super Presidente e alleggerisco l'abbigliamento restando in canotta e pantaloncini, spillo il pettorale ed aiuto 2 miei amici nel settaggio del loro Garmin. Chi mi legge sa bene che io non son certo un genio del GPS, anzi sono pure un po' lento, ...ma, a quanto pare, qualcuno è meno esperto di me. In leggero ritardo ripasso dall'entrata delle Terme, ma non vedo nessun altro "scrittore" eccezion fatta per Ivana (senza Andrea !!) incontrata di sfuggita. Alle 8.48 parto per i miei 7km al biscotto. Imposto il ritmo sui 4.35, il tempo per farli prima del via c'è pelo pelo. Media tenuta con precisione assoluta finché, dopo il quinto giro, all'altezza della fontanella circa a 6.7-6.8km per comodità decido di fermarmi. Bevo attraverso la strada e sono in fondo al gruppo. Il tempo di salutare 4-5 compagni di squadra, anche loro senza la cattiveria nello sguardo, ed ecco che un colpo di pistola libera 5000 gambe. Attendo con pazienza che tutti hanno superato la linea di partenza, poi come promesso mi avvio. Quando finalmente anche io, da buon ultimo, passo sotto lo striscione son trascorsi circa un minuto e 40 secondi. Scopro che non c'è il tappeto di rilevamento, così tutti avranno il loro tempo lordo e non netto: STCZ ! Provo a superare zigzagando, ma è follia. Un muro invalicabile che si muove a meno di 10km orari preclude le mie volontà. Vado sulla strada laterale e pur allungando il tracciato riesco a superare qualche centinaio di podisti prima dell'attraversamento della Colombo all'altezza dei 500 metri. Qui ritrovo i watussi Marco & Marco, con loro anche Francorre. Per un pezzetto sto con loro, poi senza quasi accorgermene vado via. Il percorso è fantastico. Durissimo, il sampietrino è cattivo, non c'è un metro di pianura, per 300 metri si corre sul vecchio lastricato romano vecchio 2000 anni, ma se si riesce per un attimo ad estraniarsi dal concetto di fatica ci si rende subito conto che non è una gara come le altre. Questo è un vero Trail nella storia. Un annale scolpito su pietra e battuto da scarpe da running. Al quinto km passo in 23.30 (Oltre 25.00 lordo), ecco il parco della Caffarella, i sorpassi continuano senza sosta, ma si fanno meno frequenti, cambiano i connotati degli "atleti" che mi circondano. C'è più cattiveria agonistica, mi ci comincio a ritrovare. Finisce lo sterrato, usciamo dal parco, ora sono al mio 20esimo km, ma la sezione stradale si allarga e superare non è più un problema. Apro il gas pensando che questo è veramente l'ultimo sforzo prima di Boston. Passaggio ai 10km in 45.00 precisi. Gli ultimi 2.8km li corro circa a 4 al km. Gli ultimi 400 metri con la complicità della discesa quasi a 3. E' finita. 56.20 il netto 4.24 di media. Sono 616esimo ho fatto 1768 sorpassi, non mi ricordo di averne subiti... ma anche fosse ari-STCZ ! La giornata continua alla grande, pranzo di pesce a Fiumicino, 2 ore di sole sdraiato in spiaggia mentre la Juve pareggia, poi si torna a casa, l'Inter vince con fortuna...un crescendo di positività... finché di notte, qualcosa di terribile blocca l'apoteosi. Bicchieri, porte e serrande fanno sconquassi. Paura e costernazione mi assalgono quando le immagini dei vari TG mi mostrano la gravità dell'accaduto. Siamo di passaggio e non sappiamo mai se oggi è stato il nostro lap ai 5km o alla mezza maratona. Buone corse a voi !

35 commenti

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

  1. the yogi ha scritto:
  2. certo che, di fronte all'inevitabile, qualunque commento pare davvero superfluo..... cmq è stata una gran bella mattinata, come si è letto un pò dappertuto....
    ps. capisco che il grigio fà 'mestizia', ma si legge poco.....

     
  3. Lucky73 ha scritto:
  4. Ultimamente stai giocando un pò con la corsa in attesa del grande evento eh?

    Stai stimolando le endorfine per Boston?

     
  5. Michele ha scritto:
  6. cOMPLIMENTI, C'è POCO DA RIDERE OGGI.

     
  7. Francorre ha scritto:
  8. Oggi ho poca voglia di commentare.
    Un saluto.

    @ yogi - seleziona il testo e leggi in reverse.

