Come indovino al massimo potrei predirvi il passato...

Pubblicato da GIAN CARLO giovedì 7 aprile 2011


...ci sono persone, beate loro, che riescono quasi sempre a leggere il futuro. Io, fin da bambino(un milione di anni fa), ho sempre provato a ipotizzare ciò che sarebbe successo nel tempo a venire... fino poi a verificare con amarezza che quasi nulla si era avverato. Le soluzioni a questo pseudo-problema, che semplicemente si chiama vivere, non possono che essere 2: o si vive alla giornata... molto "scialli" (come direbbe mia figlia) prendendo quello che la vita ci passa senza provare neanche minimamente a prevenire ...limitandosi semmai solo a curare; o si vive molto vigili, con le antenne drittissime e provando sempre a programmare tutto il possibile per lasciare al destino il minor(pur sempre immenso) spazio di manovra possibile. Ovviamente RB gioca con questa seconda squadra e non lo fa solo da quando le primavere son diventate tante, ma ...come detto ...quasi da sempre. Voglio correre la Monza-Resegone e sto strettissimo nel sapere che a -70 giorni ancora il pettorale è in dubbio. Fosse si, mi piacerebbe prepararla facendo un lunghetto da 33 o anche qualcosa in più in occasione del Passatore ...giocando su una serie di incastri... fosse no, da domani mi piacerebbe ridare spazio alla "velocità-relativa". Nel frattempo hanno aperto i voli per Atene a novembre dove partendo da Maratona dovrei correre nella storia con i miei tanti compagni di squadra... senza esitazione ho cliccato(credo per primo) e comprato ad ottimo prezzo. Per ora su Atene esiste l'ipotesi di una gara tranquilla(da turista curioso) come lungo per Pisa, ma anche l'idea di una gara vera, magari dopo un lungo fatto a Berlino(che sarebbe uno spettacolo)... che comunque ...se proprio ne avessi ancora a Pisa da Blogtrotters ci si può sempre andare. Buon Sahara a tutti e ...lasciate un obolo nei commenti.

33 commenti

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

  1. MauroB2R ha scritto:
  2. Bella Giancarlo!! anch'io, come te, cerco di vivere programmando sempre la maggior parte di cose, da una parte è sicuramente ottimo pensando che facendo cosi si riescono a fare più cose dall'altra invidio un pò, ma solo un pò, chi vive alla giornata e si "scialla" tutto il tempo.!
    per atena ottima scelta, uno dei due fratelli keniani e roma mi disse che è davvero durissima..da turista sarebbe ottima...

     
  3. Fatdaddy ha scritto:
  4. Programmo tutto il programmabile.
    Che poi i programmi vadano a p...allino, è un altro discorso, ma son dettagli! ;-)

     
  5. nino ha scritto:
  6. io di solito non programmo molto. già doversi iscrivere a venezia 10 mesi prima per me e senza avere ancora rinnovato l'idoneità agonistica è già un'eccezione.

     
  7. GIAN CARLO ha scritto:
  8. @Marcello, ci sono anche gare che dopo 22km di tranquillità...

    @MauroB2R, c'è pure una terza ipotesi ...Berlino e Atene da turista e Pisa cattivo ...ma forse presumo troppo.

     
  9. kaiale ha scritto:
  10. grande Janco,
    Atene l'hanno fatta degli amici e mi hanno detto che è veramente bella

     
  11. GIAN CARLO ha scritto:
  12. @Nino, a Venezia sotto a 3 h non ci deludere.

     
  13. insane ha scritto:
  14. Non sono un gran programmatore e si vede direbbe qualcuno... Berlino,Atene,Pisa fossero disposte diversamente sarebbe la prima quèlla da tirare.. ;)

     
  15. Marco "Zanger" ha scritto:
  16. Grande Janco per i tuoi programmi sempre vari e interessanti!

    Programmare o vivere scialli?
    Probabile che in medio stat virtus...

    la programmazione, intesa come stabilire delle "condizioni al contorno" (linguaggio, malato, da fisico) da cui ritenere con un certo grado di confidenza che il sistema evolverà entro un certo intervallo, è cosa secondo me da fare.
    (esempio: programmo di allenarmi stando attento a nutrirmi bene, non prendere freddo, ecc ecc per avere una certa dose di sicurezza che poi alla gara sarò in condizioni buone)

    Esiste sempre, però, il rischio che dei parametri non prevedibili e/o non previsti influenzino l'evoluzione del sistema, eventualmente inficiando il risultato finale.
    (esempio: infortunio accidentale, malessere il giorno della gara...)

