Roma-Ostia N.40 Under 90! Chi ha detto che non ho l'età ?

Pubblicato da GIAN CARLO domenica 2 marzo 2014

Ormai tutti citano Gigliola Cinquetti e dicono di non avere l'età...
...ma l'età poi per che cosa ?
C'è un'età per fare il presidente del Consiglio ? C'è un'età per fare il cazzaro sotto la pioggia correndo a perdifiato dalla città al mare ?
C'è un'età per amare ? C'è un'età per credere al domani ?
Indietro ci siamo già stati, non ci resta che avventurarci in avanti, verso il futuro, sia esso impervio o gioioso.
Abbiamo un solo fisico e una sola testa per affrontarlo, così come fosse un problema matematico... e non sempre chi ha più soluzioni e più mezzi è poi così avvantaggiato.
Fantasia al potere.
Chi mi conosce sa quanto mi fosse bruciato non riuscire a chiudere la Roma-Ostia 2013 sotto ai 90 minuti e me la sono legata al dito.
Stavolta ho perso un KG, ho scaricato a dovere, nelle ultime 3 settimane ho nuotato e pedalato un pochino meno e sono tornato sul luogo del delitto incazzato come una iena.
Certo 365 giorni in più di vita spesi fra l'altro a fare un'Iron Man, un mezzo Iron Man, un super Olimpico, un Olimpico, 2 maratone e molte altre gare non erano proprio il modo migliore per tenere a bada i radicali liberi dell'invecchiamento... ma per migliorare la propria autostima... beh quello sicuramenti si.
9.14 Ci sono 9 gradi, l'umidità è al 75%, il vento è leggero e in ogni caso laterale e a tratti ...quasi ...leggermente favorevole. Tra poco credo che pioverà ma una volta lanciati se si tratterà solo di leggere spruzzate farà più bene che male. Crederci.
Via.
Il mio amico di tante battaglie Giancarlo è al mio fianco, lo scorso anno mi staccò subito e arrivò con 2 minuti di vantaggio, quest'anno lui un minimo è calato, io forse(e dico forse) sto un pelo meglio e allora chissà che non si riesca ad andare un pezzo insieme. Sarebbe comodo.
Passo sul tappeto solo 6/7 secondi dopo lo sparo. Nessun rallentamento. Si vola. Anche troppo. 4.05 al primo km e Giancarlo è già in fuga per la vittoria(eppure mi arriverà solo 34 secondi avanti)... lo lascio andare e cerco il mio ritmo.
Mantra 4.15/4.16
Si sa questa gara è ricca di sali scendi, ma da che si è cambiato percorso l'altimetria sembra studiata per rendere plausibili 4 step da 5 km identici. Nel primo si parte in discesa e si finisce in salita, nel secondo è un saliscendi continuo con prima sali poi scendi poi ancora sali, nel terzo dapprima tanta salita poi solo discesa, nel quarto leggera discesa, pianura e per finire leggera salita.
L'idea è di fare circa 21.20 ad ogni step, quindi 42,40 ai 10km 1h e 04 ai 15km e 1h 25.20 ai 20km. Fino a qualche anno fa preferivo fare i primi 3 step più lenti e forzare l'ultimo, ma ora non ho più la capacità di cambiar passo nel finale, quindi va fatta tutta... quasi in apnea puntando... presuntuosamente ... sulla grande tenuta da Iron Man.
16.57 al quarto e semi-consapevolezza che al quinto il tappeto sarà posizionato in anticipo sulla realtà e non chiedetemi perché ma da 4 anni questi 50 metri precox stonano. Detto fatto: 21 e 04. 45/50 metri da fare in + nel prossimo step.... ma ad occhio sono passato ai 5km regular in 21.15/17... quindi anche troppo veloce. Gestire. Prima del sesto ecco che da dietro arriva un pacemaker dell'ora e 30, porta con se tanti discepoli, ma da subito mi accorgo che è affetto dalla sindrome del piè veloce e quindi, almeno fino al mare, non diventeremo amici.
Taglio la grande curva prima dell'ottavo km. Portandomi delicatamente dal lato destro a quello sinistro della strada. In bicicletta questa divagazione è troppo pericolosa e con pedissequa prudenza mi tengo sempre sul mio lato, ma qui la carreggiata è tutta per noi e allora risparmiare 10 metri è scritto a caratteri cubitali nel mio credo. Giorgio e Stefano, 2 giovani Triathelti di livello, mi passano solo ora... per i loro standard sono in ritardo, ma magari ieri hanno pedalato per 200km. Ignorare.
