La donna corre nel futuro, lo fa serenamente ?

Pubblicato da GIAN CARLO mercoledì 28 gennaio 2009

Una volta, tanto tempo fa, un sociologo sosteneva che il futuro sarebbe stato donna. Per il bel pezzo di vita che mi riguarda posso garantire che era donna anche il passato, ma è a voi che lascio dire quanto sia donna il presente.
Nel mondo dello sport i numeri ci dicono che il pattinaggio è ormai solo donna. Nelle palestre e nelle piscine le presenze femminili hanno superato quelle maschili. In piscina questo è avvenuto grazie all'onda lunga dell'acqua gym. In palestra grazie all'introduzione delle varie versioni delle danze ritmiche e delle tonificazioni muscolari ad integrazione dell'aerobica. Negli sport di squadra ancora non ci siamo, anche se nella pallavolo siamo quasi al testa a testa e il gap si riduce ovunque.
Veniamo alla corsa.
Ogni giorno di più ci sono donne che, magari in compagnia dell'ipod corrono nei parchi. Vi garantisco che 30 anni fa erano mosche bianche. Poi però, al nastro di partenza delle gare in Italia raramente siamo su % superiori al 10-15%, forse solo quelle che si allenano sul serio.

Ecco le 3 domande di Runner Blade:



  1. Come mai così poche donne in Italia partecipano alle gare se consideriamo che in Nord America e negli altri paesi Europei la % di partecipazione rispetto agli uomini è solitamente molto più alta ?
  2. Tra le donne che partecipano è sempre più frequente vedere atteggiamenti di scarso fair play. Diciamo comportamenti da maschiacci. Cosa spinge una gentil fanciulla a diventare una tigre.
  3. Secondo voi la donna che corre e soprattutto quella che gareggia perde la sua femminilità o il suo fascino nulla teme, lei è regina e può fare questo e altro ?

Dichiaro aperte le danze. Spero che partecipiate numerosi. Qualcuno sarà lapidario, qualcuno prolisso, ma ciò che mi auguro è sempre il constatare che interagiate tra voi. Inutile dire che ogni intervento femminile avrà il suo posto in prima fila.

113 commenti

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

  1. Rocha ha scritto:
  2. 1) Perchè in Italia, più che in altri paesi, conta ciò che è "di moda", non ciò che piace o fa bene.
    2) Risposta maschilista: perchè (alcune) donne vogliono a tutti i costi dimostrare di essere alla pari con noi maschietti e lo fanno nella maniera peggiore.
    3) Assolutamente no, la femminiltà la perdono con i comportamenti sopra citati.

     
  3. Furio ha scritto:
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.  
  5. Furio ha scritto:
  6. 1)Onestamento non so rispondere alla domanda per cui non lancio nessun sasso ;-)
    2)Forse perchè faccio poche gare;non mi è mai successo di notare comportamenti anomali.
    3)Per me una bella donna è sempre una bella donna ed una meno bella rimane tale, sia se corre e sia se non lo fa; le donne sportive a me piacciono.

    -off topic
    Ho notato il tuo contatore di accessi Gian Carlo, forse li conosci già, ma ti consiglio shinystat o histats; sono gratuiti, offrono molti servizi e hanno delle belle icone colorate, oltre a contare per certo gli accessi unici gionalieri.
    Ciao!

     
  7. R. Davide ha scritto:
  8. Risponderò alla prima e alla seconda con la stessa risposta che vale a livello generale nella 1 e nello specifico nella 2
    1-2..l'emancipazione femminile molto particolare che ha caratterizzato la donna italiana..le nuove donne si sentono più libere e aspirano ad una carriera importante, lo sport femminile ancora non fà molto successo e nonostante le donne corrano per sentirsi belle, sicure e in forma e perchè sono libere di farlo senza essere viste male come prima..non lo consideranno ancora un'impegno importante da portare a livelli agonistici.
    Nel secondo caso la stessa emancipazione femminile ha portato ad un livello alla pari con l'uomo che sicuramente è un bene, che però ha portato anche tutti i difetti maschili..non si vedono dappertutto molte più donne che fumano, bevono e in poche parole come hai scritto tu a fare i maschiacci??
    3) sicuramente nella corsa perdono un pò di seno..ma a me la donna sportiva piace ed è sensuale.
    Questo è quello che mi è subito venuto in mente..
    P.S w le donne!!!!

