Domenica a Miguel: Gara... o meglio lungus interruptus !

Pubblicato da GIAN CARLO giovedì 20 gennaio 2011

La felice definizione di lungus interruptus è del Blogger Karim che esattamente 2 anni fa in occasione di Miguel accettò il mio invito a partire da Monteverde, arrivare fino all'Acquacetosa circa 10km, fare la gara(10km) e tornare.
Lo scorso anno mi sentivo molto lento, la Maratona di riferimento era Parigi, da corrersi ad Aprile, e allora ho preferito andare a Miguel per vedere se ero in grado di correre 10km a 4.
Percorsi i 10180 metri in 40.43 che fa proprio 40(o 39.59) aiutato da un clima perfetto (sole, 5 gradi e no wind). Oggi la Maratona di riferimento è Roma, sono abbastanza sicuro che riuscirei a correre sotto a 40(mi stimo a 39.45) beneficiando delle stesse condizioni meteo ...quindi tornerò alla soluzione della gara inserita nel lungo.
Va detto, per chi non vive a Roma, che questa soluzione ha molti vantaggi.
Puoi uscire da casa molto più tardi, anche alle 9.00, non fatichi per parcheggiare sul luogo del delitto visto che all'Acquacetosa ci saranno oltre 4800 possibili colpevoli e soprattutto, 50 minuti dopo l'arrivo, sei già in doccia, mentre gli ultimi ritardatari sono appena arrivati e l'incastro delle lamiere sta per cominciare.
A piedi invece, fino al terzo km sulla strada del ritorno, usufruirò del blocco del traffico per l'arrivo dei runner da 7 al km, poi entrerò in ciclabile e fino a San Pietro sarà tutto ok.... tra l'altro vi arriverò ben prima dell'udienza papale(cosa che in macchina non mi riuscirebbe) ...benedizione volante, salitona e sarò a casa.

In quanto farò la gara ??? Boh me lo chiedo pure io ???

3 Opzioni:
  1. A cannone(40), anche se stanco dei primi 10km e conscio che faticherei da matti nel ritorno
  2. Al RG della Roma-Ostia (42) o poco sotto
  3. Un po' + veloce del RG della Maratona (45)

...lo scopriremo solo vivendo. Voi che fareste ???

24 commenti

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

  1. MauroB2R ha scritto:
  2. Bel programma davvero. Io la fare al ritmo della mezza, farla a cannone sarebbe un rischio..per i comuni mortali ovviamente, per te non saprei! :-)

     
  3. insane ha scritto:
  4. Se l'obbiettivo sono i 30 falli a ritmo lungo. Se,invece,vuoi variare i ritmi sto con Mauro..

     
  5. stefanoSTRONG ha scritto:
  6. in che griglia stai? se stai nella seconda quando mi sorpasserai a 2km dalla fine mi ti aggancio! :)

     
  7. Master Runners ha scritto:
  8. L'unica soluzione possibile per me sarebbe partire da Monterotondo in bici, venire a casa tua, posare la bici, farmi il lungo con te, e tornare a casa in bici.

     
  9. web runner ha scritto:
  10. Essendo nel lungo di 30 km, fai i primi 10 più lenti, la gara a ritmo maratona e poi provi ad aumentare un poco.

     
  11. Anonimo ha scritto:
  12. Concordo con te che sfruttare una gara sia una buona soluzione perchè rende il lungo meno noioso. Io di solito sfrutto le 21 (anche non competitive) facendo 7-8 km prima molto lenti e poi la 21 a RM e concludere con 2-3 km di defaticamento.Nel tuo casofare 10 km lenti la gara di 10 km veloce e poi altri 10 km lenti non credo sia un lungo allenante anche se alla fine hai fatto 30 km. Sai meglio di me che i lunghi dovrebbero essere fatti a ritmo lento fino a metà per poi andarea a ritmo maratona e arrivare al 30° km in aumento. Quindi il mio consiglio è: 1) se ci tieni alla gara di 10 km vai e corri al massimo ed il lungo lo sposti in un altro giorno.2)Se non ci tieni fai 20 km a ritmo lento prima della gara e poi corri la 10 km a ritmo della mezza o al massimo che riesci ad andare.
    Ciao
    Davide

     
  13. Karim ha scritto:
  14. Se posso umilmente dire la mia, 10 d'andata a 4'40", 10 di Miguel a 4'20", 10 di ritorno a 4'40".
    Che ne dici?

     
  15. theyogi ha scritto:
  16. sempre meglio che il 'coGito interruptus' e il suo complementare 'coito ergo sum'... stavolta passo, troppa folla ancora m'infastidisce....