     
  9. GIAN CARLO ha scritto:
  10. @Yogi, io lo vedevo bene... pazienza ora provo a lasciarlo così... semmai cambio.
    Domani, massimo dopodomani comincio Coelho.

    @Lucky, io gioco sempre con la corsa... è un gioco e come tale va preso. A Boston vediamo so già che fino a 30km sarà una passeggiata, poi o sarà puro divertimento o duro lavoro o rovinosa debacle vedremo... mi basterebbe stare nel mezzo.

    @Franco, Ok se lo ritieni è giusto così.

    @Michele, grazie di cuore.

     
  11. kaiale ha scritto:
  12. ragazzi,
    ieri giorno di festa, gara....
    fatica sudore e divertimento,
    sole, gente e voglia di divertirsi.

    pochi di voi lo sanno, ma....
    per 6 anni ho vissuto a l'aquila,
    fino ad agosto ero li...
    oggi........giorno da dimenticare

     
  13. the yogi ha scritto:
  14. no problem, già risolto.... è una raccolta di aforismi, piccoli concentrati di saggezza da ogni dove, non serve la full immersion ;) e poi è tuo.....

     
  15. Ribichesu Davide ha scritto:
  16. Condivido Lucky..ti stai divertendo..hihi..ma che togata questa cosa di correre sul lastricato di 2000 anni..mi intriga..

     
  17. GIAN CARLO ha scritto:
  18. @Davide, in realtà ai lati del lastricato c'è un pezzo stretto di Sampietrino dove tutti in fila indiana si piazzano per evitare il lastricato che è veramente terribile... io però son passato da li approfittando per fare altri sorpassi.

    @Yogi, cmq grazie... sarà un bel salto di qualità rispetto a Twilight (la storia di vampiri) preso a mia figlia...cercando(inutilmente !!!) di capirla.

    @Alessio, bicchiere mezzo pieno sei fortunato poteva andarti peggio, bicchiere mezzo pieno sei emotivamente molto coinvolto perchè è una realtà che ti appartiene.
    In realtà son vere tutte e 2 le cose, metabolizza e fanne tesoro

     
  19. mastro ha scritto:
  20. oggi e' un giorno bruttissimo,comunque ce l'hai fatta a contarli ad uno ad uno quando le seperavi.

     
  21. stoppre ha scritto:
  22. bravo...sei agonista dentro, il meglio lo dai nelle gare!!

     
  23. Marco Bucci ha scritto:
  24. Complimenti.
    Scusami per la lapidarieta', ma sto giu' per la tragedia.

    Un abbraccio

     
  25. bressdicorsa ha scritto:
  26. ciao gianca'...nulla +

     
  27. GIAN CARLO ha scritto:
  28. @Mastro, assolutamente no ho solo fatto una sottrazione alla fine tra classificati e mia posizione ;-) Che poi forse ho superato pure qualcuno che si è ritirato.

    @Stoppre, il meglio lo devo dare nella proX gara le ultime 2 ho giocato.

    @Marco e Bress, OK grazie di essere passati.

     
  29. La Polisportiva ha scritto:
  30. bella progressione caro mio,
    lo si legge tra le righe che sei in forma..

     
  31. GIAN CARLO ha scritto:
  32. @Polisportiva, detto da uomo di montagna...vale doppio !

     
  33. antherun ha scritto:
  34. Interessante il sorpassometro Giancarlo! devi brevettarlo...

     
  35. Micio1970 ha scritto:
  36. Sulla forma fisica non si discute i dati sono oggettivi ma anche sulla forma mentale non scherzi. Scommetto su un MM50 per Boston ;-)

     
  37. GIAN CARLO ha scritto:
  38. @Antherun, in un mondo dove chi inventa cose serie viene deriso e dove chi propone caz..te è osannato in effetti avrei chance !

    @Micio, ieri ho avuto uno scatto di nervi al lavoro... che non avevo da anni... pure questo sarà segno buono ?

     
  39. Mic ha scritto:
  40. Potresti proporre alla garmin un ulteriore campo per il sorpassometro.
    Apparte tutto, oggi c'è poco da stare allegri.