     
  9. R. Davide ha scritto:
  10. ..che poi mi sono accorto di aver scritto qualcosa che era già stato detto..

     
  11. runners per caso ha scritto:
  12. @rocha ha scritto:
    2) Risposta maschilista: perchè (alcune) donne vogliono a tutti i costi dimostrare di essere alla pari con noi maschietti e lo fanno nella maniera peggiore.


    mah a me caro rocha tu mi sembri maschilista e non poco ..inequivocabile lo scritto le donne vogliono dimostrare di essere alla pari di noi maschietti..
    ma ti rendi conto di che stronzata t'ha scritto?
    che vuoi farci? nel terzo millennio c'e' gente che pensa ancora che gli uomini sia no superiori

    non ho parole

    p.s. ora non venirmi a dire che tu a casa con la tua morosa in famiglia che la donna ecc.ecc. risparmia eh?

    con amicizia eh?
    da uan piccina piccio' purtroppo donna che tiene alla larga li maschietti...........(amici a parte ovvio)
    ciaoo

     
  13. Anonimo ha scritto:
  14. premesso che non bisogna generalizzare:
    1)in generale le donne fanno meno sport, tranne quelli alla moda. sono da sempre più conformiste. molte hanno paura di sudare per non puzzare. molte non vogliono faticare. non è il caso delle nostre bloggers, per fortuna.
    2)il fatto che tali comportamenti li adottino alcune donne prova che non sono comportamenti "da maschiacci". finiamola di associare qualsiasi cosa negativa al maschio! il loro atteggiamento spesso è stizzoso ed esageratamente arrivista perchè fin da bambine sono allevate ad avere sempre ragione. nessun uomo (tranne uno)ha più il coraggio di contraddire DAVVERO una donna. evidentemente la "merce" è talmente scarsa che il suo valore tende a infinito. NON PUO' essere altrimenti.
    3)non perde, anzi, acquista. perde un po' di seno? a me il seno non ha mai interessato granchè, la mia attenzione è rivolta al paraurti posteriore... dopo il cervello, naturalmente!
    luciano er califfo.

     
  15. Sarah Burgarella ha scritto:
  16. @ er Califfo: nessun uomo, tranne uno... chi è costui? ;-)

    Leggiamo leggiamo cosa rispondono i runner men a questo post... A presto!

     
  17. Sarah Burgarella ha scritto:
  18. P.S. @Luciano: l'ho trovato l'animale...

     
  19. GIAN CARLO ha scritto:
  20. @Tutti, dico solo 3 cose grande Denise !

    @Luciano, ma chi è sto messia ? L'ha trovato Sarah ?

    @Davide, se quello che dici è stato già detto no problem

    @Sarah, son contento che mi accendi la polemica...ma non hai risposto

     
  21. GIAN CARLO ha scritto:
  22. Fuori tema: Grandissima INTER, magico IBRA

     
  23. Sarah Burgarella ha scritto:
  24. @ Runner Blade: nessuna polemica proprio! Sono solo curiosa di leggere i vostri commenti, prima di rispondere alle tue domande! Posso? Sai, da brava tartaruga sono lenta, non solo quando corro! ;-)

     
  25. GIAN CARLO ha scritto:
  26. Sarah, il simbolo della tartaruga per primo l'hai messo tu. Io ti ho solo prestato il fianco...non credo affatto che 6 lenta...penso solo che 6 furba come...una donna !

    Ora vado a nanna che è stata una giornata dura ho fatto 15km in bici nel traffico e 13 correndo.

     
  27. Anonimo ha scritto:
  28. sarah, ho approvato il tuo animale! luciano er califfo.

     
  29. Danirunner ha scritto:
  30. Fuori tema: Grandissimo IBRA, Magica INTER!

     
  31. Cristina ha scritto:
  32. 1)un motivo banale potrebbe essere che, in un paese abbastanza maschilista come il nostro, le donne la domenica mattina devono restare con i figli mentre i mariti si fanno le loro maratone. Molte donne che ho incontrato correndo mi dicevano tutte la stesa storia: correvo prima di sposarmi, poi ho dovuto smettere, ho ricominciato adesso che i figli sono grandi.
    2)non mi è capitato di vedere da parte delle donne comportamenti o atteggiamenti particolarmente scorretti.
    3)dipende da cosa si considera femminile e ognuno ha i suoi gusti.

     
  33. Anonimo ha scritto:
  34. giancà, noto con sollievo che il tuo blog è stato liberalizzato e ora si possono scrivere parolacce da "basso medioevo". mi adeguo? luciano er califfo.

     
  35. giovanni56 ha scritto:
  36. alla 1^ domanda do 3 risposte
    - alla domenica mattina, momento deputato alle gare, molte donne hanno ben altro da fare piuttosto che correre
    - molte considerano una figuraccia l’arrivare dietro nelle competizioni (l’ho sentito dire: “tutti mi guardano!”).
    - Molte non sono iscritte a nessun gruppo podistico, si fanno l’uscita in solitaria, e non essendo dentro all’ambiente non sono a conoscenza delle gare locali che spesso sono poco (o niente) pubblicizzate.
    2^ le poche che alla fine partecipano lo fanno anche perché hanno intrinseca una maggiore grinta rispetto alla “massa” degli uomini
    3^ risposta secca e scontata: NO (qualcuno osa dire il contrario? :-)

     
  37. GIAN CARLO ha scritto:
  38. @Cristina, bene la terza dona che interviene e che risponde...veramente pensi che il mostro paese sia + maschilista di altri paesi europei ? Daresti per certo che da noi esiste un maschilismo degno di nota ? Escludi che spesso le donne creano un femminismo di rimando per fare comunque tutto cio' che veramente preferiscono ?