Ci siamo.... al km 9.7 parte la salita del campeggio. Prudenza. Mi passa Sergio, sta bene e di sicuro lui non cederà. 42.31 al 10km bene, posso gestire, rallento e vengo su relativamente tranquillo. All'undicesimo bevo proprio mentre mi raggiunge il secondo pacemaker dell'ora e 30(il primo è almeno 100 metri avanti). Anche lui scalpita... ansia da prestazione ...ragazzi !
Mi lascio sfilare dolcemente da tutto il gruppo cercando di catturare più scie possibili senza andare in fuori giri. Al dodicesimo scopro di aver impiegato 9 minuti e 15 secondi per questi 2 terribili km, peggio di come pensavo, ma evidentemente avevo bisogno di rifiatare... o almeno speriamolo.
Ora si scende, prima decisi, poi sempre più morbidi... 4.00/4.05/4.12 i tre km e al 15esimo passo in circa 1h 04.05 Cinque secondi di ritardo, ma di fatto... perfettamente in media.
Ultimo Check-up: gambe dure, ma respiro sotto controllo e presenza a se stessi al 100%.
16 esimo, qui il vento un minimo scoccia e a tratti anche la pioggia si fa sentire con troppa decisione. Nulla di allarmante, ma quando sei al limite e te la stai giocando sul filo dei secondi tutto dovrebbe essere in sintonia. Purtroppo qualcosa stona sempre. Adattarsi.
Il malato cerca sistematicamente di trasformare il virtuale in reale.
Il malato cerca di prevedere tutto, di immaginare quel che sarà per non rimanere stupito dal divenire degli eventi... lui però è anche pronto a catturare le novità, le pulsioni incontrollabili, i battiti dell'universo per catalizzarli all'interno del suo copione in modo da creare quel sussulto che nello schema originario non c'era ... o forse si.
Lo so, ... potrei andare avanti per ore perché... il malato sono io e purtroppo ...cura non c'è ...c'è solo scarpe, asfalto, battere di piedi, secondi che scorrono, metri che mancano... ma come cazzo fate a non capire che in questo gioco da Oscar c'è dentro tutto... vita, sfida, brividi, assenze, rianimazioni... e naturalmente nel film c'è anche questa pseudo-salita Hitchcockiana al km 19.4 che per settecento metri attenta al tuo cuore.
Il secondo dei 2 pace-maker trovati lungo il cammino, ormai 60 metri lontano, ad intervalli regolari ignora chi gli è vicino e dando le spalle al mare si gira verso la città e urla nella mia direzione che se molli tutto sfuma...
...beh (ditemi)...lui chi ce l'ha messo, l'ha creato la mia fantasia distorta o esiste davvero ?
Allora che fate ?!? ... non rispondete.
Confessate ... state dentro al trip !!!
E' il 20esimo e il crono dice 1h 25.25 quindi sempre 5 secondi in ritardo, ancora 100 metri di salita da fare, fegato che brucia, fiato terminato e tanti dubbi sul fatto che sia giusto trattarsi così.
Ritorno all'origine... non ho l'età... o forse si ? 
Dajeeee. Tieni la corda, non regalare un metro, ora arriva la discesa che porta sul lungomare, ma non illuderti, non hai margini, nessun rifiato ti è concesso ...unica via..  tenere botta. Sfrutta il vento a favore fosse solo per 300 metri e non pensare a quando tra pochissimo l'avrai contrario. 
Ai 350 metri finali il pacemaker gira di 180 gradi puntando a sud, lo fa solo 13 secondi prima di me e per avere la sensazione di avvicinarmi io stringo così tanto la curva che sbatto contro la transenna con la spalla sinistra. Dolore... adrenalina. 90 secondi ancora solo 90 secondi. Non entra ossigeno, ho finito tutto... finché vedo il labaro del 21esimo e anche il traguardo in lontananza. 45 secondi. Beh... non so come, ma ora sto andando a 3.50 ..ci siamo vado a prendermi il vello d'oro. Ora non guardo più il mio crono ma quello ufficiale...
...assenza ...silenzio ...attimi d'eternità ...poi... è lei ...la scossa ... pre-rianimazione....
Volo. Muoio. Vivo.
L'ultima cifra che leggo è 1h 29.57 forse 58. Nessun dubbio ci sono dentro anche sul lordo.
89.51 il real che mi assegneranno. 1428esimo su 11300 classificati, 35esimo di categoria su 886 ...un trionfo.
Lo so... ho l'età per emozionarmi... e l'avrò ancora per molto.

