Adidas Response VS Adidas Supernova e Asics Ds T.

Pubblicato da GIAN CARLO giovedì 28 ottobre 2010

Come altri Bloggers anche io ho avuto dall'Adidas(che ringrazio) la possibilità di testare le Adidas Response 19.
Si tratta delle ultime nate nella famiglia delle intermedie Adidas. Sfruttando l'ampia calzabilità di questa scarpa ho potuto prendere il numero 8 invece che il mio classico 8,5 risparmiando così una decina di grammi.
La Response 19, come si vede in foto(allargandola), pesa 304 grammi alla mia bilancia. Stessa bilancia che pesa le Adidas Supernova(taglia 8.5) a destra 340 grammi e le Asics DS Trainer(8.5) a sinistra 285 g.
Al momento ho percorso circa 900 km con le Supernova e pur alternandole con scarpe nuove dimostrano ancora un'ottima efficienza al punto che spero di superarci ampiamente i 1000 km standard.
Con le Ds Trainer ho corso invece 200 km (compresi gli ultimi 21,1 di Amsterdam)... quando comprai questa scarpa (98 euro al 30% di sconto) non avevo ancora ricevuto in prova le Adidas Response altrimenti...
...Va detto infatti che le sensazioni ai piedi delle Response(ci ho già corso 120km) sono veramente quelle di una A2, reattive e secche come piacciono a me e in poco si differenziano dalle Ds Trainer che hanno solo la parte anteriore della pianta più avvolgente. Le Response sono veramente eccezionali nel rapporto qualità prezzo(costano 100 euro al listino) ...e quindi c'è sicuramente l'opportunità di acquistarle a molto meno ... anche se, a Roma, la distribuzione delle Adidas nei classici negozi del Running non è mai capillare. Pensate che un mese e mezzo fa quando comprai le Ds Trainer provai a cercare le Adidas Zero, ma su 3 negozi, 2 non le trattavano e uno non aveva il mio numero.
Come tutte le Adidas hanno all'interno l'alloggiamento per il sensore miCoach che ora ha esteso la sua gamma di proposte estendendo il suo software anche per i telefonini l'Iphone e BlackBerry e credo da pochissimo anche ad un Nokia.
Quando feci la recensione delle Supernova(cliccando sull'etichetta scarpe a destra potete trovare facilmente quel post) ne parlai come di una scarpa adatta al podista medio che(non s'offenda nessuno) pesa 70-75 chili e viaggia a 5 al km. Le Adidas Response invece son proprio nate per chi ha la mia taglia (63 KG) e va almeno un pochino + veloce. Sullo sterrato infame non si adattano al 100%, ma sull'asfalto o laddove lo sterrato è ben battuto reggono il confronto sia con le Asics Ds Trainer in foto che con le Nike Skylon e.... attenzione... continuo a paragonarle ad un'altra A2. Forse questa riflessione mi nasce dalla considerazione che quando le Supernova avranno esaurito mirabilmente il loro compito sarò scoperto sul lato della scarpa robusta e adatta a terreni pesanti mentre mi troverò con 2 scarpe fin troppo brillanti per un "maratoneta" invernale".
Sarebbe interessante se nei commenti qualcuno mettesse le sue brevissime impressioni di confronto tra 2 scarpe qualsiasi.

26 commenti

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

  1. Pimpe ha scritto:
  2. ciao Gianco, ottima recensione..
    solo 304 grammi l' US 8 ? bene!!

     
  3. MauroB2R ha scritto:
  4. Sempre interessanti i post sulle scarpe, sono sicuro che si sprecheranno i commenti. Interessante anche perchè sono sul punto di cambiare le mie pegasus, ormai hanno superato gli 800km e le sento un pò scariche, pensavo di prendere ancora le stesse in quanto mi sono trovato molto bene.
    Sono passato alle nike dopo 4paia di Mizuno Wave Ultima e un paio di Mizuno Wave Raider. Sicuramente le pegasus sono simili alle Ultima mentre le raider sono un pò troppo leggerine per me, sono secco secco ma essendo altro arrivo a quasi 70kg.
    Nel lungo che farò sabato credo che userò le nike skylon, vorrei provare ad utilizzarle alla MI-Pavia ma non le ho mai teneute ai piedi per più di 21km, tu cosa ne pensi?
    Oltre 1000km per un paio di scarpe non sono un pò tantini?