     
  39. GIAN CARLO ha scritto:
  40. @Maschietti, dopo comunque una risposta a tutti quelli di voi a cui non l'ho data appena ho tempo lla do...ma tanto so che mi capite...

     
  41. Miticojane ha scritto:
  42. 1 - appena letta la tua domanda, senza pensarci tanto, quello che ci differenzia con gli altri paesi è la nostra mentalità italiana, sin da piccoli,bisogna cominciare a praticare ogni sport, non solo danza, questo dipende molto dai genitori, natura e sport vanno a braccetto, sono loro che devono invogliare i figli, dando per primi l'esempio, non solo parole
    2 - Sinceramente riguardo agli atteggiamenti da macho, non ho mai avuto il piacere di assistere, ho sempre incontrato donne (normali), comunque allenandosi ed avendo degli obbiettivi il carattere si rafforza ma niente di più
    3 - la donna sportiva mi piace molto, sicuramente non perde la sua femminilità, anzi alcune, con qualche completino attillato, sicuramente cercano di farsi notare anche qui non solo x strada

     
  43. Mic ha scritto:
  44. 1) Credo che le donne che corrano in maniera saltuaria siano parecchie, essenzialmente con lo scopo di tenere sotto controllo il peso. Motivazione che porta ad iniziare a correre molta gente, indipendentemente da sesso. Sono invece molto poche quelle che lo fanno con intento agonistico. Credo che possa centrare il discorso legato alla femminilità: infatti molte donne corrono in maniera strana, quasi se ne vergognino, col risultato di apparire goffe. Lo si vede anche nella scelta dell'abbigliamento, con capi assolutamente fuori luogo per nascondere. Tipo la maglia alla vita o la tuta anche in estate. Insomma, credo che alla granparte delle donne piacerebbe il running, ma abbia un rapporto conflittuale.
    2) Nelle gare femminili vedo una grande competitività, che a volte sfocia anche in scorrettezze. Specie a livello amatoriale mi sembra che ad alcune donne manchi il senso della misura, con atteggiamenti eccessivi; credo nascano dal bisogno di affermazione di sè stesse attraverso la corsa.
    3) Al contrario! a me le donne atletiche e le sportive in genere piacciono parecchio. Ma avete presente Lolo Johnes?!! Pazzi furiosi...

     
  45. Cristina ha scritto:
  46. ...di certo il nostro paese ed il modo in cui viviamo non è all'avangardia per la perità tra i sessi (nel lavoro, nella gestione della vita domestica...).
    Per femminismo di rimando cosa intendi? Che ci piace farci pagare la cena? o farci passare a prendere con la macchina?
    Io approfitto della mia condizione, e lo riconosco, perchè con i tempi che faccio mi piazzo solo perchè le donne che gareggiani sono poche.

     
  47. Fatdaddy ha scritto:
  48. Oggi (oggi? solo oggi?) son pigro e rispondo per ora solo alla 3: non solo la loro femminilità non ne viene minimamente intaccata, ma secondo me risulta pure accresciuta...
    Magari al quinto caffè trovo la forza per le altre due... ;)

     
  49. GIAN CARLO ha scritto:
  50. @Mic, io pure saro' brevisssimo Lola Jones ha troppi addominali...

     
  51. Mic ha scritto:
  52. e ha pure le orecchie a sventola se è per quello! Eppoi, come altro difetto, c'è che è molto + veloce di me. Nel complesso però direi lo stesso che è fantastica.
    Sai Giancarlo, non centra niente con la discussione, ma ultimamente sto pensando a quello che mi ha detto una donna bellissima: "tutte le donne sono bellissime". Solo che non riesco a trovarmici d'accordo.