     
  17. lello ha scritto:
  18. dare consigli a te non e'semplice , di solito e' il contrario .io andrei in progressine , cioe'partendo piu lento, i 10 km della gara aritmo mezza e gli ultimi 10 in allungo ....

     
  19. er Moro ha scritto:
  20. impresa fatta l'anno scorso alla corsa dei Santi.. per un totale di 35! gran bella esperienza :P

     
  21. GIAN CARLO ha scritto:
  22. @MauroB2R, in effetti farla a cannone avrebbe senso solo in funzione della Roma-Ostia.... perchè altri 10 km fatti sulle gambe credo che per la 42km non aiutino.


    @Insane, se dovevo solo farli al ritmo del lungo(4.45) non mi sarei neanche iscritto.

     
  23. GIAN CARLO ha scritto:
  24. @Karim, 4.40 a freddo con 2-3 gradi si puo' fare solo perchè è discesa, 4.20 la gara ci sta, 4.40 in salita vuol dire arrivare alla frutta ..pero' è plausibile e credo che alla fine staro' da quelle parti, magari un pizzico + piano le A/R


    @Yo', a Lidense io dom scorsa non c'ero, ma mi hanno parlato di 1500 persone ...ormai purtroppo è sempre così ..o cambiamo sport, o non facciamo gare o dobbiamo proprio andarci a scegliere quelle fuori mano.

     
  25. GIAN CARLO ha scritto:
  26. @Stefano, che devo fare, mettermi la maglietta dei blogtrotters con la scritta Runnerblade sulla schiena per essere riconoscibile ??

    @er Moro, veramente io so che tu quando fai queste cose spesso ti perdi pure :D

     
  27. GIAN CARLO ha scritto:
  28. @Master, se arrivi a casa mia per le 8.45 io offro la colazione.

    @Lello, l'idea è giusta, ma(quando verrai a Roma lo capirai) per tornare a casa mia dal livello del Tevere dove si svolge la gara si deve salire di molti metri e la fase di allungo con la salita è dura ...allenante ...ma dura.

     
  29. GIAN CARLO ha scritto:
  30. @Davide, della gara non me ne frega nulla ..altrimenti avrei fatto come lo scorso anno ...discesa in macchina(di altri), gara tirata e ritorno a piedi.

    @Web, cio' che dici è l'ideale è che io devo sempre provare a far quadrar capra e cavoli ...quindi preparare sia la Mezza(Roma-Ostia) che la Mara... saranno anche il meteo e le compagnie che troverò che definiranno le mie scelte... cmq ti prendo in considerazione seriamente.

     
  31. Massimo ha scritto:
  32. Già che ci sei una benedizione dal Papa al volo, diciamo a 4.10, non sarebbe male....

     
  33. arirun ha scritto:
  34. interructus..più che altro mi pare invertitus..Gli ultimi km in zona Vaticano io accellererei..metti che il pontefice smuova i santi sbagliati e ti maledica!Scherzi a parte non mi pare male il piano se aumenti almeno gli ultimi 2-3km è già positivo in vista Mara!

     
  35. GIAN CARLO ha scritto:
  36. @Massimo e Ari, dom proX saro' a san Pietro in anticipo, ma spesso di ritorno dai lunghi, specie ai tempi di Wojtyla mi son trovato(prima dell'ultima salita) in contemporanea con la sua benedizione... quindi non sarebbe una novità.... che poi aumentare nel salitone finale avviene già di suo a livello di BPM

     
  37. Giuliano ha scritto:
  38. Tagliamo la testa al toro....dico 4'15".

     
  39. GIAN CARLO ha scritto:
  40. @Giuliano, che guarda caso strano è il ritmo per andare : Sotto le 3 ore ...solo che io, ormai, un ritmo così lo reggo "solo" per 25km

     
  41. stoppre ha scritto:
  42. sparala al max a costo di cagarti addosso !!

     
  43. GIAN CARLO ha scritto:
  44. @Stoppre, sarebbe imbarazzante farla fra 10000 gambe ...forse meglio mettere un pannolone.

     
  45. Fatdaddy ha scritto:
  46. Io che farei? Ti augurerei Buona Corsa, sic et simpliciter!

     
  47. GIAN CARLO ha scritto:
  48. @Fat, torna ...questo team ...aspetta te.

     

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

Per ora ho visto solo i puntini

Per ora ho visto solo i puntini

Contatore ripartito il 10/10/2009

Lettori fissi