     
  5. GIAN CARLO ha scritto:
  6. MauroB2R, i post sulle scarpe sono sempre i meno commentati, ma i + letti dagli esterni (non blogger)e con le ricerche su google vengono letti anche a distanza di mesi.
    Anche tu avendo sia le Raider che le Skylon ti trovi come me con 2 scarpe simili anche se la raider è un'A3(ma molto dinamica).
    Io penso che se prima di provarle in gara ci avessi corso almeno 100-150 km era tutto ok... anche se sulla mezza rischi poco.

    @Pimpe, bye ciccio

     
  7. MauroB2R ha scritto:
  8. Giancarlo mi sono spiegato male: le mizuno fanno parte del passato, da inizio estate sono passato completamente a nike, ora ho le pegasus (da cambiare) e le skylon (con circa 400km, quindi ben rodate)
    Le skylon le ho usate nelle ripetute brevi e medie, nelle 10k e nelle mezze, volevo appunto provarle su di una 42k (milano-pavia appunto) visto che cmq le pegasus sono "finite o quasi"

     
  9. GIAN CARLO ha scritto:
  10. @MauroB2r, meglio una A2 nuova che una A3 scarica... questo è sicuro.
    Le Adidas Supernova sono molto simili alle Pegasus... potresti provarle.

     
  11. MauroB2R ha scritto:
  12. "meglio una A2 nuova che una A3 scarica... questo è sicuro."
    quello che penso anch'io.

    "Le Adidas Supernova sono molto simili alle Pegasus... potresti provarle."
    non sei il primo che lo dice, ci farò un pensierino ;-)

     
  13. web runner ha scritto:
  14. Io le adidas non riesco a digerirle. Sarà solo un fatto mentale, visto che le uniche che ho usato, un paio di supernova, mi si son bucate sull'avampiede dopo neanche 500 km. Ma da allora non le guardo nemmeno, magari mi perdo qualcosa. Mi trovo comunque alla grade con Saucony: di Ride 2, A3 327 g, ne ho comprate 2 paia di fila, impagabili.
    Della Saucony anche le A2: tangent4, 252 g, per gare fino alla mezza, ottime. Quando le avrò esaurite provo le Kinvara.
    L'altra marca che uso e userò è Mizuno: le Wave Precision 11, con cui correrò la maratona di firenze, sembrano una seconda pelle. Le danno come A3, ma sono 290 g e molto reattive.
    PS: sensore?? no no no... mai e poi mai a correre con un trabiccolo che squilla, al limite in qualche occasione solo l'ipod.
    Ciao
    Stefano

     
  15. GIAN CARLO ha scritto:
  16. @Web, io al limite corro con il gps(e raramene) per il resto anche l'ipod è d'impiccio.
    Per le precision ne ho avute 3 paia come puoi vedere se clicchi sul post le mie scarpe nella navbar in alto.
    Ora purtroppo non riesco + a portarle perchè sono troppo poco ammortizzate anche se molto reattive... mi hanno detto che le 11 sono meglio ...ma ho paura.

    @MauroB2r, non credo che potresti mai pentirtene.

     
  17. web runner ha scritto:
  18. @gian carlo: ho avuto anche le precision 10, e le 11 sono decisamente meglio.
    Bella latabella delle scarpe!

     
  19. MauroB2R ha scritto:
  20. La corsa con l'ipod la sto rivalutando giusto questa settimana...ho una mezza idea di usarlo negli ultimi 10km della prossima mara :-D
    Giancarlo, scusa per l'OT

     
  21. GIAN CARLO ha scritto:
  22. @WeB, le 11 sono pure + belle ... per la tabella... purtroppo la pazzia fa fare queste cose.

    @MauroB2R, l'OT ????

     
  23. MauroB2R ha scritto:
  24. OT=Off Topic
    :-D

     
  25. GIAN CARLO ha scritto:
  26. @Mauro, anche un vecchio barbagianni puo' sempre imparare qualcosa.

     
  27. Marco Bucci ha scritto:
  28. ...prima o poi le provero'...
    Poi...molto poi mi sa...!!

     
  29. GIAN CARLO ha scritto:
  30. @Marco, voglio seempre sapere con chi "correrai" nel 2011

     
  31. bressdicorsa ha scritto:
  32. vanno bene anche per me che peso 68 e vado esclusivamente per strada?

     
  33. GIAN CARLO ha scritto:
  34. @Bress, intanto grande Capo complimenti per la regia "Venesiana" ... poi direi ....visto il peso, il passo e il tipo di terreno che le Response 19 sono proprio l'ideale per te.