     
  53. Anonimo ha scritto:
  54. 1) Le donne tollerano poco la fatica e la noia della fase iniziale della corsa oppure si aspettano di vedere risultati immediati e non capiscono che per dimagrire ci vuole tempo e pazienza e quindi abbandonano preferendo la palestra o trovandosi mille alibi. Cerco spesso di convincere parenti, conoscenti, amiche, le risposte più frequenti sono: "non posso perchè non ho tempo" oppure "non ce la faccio perchè fatico troppo, non è per me" (ma se siamo nati per correre!).I figli e il lavoro possono rendere la cosa più difficile ma non impossibile.
    Ho conosciuto una donna che aveva iniziato a correre e poi ha rinunciato perchè le si rovinavano le unghie dei piedi.
    Ci sono donne che corrono e rinunciano a gareggiare per paura di non essere all'altezza o per paura di arrivare ultime e fare una brutta figura, alcune di noi spesso dipendono ancora un pò troppo dal giudizio e dall'approvazione altrui
    2)comportamenti scorretti sinceramente non ne ho mai visti.
    3)Il fisico di una donna sportiva non può che migliorare anche se non direi che le atlete siano proprio tutte femminili..ce ne sono alcune esageratamente magre e altre molto mascoline nell'aspetto
    ( nell'insieme poche, per fortuna) ma questa è una semplice valutazione estetica, la corsa FA SALUTE e rende migliori comunque.
    Jacqueline.

     
  55. Anonimo ha scritto:
  56. italia paese maschilista... non abbiamo ancora raggiunto la parità...
    1)quando vedrò donne morire nei roghi alla thyssenkrupp (e il fatto che fate maratone è la prova che potete pure lavorare in acciaieria agli altiforni)
    2)quando vedrò soldatesse in prima linea in afghanistan
    3)quando nelle separazioni i giudici concederanno agli uomini i figli, la casa e 1/3 dello stipendio delle donne
    4)quando avrò il piacere di essere molestato da una donna
    5)quando in sede di approccio mi inviterete a casa vostra dopo essermi venute a prendere con la macchina e mi avrete pagato la cena e, di fronte al mio ipocrita diniego ("ci conosciamo appenaaaa", "sto uscendo da una storia complicataaaaa"), continuerete a pagarmi cene e locali per due mesi
    6)quando la finirete di fare le pseudofemministe in italia e poi le turiste sessuali in brasile, dove vi fate derubare e picchiare volentieri da rapinatori, spacciatori e barboni locali (vi portate a casa solo questo genere di uomini)
    7)quando nelle scene di sesso nei film ci sarà finalmente qualche posizione diversa dallo "smorza"
    8)quando mi eviterete di sorbirmi pubblicità in cui aldo, giovanni e giacomo vengono presi a pallonate in faccia da donne e poi finiscono a fare i servi, e tutti a ridere
    9)quando gli uomini perderanno l'attuale timore riverenziale di fronte alla dea intoccabile (tanto non ve la darà mai), che li rende inferiori e giustamente degni di essere schiacciati
    10)quando "femminismo" diventerà una parolaccia al pari di "maschilismo"
    11)quando non sentirò più frasi sessiste come "...noi donne...", "...io come donna..."
    12)quando capirete che lo pseudofemminismo è solo un'appendice subdola (perchè mascherata) della repressione sessuale cristiana e che cristo è venuto a dividere e non a unire (lui lo dice)

    quando accadranno queste cose allora forse ci sarà qualche speranza di raggiungere finalmente una parità... dei diritti e dei DOVERI.
    luciano er califfo.

     
  57. GIAN CARLO ha scritto:
  58. @Crsitina, si intendevo quello...+ o meno...ci sarebbero molti altri + ma lasciam perdere.

    @Jacqueline, ti sei firmata con il nome + femminile...però
    son d'accordo con ciò che dici, anche se alla 2 io non volevo intendere solo "scorrettezze", volevo intendere agonismo eccessivo per una amatore.

    @Luciano, oggi sei mansueto...sicuro di non aver dimenticato nulla...di solito attacchi pure sugli allenamenti !

     
  59. Anonimo ha scritto:
  60. Luciano, su molte cose hai ragione,su altre c'è da riflettere, la posizione "smorza" però non l'ho mai sentita, che diavolo è?
    Mi vien da pensare..smorzacandela..forse ho capito? Forse no, vabbè al massimo farò ridere qualcuno...

    Giancarlo, mi chiamano tutti Jackie per comodità ma a me non è che piaccia molto...
    Sul punto 2, gli eccessi non fanno mai bene però non trovo sbagliato in gara cercare di fare sempre meglio.
    Jacqueline

     
  61. Cristina ha scritto:
  62. @ Luciano: nessuno dovrebbe morire nei roghi degli altiforni, nè uomini nè donne, quella non è parità.

     
  63. Cristina ha scritto:
  64. @ Luciano: nessuno dovrebbe morire nei roghi degli altiforni, nè uomini nè donne, quella non è parità.