    Il fatalista dirà, allora, che non serve arrabattarsi più di tanto che poi alla fine "se era destino era destino...".
    Il determinista, invece, dirà "se tieni conto di tutto non può che andare come desideri".

    Il realista, sempre secondo me, dice "io ci provo al mio meglio, però la mia testa deve sapere che POTREBBE non andare sempre come voglio"...

    E, detto questo, concludo con un bel "STICAZZI" alla romana!

     
  17. GIAN CARLO ha scritto:
  18. @Alessio, dura ma bella ...ovviamente è la mamma di tutte le maratone.

     
  19. GIAN CARLO ha scritto:
  20. @Insane, domenica scorsa alla mezza di Berlino son scoppiati tutti per il caldo ...Berlino è velocissima, pubblico che incita, piatta come un biliardo e asfalto perfetto ..il probl è che va preparata a luglio e agosto e poi è a rischio caldo.


    @MarcoZ, ti ricordi quando davanti all'Expo dicevo a Yogi che molte cose che per noi sono complicate per te sono acqua fresca ...ecco è più o meno così.
    Ragazzo, fortuna che corri piano ...altrimenti morivo di un'invidia ...determinista.

     
  21. Francescarun ha scritto:
  22. MA IL FUTURO NOOOOOO???

    COME MI VEDI PER I PROSSIMI MESI??? REGGERO IL CALDO??

    RIUSCIRO A FARE QUALCHE GARETTA IN MODO DECENTE???

    A QUANDO UNA MEZZA??

    E UNA MARA?????????

    LO SO ...CHIEDO TROPPO .................MA NESSUNO è PERFETTO HIHIHIHIHIH:)))

    SMACKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKK:))))))

     
  23. Marco Bucci ha scritto:
  24. Okkio Atene e' dura, ma questo gia' lo sai...
    Pisa pure non scherza...
    Dunque, viste queste tue facolta', se ben ricordo, avevi predetto che l'INTER avrebbe vinto il campionato, o ricordo male....?!?!?
    No...perche' cosi'...

     
  25. GIAN CARLO ha scritto:
  26. @MarcoB, Pisa è ghiacciata non è dura ...da quando l'hai fatta tu il percorso è cambiato... Il campionato non torna + ...purtroppo.

    @Francesca, hai cominciato troppo tardi, quindi quando inizierà il caldo soffrirai tantissimo ...ma alla prox Roma-Ostia se ci credi ci sarai.

     
  27. Luca "Ginko" ha scritto:
  28. Wow la maratona ad Atene. Lo dicevo io che sei sempre avanti :-) Parliamo di corsa va che per il resto abbiamo avuto una settimana direi DIFFICILE :-(

     
  29. Master Runners ha scritto:
  30. Io vivo la terza opzione, vivo alla giornata programmando le cose importanti, il resto a sorpresa, sennò che gusto ci sarebbe? ;)

     
  31. GIAN CARLO ha scritto:
  32. @Master, pure nella seconda le sorprese sono tutti i giorni dentro ad ogni uovo.... che la metà basterebbe.

    @Ginko, non mi crederai, ma non sono rimasto stupito o particolarmente deluso perchè era già da tempo che avevo capito che la baracca stava in piedi con i fili.

     
  33. Ale57 ha scritto:
  34. Io sono sostanzialmente un programmatore, (o meglio un sognatore) faccio fatica a non avere un obiettivo, poi però succede che i programmi non dipendano da te....
    p.s. cosa prevedi per Gelsenkirken?

     
  35. lello ha scritto:
  36. monza resegone atene pisa berlino sahara .. hai gia programmato 2011 e 2012......sei troppo avanti ragazzo.............