     
  35. Forrest ha scritto:
  36. Wave nexus 4 da allenamento: bella scarpa da correrci sempre. Nessuna vescica,nessuna unghia nera. Il difetto è che avendo l'avampiede molto rigido chi spinge di caviglia la consuma subito. Hanno 380 km e non credo arriveranno a 600. E sono pochini...
    Adidas adizero aegis per i ritmi veloci: secca e reattiva. Hanno 350km e sono ancora nuove. Cuciture interne curatissime, hanno però un elastico sulla linguetta che può causare fastidio. Troppo leggere per correrci una maratona. A meno che non si stia sotto le 2h 40'
    Mi hai fatto voglia con la descrizione delle response... forse le prenderò e ci correrò reggio, boh

     
  37. Marco Bucci ha scritto:
  38. Giancarlo... forse non lo hai molto presente... ma sara' un miracolo se correro' nel 2011....
    Per cui, in questo momento il colore della maglia, sinceramente e' l'ultimo dei miei pensieri, perche' da come si son messe le cose, dubito che potro' mai piu' correre.
    Ieri ho fatto una rampa di scale, salendo sulla punta del piede, cosi', tanto per rinforzarlo ed oggi non lo posso neanche poggiare per terra...!!!!

     
  39. GIAN CARLO ha scritto:
  40. Marco, resto speranzoso di vederti di nuovo 100 metri avanti a me.

    @Forrest, mi confermi che le Adidas adizero sono un'ottima scarpa ...provero' a seguirla anche nelle sue future evoluzioni ..anche perchè per ora mi trovo già(come detto) con 2 scarpe "leggere". Le response per uno come te che sta sui 4 al km anche in maratona credo che siano un'ottima soluzione.

     
  41. innovatel ha scritto:
  42. Io ho cominciato ad usarle massivamente perchè con l infortunio era la sola scarpa che mi faceva correre. Ho corso Dublino con loro e devo dire che sono ottime scarpe. Il piede è ben protetto ed isolato dal terreno. Inoltre, non so se lo hai notato anche te, rispetto alle supernova tengono su fondo scivoloso.

    Non ho mai avuto A2 e quindi non posso fare questo confronto :(

    Dimenticavo ... ben tornato :)

     
  43. GIAN CARLO ha scritto:
  44. @InnoV, mai provate sul bagnato ...ma di sicuro se dovessi correre una maratona le preferirei alle supernova che invece sono superiori per la maggior parte degi allenament che faccio nel parco su sterrato

     
  45. innovatel ha scritto:
  46. Le supernova le ho usate per un paio di medio-lunghi e mi sono trovato bene ... ma su maratone non saprei. Che mi hanno dato ottimi risultati le supernova è stato nei triathlon olimpici (10km di corsa) perchè il piede è ben contentuo e la battuta è salda. Non mi aspettavo fosse così semplice correre con loro alla fine di un olimpico :)

     
  47. GIAN CARLO ha scritto:
  48. Credo siano proprio nate per quello(il medio lungo) ovviamente soffrono la velocità... forse nel triathlon quando sei stanco una scarpa che contiene è ottima.

     
  49. innovatel ha scritto:
  50. @Giancarlo -> io ho fatto 3 olimpici ed in 2 ho usato le supernova. Uno è andato male xkè in pieno luglio non c'era acqua sul percorso e vabbè ... l altro invece anche attorno ai 4.10 tranquillo ... si si ... contengono e come ... però anche a ritmi violenti per me (3.30-3.50) mi hanno dato comodità elevata nonostante il diluvio di quella sera :(

     
  51. Fabiorunner63 ha scritto:
  52. Ciao, innanzitutto ti devo ringraziare perchè è vero ciò che dici, ci si passa per caso da queste parti tramite motore di ricerca....è anche vero che per caso leggendo la tua recensione sulle supernova glide2 mi hai convinto a suo tempo con l'acquisto, e ne sono tuttora un utente soddisfatto!!!
    Ieri alla 1/2 della MI-PV hanno dato il contributo per realizzare il PB.
    durante la settimana mi alleno con le nike lunarglide mentre per i lunghi utilizzo le supernova.Secondo me sono valide per chi come me è leggermente pronatore ed ha sofferto in passato di fascite plantare avendo il tallone un po alto.
    Oggi potrei convincermi nell'acquistare le Response...sono sempre alte nella zona tallonare?
    grazie

     

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

Per ora ho visto solo i puntini

Per ora ho visto solo i puntini

Contatore ripartito il 10/10/2009

Lettori fissi