     
  65. Anonimo ha scritto:
  66. Io credo che la maggior parte delle donne che fanno sport a prescindere, siamo femminili (tranne qualche eccezione naturalmente)e sensuali... dipende da come loro si sentano e poi da come gli altri le guardano.Quando poi una donna corre allora si raggiunge prorio l'apice della femminilità, la corsa mette in moto tutte (o quasi) le parti del corpo dalle spalle passando per le anche ed arrivando alle caviglie .Alcune donne quando corrono hanno un non so che di magico il solo muovere il sedere è sintomo di sensualità.E' chiaro che il tempo che dedicano allo sport risulta essere minore rispetto a quello che avrebbero se fossero uomini, ma questo perchè la donna che corre, è prima donna, poi mamma poi compagna e per ultimo è atleta!!!
    Comportamenti che lasciano a desiderare ci sono da tutte le parti e soprattutto appartengono al genere umano (non facciamo però di tutta un'erba un fascio)perchè per una donna maleducata ce ne sono altre cento/mille che fanno la differenza.
    Teresa

     
  67. Anonimo ha scritto:
  68. JACKIE, hai capito benissimo. ho apprezzato il tuo commento.
    GIANCARLO, non ho molti dati sull'allenamento delle amatrici. mi pare che in media siano refrattarie alle ripetute, forse a causa di quell'allergia alla fatica di cui ho già detto e che ha sottolineato l'onesta jackie. anche nell'atletica siete troppo buoni con le donne. vengono considerate campionesse donne che fanno i 10km in 40'. ad alto livello, in tutte le specialità, la differenza tra uomini e donne è dell'8-10%, se una donna che fa 40' è una campionessa, allora un uomo che fa 36'30 è un campione! in una gara come miguel dove c'era tutta la roma podistica, la prima donna ha fatto 35' e appena 10 sono scese sotto 40' (uomini 300). per me è un risultato TRAGICO. luciano er califfo.

     
  69. Anonimo ha scritto:
  70. @califfo: dove sta scritto che donna che corre per sentirsi campionessa debba fare tempi da paura!!?
    Io non faccio di questi tempi eppure sono contenta emi sento campionessa perchè ogni giorno provo a supererare un mio limite e quando corro provo delle emozioni così forti che il tempo passa in secondo piano.Secondo me alla fine l'importante è stare bene con se stessi e sentirsi liberi di vivere la corsa così come viene...se poi escono pure i tempi tanto di guadagnato.
    Teresa

     
  71. Mic ha scritto:
  72. L'atletica italiana sta messa in ginocchio e la situazione al femminile è tragica: se guardate le liste di partenza di gare tipo mezza e maratona, ben organizzate, coi cancelli di partenza, allora vi accorgete che rientrano tra le top runner atlete che corrono a oltre 4'/km. E queste si beano dell'appellativo top runner! come fossero grandi campionesse. Purtroppo le donne che corrono sono poche ed il livello molto basso, sicché bastano tempi molto modesti per primeggiare.

     
  73. Anonimo ha scritto:
  74. Ma la colpa di chi è?!!!! Delle donne che corrono!???!Io non credo...quindi non colpevolizziamo chi lavora,ma cerchiamo di capire perchè non si riesce a tirare dentro altre donne...il vero problema sta proprio li!
    Teresa

     
  75. GIAN CARLO ha scritto:
  76. Fuori tema, sono tornato adesso dalla Villa 10km lenti con il sole 12 gradi bellissimo.
    Solo troppo fango. Un amico mi ha detto leggo i commenti sul tuo Blog.
    Voglio Er Califfo for president....è uscito dritto dritto da un film di Vanzina !

    PS
    Non è stata l'unica cosa che oggi mi ha fatto ridere, c'è riuscita anche Jacqueline :-)

    PPS
    Il lavoro mi assale, spero + tardi di avere 20 minuti per riprendere tutti i commenti del post dal primo all'ultimo e rispondere a chi non l'ho fatto

     
  77. Anonimo ha scritto:
  78. teresa, sono d'accordo, anch'io non faccio 36' e sono felice così. io non parlavo delle sensazioni personali, io apprezzo anche chi va a 6. forse quello che volevo dire l'ha detto meglio mic: donne che vanno a 4 VENGONO CONSIDERATE top runners, mentre per me rientrano negli amatori di buon livello al pari di uomini che vanno a 3'40. luciano er califfo.

     
  79. Mic ha scritto:
  80. Ok, rientro nel seminato. Voglio fare notare una cosa interessante: si dice molto della difficoltà dell'atletica di attrarre i giovani, tanto che arrivano a conoscere il running solo quando, ormai 30enni, devono calare la pancia. Eppure nel groppo sportivo con cui mi trovo a condividere l'uso della pista, la maggior parte dei bambini sono femmine. L'allenatore dice che a quell'età i maschietti sono tutti attratti dal pallone, mentre le bambine sono + propense all'atletica e qualche ragazzina che ottiene buoni risultati ci mette un sacco di impegno. Evidentemente si perdono dopo.