38 commenti

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

  1. Gianluca ha scritto:
  2. Magico come sempre....Grande Janko!

     
  3. A Gianca', se non ci fossi dovrebbero inventarti.....l'anno scorso ero al tuo fianco nel piccolo fallimento ma quest'anno vi sono comunque stato vicino seppur a 4250 miglia di distanza!

     
  4. kaiale ha scritto:
  5. una sicurezza

     
  6. Giorgio Delfini ha scritto:
  7. Maestro!! stai in grandissima forma ed è un privilegio accompagnarti nelle tue gare...hai impegni per Roma?? con te mi sentirei più sicuro!!
    ps comunque ieri niente 200 km in bici... solo nuoto ;)

     
  8. GIAN CARLO ha scritto:
  9. @Gianluca, grazie purtroppo domenica niente corsa, la moglie scende, ma qualcuno deve rimanere con la figliola.

    @luca, lo scorso anno avevano spostato la data e mi avevano incasinato con i lunghi, quest'anno è filato tutto giusto...infatti confido anche nel 199 in maratona.
    Tuo fratello è un altro livello

     
  10. GIAN CARLO ha scritto:
  11. @Alessio, quest' anno voglio far bene anche Pescara.

    @Giorgio, ovviamente per Roma ci sono e la compagnia è gradita, devi solo trovare il modo per partire + avanti.

     
  12. nino ha scritto:
  13. complimenti. una certezza

     
  14. Brontorunner ha scritto:
  15. Classe, emozioni e calcolo allo stato puro! Fantastico RB!

     
  16. Ti leggo da poco e chissà cosa mi sono perso fin'ora. Complimenti anche da parte mia!

     
  17. Marco ha scritto:
  18. eddaje! sono proprio le emozioni che ci danno i grandi risultati e ci fanno andare avanti e te, come dice Kaiale qui sopra, sei una sicurezza!

     
  19. GIAN CARLO ha scritto:
  20. @Nino, alle 23.08 non hai parlato del Milan... bene me lo segno :)))

    @Fausto, ormai scrivo poco... quindi per il passato ti 6 risparmiato tante cazzate

     
  21. GIAN CARLO ha scritto:
  22. @Marco, se ho lette bene sarai presto Iron Man... daje !!

     
  23. GIAN CARLO ha scritto:
  24. @Leo, con i top runner io non parlo.
    Questo è blog aperto solo agli amatori

     
  25. MauroB2R ha scritto:
  26. Racconto come sempre da brividi....che altro dire...sei come la Juve, inarrestabile!

     
  27. Kikko ha scritto:
  28. Fantastico amico mio...semplicemente fantastico.

     
  29. stefanoSTRONG ha scritto:
  30. adesso la senti l'ovazione?

    grandissimo!

     
  31. Mauro Battello ha scritto:
  32. ecco il perchè di quell'aria d'assuefazione di endorfine quando ci siamo incontrati: eri fatto e stavi godendo!!! avevi gli occhi a cuoricino come Hallo Spank: innamorato del gesto atletico!
    WELL DONE

     
  33. francos ha scritto:
  34. sempre alla grande, lo dico sempre sei un finto giovane.

     
  35. GIAN CARLO ha scritto:
  36. @francoS, preferivo essere un finto vecchio :)))

    @Mauro, dopo l'arrivo ero davvero euforico... forse è per questo che mi sono fermato a salutare tutti gli amici che passavano :)))

     
  37. GIAN CARLO ha scritto:
  38. @Strong, si l'ho sentita.
    Lo scorso anno è andato davvero tutto OK... infatti a parte la gioia dell'IM come lamentarmi di 90 alla RM-ostia di 201 alla Maratona di Roma e di 5h e 32 al mezzo IM.... ma quest'anno gli obiettivi sono 89-199 e 5h e 29 ... Pescara è avvisata !