     
  41. GIAN CARLO ha scritto:
  42. @Mic, forse è meglio se aspetto domattina per mettere la tua cronaca.

     
  43. Mic ha scritto:
  44. guarda, Giancarlo, vedi un pò tu come ti pare meglio; non ci sono assolutamente problemi.

     
  45. nicolap ha scritto:
  46. ah ma allora anche tu partito dal fondo

    CI SIAMO PURIFICATI E ORA TORNEREMO A VOLARE

     
  47. GIAN CARLO ha scritto:
  48. @Nicola, beati gli ultimi..che saranno i primi...

     
  49. Anonimo ha scritto:
  50. giancà, io di scatti di nervi al lavoro ne avevo 18 al giorno...
    volevo dire una parola di solidarietà per il popolo abruzzese, tra l'altro la sorella di un mio amico che studia all'aquila è stata sepolta dalle macerie e pare che si salva dopo un'operazione di 8 ore. se stavo a roma e senza genitori malati, mettevo un sacco a pelo in macchina e partivo subito a dare una mano.
    luciano er califfo.

     
  51. GIAN CARLO ha scritto:
  52. @Luciano, anche ora hai uno scatto di nervo ogni 30 minuti... o il sudamerica ti ha calmato ?
    Io penso che se si scatta sempre è segno di forte disagio...ma il vero serial Killer è quello che non scatta mai :-)

    Per le zone del terremoto ripetono di non andare...anche perchè i dispersi sono solo una decina e entro stasera probabilmente li hanno trovati tutti... vivi o...

    Quindi pensano che chi va sul luogo ci vada per sciacallaggio !!!

     
  53. Ezio ha scritto:
  54. Andare sul posto a fare che? A guardare a dare fastidio...ieri mattino alle sei ero in procinto per partire ma una ambulanza poco affidabile ha fatto saltare tutto. Oggi purtroppo non servo piu' a niente...e' atroce ma e' cosi'.

     
  55. GIAN CARLO ha scritto:
  56. Ezio, nel 1980 io andai in Irpinia e forse a qualcosa sono servito... ma si trattava di 3-4000 morti oltre 10000 feriti e 1000.000 e di senza tetto una superficie colpita molto più grande oltre che di un mondo privo di satelliti, poi era freddo, pioveva non si alzavano gli elicotteri insomma rispetto ad oggi era il caos...oggi(possiamo sempre criticare tutto), ma la macchina dei soccorsi funziona abbastanza e i numeri parlano di una tragedia 10 volte minore.... quindi non da sottovalutare, ma dove veramente il singolo non serve a nulla.

     
  57. Anonimo ha scritto:
  58. ... vabbè, come non detto, non sapevo che la protezione civile era diventata efficiente.
    giancà, il sudamerica mi ha calmato. è vero che chi scatta sempre esprime disagio... ma magari a ragion veduta! io scattavo solo al lavoro. er califfo.

     
  59. GIAN CARLO ha scritto:
  60. @Luciano, efficiente è una parola grossa non a caso ci sono polemiche, ma ormai scavano solo in 3-4 punti e ci saranno 1000 persone a farlo .
    Vado a fare 10km a 5 al km.
    Domani post con cronaca di Mic.
    Quindi una news

     
  61. Francarun ha scritto:
  62. Come scrivi te Giancarlo noi siamo di passaggio e certi eventi non si fermano, restiamo immobili e indifesi , la speranza è la sola verità !

     
  63. Ezio ha scritto:
  64. Anche io sono stato 15 giorni a Caposele e Sant'Angelo dei Lombardi e la penso come te...il mio aiuto poteva essere ieri. Da domani dopodomani serve Protezione Civile e ruspe...noi solo impiccio. Ricordo in Irpinia che andavo in giro a guardare non potevo fare nulla.

     
  65. GIAN CARLO ha scritto:
  66. @Ezio e Franca, da domani pero' vi voglio ottimisti...con il sorriso, con i mantelli, le ricette, le tabelle etc etc.. e non è superficialità... è la vita !

     
  67. Con quello che é successo in Abruzzo tutto passa in secondo piano...

     
  68. GIAN CARLO ha scritto:
  69. Pasteo, come darti torto, poco fa qua ballava tutto, ma io penso che dobbiamo continuare a muoverci nella stessa direzione di sempre, magari con profilo basso e consapevolezza del dolore di chi soffre, ma non spegnerci..servirebbe a poco.
    La solidarietà non si esprime con l'inedia

     

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

Per ora ho visto solo i puntini

Per ora ho visto solo i puntini

Contatore ripartito il 10/10/2009

Lettori fissi