     
  81. Anonimo ha scritto:
  82. cristina, naturalmente non mi fa piacere vedere nessuno bruciare in fabbrica. purtroppo i morti sul lavoro ci sono e sono tutti maschi. entriamo in un'agenzia delle poste o al comune: tutte donne. MINATORI: tutti uomini. qui in brasile gli uomini sul lavoro muoiono come le mosche, dopo un incidente intervistano la moglie: avessi mai visto una lacrima! la vedova (classica figura dell'immaginario) si becca indennizzazione, pensione a vita e dopo una settimana un altro in groppa. 50.000 omicidi all'anno, 95% uomini e il 95% delle vittime uomini. è perchè gli uomini sono più cattivi? no, perchè le donne scroccano e se non hai un buon lavoro devi andare a fare il bandito per avere i soldi per comprare la macchina per portarle a spasso e pagare cene e motel. luciano er califfo.

     
  83. Anonimo ha scritto:
  84. giancà, dì al tuo amico che i film di vanzina mi fanno pena e non credo che ci si possa trovare la tragica profondità delle cose che dico io. luciano er califfo.

     
  85. Frate_tack ha scritto:
  86. Mi limito a rispondere solo all'ultima domanda. Una donna che fa sport, a mio avviso non perde la propria femminilità. Lo sport non è maschio ne femmina, perciò una donna non è necessario che snaturalizzi la propria natura se gareggia. Ovvio che se una è un maschiaccio anche nella vita, porterà questo atteggiamente anche nello sport :-)

     
  87. GIAN CARLO ha scritto:
  88. @Luciano, ti ho difeso su Vanzina...ma ho riso !

    @Frate, sul punto 3 si va verso il plebiscito.

     
  89. Lucky73 ha scritto:
  90. 1. preferiscono lo shopping?
    2. non sono d'accordo c'è sempre fair play, poi si diventa tigre per la competizione, ma sempre dentro le regole (o quasi).
    3. non perde, acquista...

     
  91. Anonimo ha scritto:
  92. mic, il problema dei ragazzi è generale e investe anche i maschi. consultavo le statistiche sugli iscritti fidal: 2/3 sono under 17!!! e ci sono anche prestazioni di valore mondiale, anche nel mezzofondo. poi si perdono per strada. perchè? perchè per non essere estromessi dal gruppo (=rimorchiare) devono fare altre cose. c'è un conformismo allucinante, devono essere tutti uguali. ai miei tempi DOVEVI andare al pantheon, DOVEVI prendere il FRULLATO, il gelato no, una birra no, il FRULLATO... le ragazze non mi consideravano perchè prendevo la birra invece del FRULLATO... esperança d'escobar... luciano er califfo.

     
  93. Francarun ha scritto:
  94. Carissimi uomini, soprattutto il primo che ha risposto lo trovo alquanto maschilista e poco educato verso le donne ! Apparte questa mia osservazione poco gradita, dico che :

    1) Le donne sono in minoranza alle gare perchè spesso devono rimanere a casa a fare da mangiare ai mariti e badare ai figli specie se il marito è maschilista, come tanti ce ne sono, ho alcune amiche che vorrebbero iscriversi in società podistiche ma frenate dal marito o dagli impegni familiari, come pure ci sono donne che non interessa competere in gare o quant'altro ma corrono semplicemente perchè fa bene al fisico e alla mente. Molte però escono per correre in primavera ed estate magari per buttare giù qualche kiletto di troppo, altre per scaricare le lunghe giornate di lavoro ! Forse è anche una mentalità dell'italiani, non sò, io non faccio parte di quel genere !

    2) Per quanto riguarda il fair play come dici te Giancà, io non ne ho viste molte di donne poco femminili, ansi devo dire che sono toste e non è mancanza di fair play ma semplicemente grinta, che per correre ce ne vuole, poi ci sono anche le donne poco femminili, ma queste si trovano pure senza dover andare alle gare, le trovi per strada o negli uffici !

    2) La donna che corre e che gareggia non perde assolutamente la femminilità, perchè secondo te la corsa è maschio? chi lo ha detto? non potrebbe essere femmina? vedi nel mondo animale chi è che va a caccia per smarare il branco? è la femmina e chi corre di più allora ? la femmina ! quindi chi dice che correre è maschio non ha capito nulla ! senza offesa per nessuno ! La donna ormai non la si deve vedere solo sottoforma di gonna tacchi smalto e quant'altro, la donna è come l'uomo e può fare tutto quello che fà un uomo , è ovvio con meno forza si capisce ma può fare tutto ! La donna come hai scritto te Giancarlo, è regina e può fare questo e altro ! Io non mi vedo meno femminile rispetto a chi non corre come me, mi vedo una persona sana che fà del bene al suo fisico !

    Grazie di questo bellissimo post, anche se è stato interrotto dal calcio........aaaaahhhhh gli uomini !