     
  37. GIAN CARLO ha scritto:
  38. @Ale, per Gelsenkirken prevedo che si qualificherà lo Shalke 04 ...lo so che speravi in un mio azzardo, ma non mi è proprio possibile accontentarti ... a novembre 2012 ti voglio a NY... o al minimo a Roma.

    @Lello, fosse per me ti direi pure NY a novembre 12 ...ma il carro troppo davanti ai buoi penso non sia il caso di mettercelo.

     
  39. Paolo "Cibulo" ha scritto:
  40. sono d'accordo e ti appoggio su tutto, anche se Pisa non ha sto gran fascino come 42k per me, ma so che hai un conto in sospeso ;)

     
  41. theyogi ha scritto:
  42. per questo, parlandone da podista, limito le previsioni al medio termine, succede sempre qualcosa! con limmaginazione invece, beh..... :)

     
  43. web runner ha scritto:
  44. Si può anche programmare lasciando aperte delle porte alternative. Per me al momento è in vantaggio l'ipotesi Firenze come lungo per Pisa, stimolante se non fosse troppo "localistica"...

     
  45. GIAN CARLO ha scritto:
  46. @Cibulo, OK !! ma su Pisa io come posso dimenticare l'onta del 2011 e il fatto che sono già iscritto, che l'albergo costa pochissimo e che in macchina da Roma si spendono 100 euro(pensa diviso per 4 !!)

    @Yo, infatti ratifichiamo il Sahara solo ad Ottobre ...quando Marzo sarà il medio termine.

     
  47. GIAN CARLO ha scritto:
  48. @Web, io localisticamente parlando ho fatto spesso lunghi a Roma ...vedi post laterali 2009 e 2010 ...come detto farei Firenze(Passatore primi 33) per Monza.

     
  49. arirun ha scritto:
  50. ..Ad atene come Baldini a Berlino come Gebre e a Pisa col badile a spalare la neve..pianifica che quando è ora di versare caparre per"l'obiettivo sabbioso" tu sei quello bravo coi numeri ;))

     
  51. GIAN CARLO ha scritto:
  52. @Arirun, se nevica 2 volte di fila a Pisa ...allora puo' farlo pure nel desrto :D
    Per le quote alzerò le antenne.

     
  53. Diego ha scritto:
  54. Se non faccio il triathlon a staffetta all'isola d'elba vengo anch'io a Berlino !

     
  55. Anna ha scritto:
  56. Prevenire, magari sì...ma vivere comunque da scialli, e godersi attimo per attimo quello che la vita ci offre...

     
  57. GIAN CARLO ha scritto:
  58. @Diego, se so che ci sei mi impegno di + per essere a Berlino altrimenti lascio che sia il destino a decidere.

    @Anna, attimo per attimo dopo i 50 è obbligatorio...
    PS
    E' il tuo primo commento da queste parti ??

     
  59. Black Knight ha scritto:
  60. Fai bene a programmare tanto, male che vada, si ha sempre tempo per modificare il tiro.
    A me è successo proprio ad Atene: una settimana prima della maratona febbre a 40°! Ci sono andato ugualmente e mi sono fatto la 10 km.

     
  61. GIAN CARLO ha scritto:
  62. @Cavaliere Nero, io stetti male prima di Parigi ...ma c'era solo la 42km e allora(dopo circa 20km) mi son ritirato ...alla faccia della programmazione :D

     
  63. Micio1970 ha scritto:
  64. Sai che anche io sono sono della 2° schiera pur essendo conscio di quanto vasto è il potere esterno a noi.
    E oggi pomeriggio ho "lavorato" mentre mio figlio faceva i suoi 400 metri in pista per rendere meno incerto questa nostra speranza tra 70 giorni ..,

     
  65. GIAN CARLO ha scritto:
  66. @Stefano, oggi ho fatto 22km di cui 20 a 4.23 su percorso durissimo ...tutto cio' ha senso solo se tra ..70 giorni ...
    PS
    Ottimo il piccolo 109 con caduta non è affatto alla portata di tutti

     

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

Per ora ho visto solo i puntini

Per ora ho visto solo i puntini

Contatore ripartito il 10/10/2009

Lettori fissi