     
  39. GIAN CARLO ha scritto:
  40. @MauroB2R, la Juve ruba ...io sono puro ... non confondiamo le cose.

    @Kikko, grazie caro... spero di rivederti presto ... e con il coltello fra i denti.

     
  41. Mario Ricci ha scritto:
  42. Questo post è davvero bello e coinvolgente, Sei un grande! Complimenti!!

     
  43. bibe ha scritto:
  44. L'euforia ti è durata almeno fino alla scrittura di getto di questo post, entusiasmante come sempre! Buon proseguimento e... forza Inter!

     
  45. Albe che corre ha scritto:
  46. Bravissimo...complimenti!!!

     
  47. Master Runners ha scritto:
  48. Riesci ancora a emozionarti su una mezza, dopo tutto quello che hai fatto e fai.
    Tanto de cappello.
    Vecchia parannanzi!
    ...e rimettite a scrive che ce vole pure quello

     
  49. Anonimo ha scritto:
  50. pure io c'ho l'età... pe magnà e beve! state a dieta che fra un mesetto arrivo.
    luciano er califfo.

     
  51. GIAN CARLO ha scritto:
  52. @Lucià, non ci serve metterci a dieta per mangiare con te ...anzi ci serve essere ben allenati con i pedi sotto al tavolino.
    Finche c'avremo un euro per magnà... ci troverai sicuro.

     
  53. GIAN CARLO ha scritto:
  54. @Mario, al più tardi ci vediamo a Pescara a giugno e ...conto sul tuo tifo nella mezza finale.

     
  55. GIAN CARLO ha scritto:
  56. @bibe, se mi parli di inter ...l'euforia mi passa... comunque un saluto grande e grazie del commento generoso.

    @Albe, grazie 1000 ... e venite in gruppo a Roma ?

     
  57. GIAN CARLO ha scritto:
  58. @Gianlù, come vedi ho riscritto... e probabilmente lo farò pure dopo la Maratona, forse pure dopo la 9 Colli e sicuro dopo Pescara.

     
  59. Anonimo ha scritto:
  60. Grandissimo Giancarlo!Tu hai l'età per emozionarTI ma anche la capacità e il raro dono di emozionarCI leggendoti e inserire tra le righe suggerimenti trucchi perle preziose per avidi neofiti! Grazie! Continua go runner go,go writer go! Massimo Angeleri

     
  61. Albe che corre ha scritto:
  62. No non credo...ero tentato dalla RM/OSTIA dato che c'erano anche 4 miei amici (1.11.53 il più veloce e 1.14.39 il più lento!) ma la maratona me fà paura! ...mi hanno iscritto con la squadra a quella di Fano a inizio Maggio ma non so se andrò visto che la settimana prima sarò a Madrid per la mezza... buone corse se cambio idea ti faccio sapere!!!

     
  63. GIAN CARLO ha scritto:
  64. @Albe, beh... prima o poi ci becchiamo e sarà a cena o a pranzo... che in gara è impossibile.... sei troppo un top runner.

    @Massimo, grazie sempre troppo gentile... passa a Roma che corriamo insieme

     
  65. Sarah Burgarella ha scritto:
  66. Secondo me l'autostima è il miglior strumento per cacciar via i radicali liberi! :-) Bravo Runnerblade, avanti così!

     
  67. lello ha scritto:
  68. grande giancarlo .... onestamente questo caffe' lo avrei perso anche quest'anno .......te lo meriti.................

     
  69. insane ha scritto:
  70. Una certezza,il vecchio leone non perde un colpo,bravo Janco! ;)

     
  71. GIAN CARLO ha scritto:
  72. @Sarah, tu che sei uscita alla grande fuori da un brutto tunnel... sei il primo esempio di autostima.... da parte mia grande stima(non auto).

     
  73. GIAN CARLO ha scritto:
  74. @Insane, zodiacalmente sono un leone, anagraficamente sono vecchio... non perdere colpi è merito mio :)

    @Lello, sia chiaro che il caffè lo voglo :)))

     

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

Per ora ho visto solo i puntini

Per ora ho visto solo i puntini

Contatore ripartito il 10/10/2009

Lettori fissi