     
  95. Sarah Burgarella ha scritto:
  96. Appesa come un geco alla parete del blog di Gian Carlo, a guardar giù lo scorrere dei commenti, mi accorgo che queste cose mi rattristano un po' e che mi sta venendo un forte desiderio di fuga. Faccio uno sforzo per correttezza verso il proprietario del blog, altrimenti poi mi dice che non rispondo alle domande :-)

    1) beh, per quel che vedo io, forse in Italia tirano di più altri modelli, tipo velina o miss sesta del grande fratello. Però a questa non le consiglierei la corsa, magari il bowling

    2) mah, non saprei, la cafonaggine non conosce differenze di sesso, età, razza, religione, ecc, la trovi nella corsa come in autostrada come alla cassa del supermercato

    3) e questo giudizio non mi compete! Ora posso scappare, via, di CORSA!

     
  97. kaiale ha scritto:
  98. hai ragione, è una cosa stranissima...però che bello avere tanti amici virtuali

     
  99. Anonimo ha scritto:
  100. franca, giusto! io infatti, seguendo l'esempio degli animali, non lavoro e mando a lavorare le mogli! le donne POTREBBERO fare tutto ma, purtroppo, non fanno tutto (minatore, palombare...). lascia perdere gli animali, che è meglio: in quasi tutte le specie i maschi sono mantenuti dalle femmine e non fanno altro che "riprodursi"...conosco anche uomini che a causa della moglie hanno difficoltà a fare sport e conosco uomini che a causa della moglie hanno difficoltà a... esistere. conosco uomini che dopo il matrimonio scompaiono come ingoiati dal buco nero. luciano er califfo.

     
  101. Francarun ha scritto:
  102. be anche te luciano vedo che sei un cincinnino maschilista, però hai ragione, non faremo le minatore o le palombare anche se mi garberebbe vedere se è vero, tu conosci uomini che hanno difficoltà a fare sport , ma non come le donne te lo assicuro, e pure io conosco donne che hanno difficoltà a esistere vedi il burca ! ma questo è un'altro argomento che non c'entra nulla con lo sport.....conosco anch'io donne che scompaiono dopo il matrimonio chissà perchè ingoiate non so da quale buco ma scompaiono !
    Quindi siamo pari !

     
  103. GIAN CARLO ha scritto:
  104. @Franca, di sicuro la corsa a te regala molto entusiasmo

    @Sarah, mi duole sapere che hai fatto fatica a scriver qualche parola, se la fuga ti rendeva + serena io di certo l'avrei preferito.

    @Teresa, non sono proprio convinto che la donna ha meno tempo... e il parrucchiere... e i capelli piastrati a casa e le unghie e il trucco e le cerimonie davanti allo specchio metto questo anzi no quello...ma chi l'ha mai avuto tutto quel tempo ?
    Non faccio di tutta l'erba un fascio...ma insomma !

     
  105. GIAN CARLO ha scritto:
  106. @Franca e Luciano, a parte che ancora non ho capito dov'è sto buco nero ?
    Ma poi che fa....ingoia è una specie di varagine un mulinello marino o il riferimento è astronomico ?
    Io credo che chi rimane ingoiato vive bene nell'ombra per qualche suo strano perchè... e il sesso conta poco !

     
  107. Michele ha scritto:
  108. Eccomi.
    1 Boh
    2 La maleducazione non ha sesso
    3 A meno che non siano bodybuilder lo sport ingentilisce le forme e le rende più armoniche, vale sia per i maschi che le femmine

     
  109. Diego ha scritto:
  110. Non ho niente da dire, ha già detto tutto Er Califfo....ah ah ah ah ah.....

     
  111. GIAN CARLO ha scritto:
  112. @Tutti, rispondo un po' a tutti !

    @Rocha, sei entrato per primo e mi 6 andato a beccare subito l'epiteto di maschilsta. Cartellino giallo !


    @davide, non sempre lo sport femminile non fa successo. Seguo il tennis da 40 anni. Una volta nessuno voleva vedere le partite femminili al punto che agli internazionali d'Italia a Roma ti obbligavano, per comprare i biglietti delle gare maschili a prendere anche quelli delle donne. Oggi i biglietti sono richiesti esattamente allo stesso modo.

    @Furio, off topic...cambierei il contatore se quello nuovo lo posso far partire da 17200

     
  113. GIAN CARLO ha scritto:
  114. @Luciano, parolacce medioevali era riferito al potenziamento muscolare fatto come descritto.. o non ho capito un c...o

    @Giovanni56, tu avvalori(io no) l'ipotesi che le donne non gareggiano perchè hanno altri ruoli in famiglia! Sono contento che non siamo in sintonia...è la prima volta.

    @Fatdaddy, ti 6 espresso solo dove alla fine eravamo tutti d'accordo... pusillanime !

     
  115. uscuru ha scritto:
  116. W le donne e.... se so' sportive... ancora meglio!!!

     
  117. GIAN CARLO ha scritto:
  118. @Mic, fra le giovanissime l'atletica va bene perchè ancora non possono scegliere...quando lo fanno i loro miti(come dice Sarah) le portano altrove.

    @Luciano e Cristina, le morti alla Tyssen sono le meno peggio(è una fabbrica "seria" dove è successo un fattaccio), la maggior parte delle morti bianche avviene in luoghi veramente mal gestiti con 0 protezioni e in condizioni di lavoro disumano... a breve avremo morti bianche anche femminili(ci sono già donne Rumene che lavorano nei cantieri etc etc)...quando inevitabilmente arriveranno numerose anche le morti delle donne vorrà dire che la società civile avrà fatto un altro passo indietro... e non in avanti verso la parità.

    @Mitico, la cultura dello sport qui è al pari delle altre nazioni, questo dicono le cifre(non io) certo è che lo sport è vissuto stranamente da noi se è vero che a NY in strada 2000.000 di persone ti ha applaudito e qui non ti "caca" nessuno.

     
  119. GIAN CARLO ha scritto:
  120. @Alessio, of course, se son donne meglio :-)

    @Diego, molto furbo a nasconderti dietro al parafulmine.

    @Uscuru & Michele, ormai la domanda 3 non vale + nessuno ha remato contro... anzi mi interessano solo quelli che hanno il coraggio di dire che se una donna perde 15kg e diventa un manico di scopa è peggiorata e non viceversa... ooops l'ho detto io !

     
  121. ugo ha scritto:
  122. Ho atteso ,ho letto molto attentamente e con interesse e non intendo assolutamente fare ordine, non ne sarei capace e devo ancora imparare molto sulle donne,diciamo che un po' tutti dovrebbero studiare un po di più!!!!
    Dal punto di vista fisiologico...... troppe differenze per lo stesso ruolo, troppi retaggi del passato per dimenticare e tutto sembra allontanare quando si dovrebbe condividere e scoprire e non prevaricare.
    Luciano ha desolatamente ragione su una infinità di punti, chi ha subito la disparità di trattamento in una separazione, ho la prevaricazione di un servizio militare o il declassamento per semplice appartenenza al genere senza senza tette e magari pur essendo grandi palle, queste cose le conosce e le riconosce.
    1) Per non uscire dai temi diciamo però che chi corre ha sempre ragione e se chi corre è una minoranza, di certo non può essere responsabile per altri. Come pure se una donna si crede top pur non avendone i requisiti,credo sia solo una questione di qualità di testa.
    Non è di certo per il ruolo istituzionale di mamma che le donne non corrono.
    2) scorrette più che gli uomini? perchè negarlo, in tutte le gare che ho fatto mi è capitato più di una volta che fossi superato dopo il traguardo dal gentil sesso, con gli uomini non accade e se avviene che la sevizia sedutastante,alle donne invece è concesso con il prego, se poi vogliamo parlare delle rivalità in casa.....donna docet, a compenso il fenomemeno del taglio è più maschile, tranne qualche famosa eccezione
    3)Brutale alla luciano:avendo vissuto in aula settoria per molto tempo e continuando a farlo, vi garantisco che grasso è brutto e sporco meglio il tono muscolare sottopelle e la plasticità ammiccante di un tessuto che ha si memoria elastica ma con gradualità!

     
  123. Anonimo ha scritto:
  124. franca, se siamo pari, potresti spiegarmi perchè sarei maschilista? in questo dibattito, al di là delle opinioni, ho visto solo una parolaccia, è stata pronunciata da una donna e nessuno ha detto "a". avete talmente tanto potere che basta la parolina magica (maschilista) e si chiude il discorso, e la ragione è vostra. non sai niente di me, che diritto hai di affibbiarmi un epiteto che, tra l'altro, ormai è un'offesa infamante? se non sei d'accordo, critica i miei 12 punti, ad esempio, dimostra che sono falsi, senza bollarmi con paroline sbrigative. ho sempre creduto che uomini e donne sono uguali, che le donne devono lavorare fuori casa, attualmente le mie mogli lavorano e io curo la prole e lavo piatti, ho sempre creduto che le donne non sono "mie", hanno sempre avuto la massima libertà, le mie mogli possono uscire la sera e tornare la mattina, ho sempre creduto che le donne hanno lo stesso diritto alla sessualità degli uomini, tanto che ho insegnato tutto all'età di 3 anni sia a mio figlio che a mia figlia, e mi occuperò personalmente di comprare a mia figlia i profilattici quando avrà 14 anni. ALLORA, DOV'E' IL "MASCHILISTA"? non ti preoccupare, ci sono abituato, anzi ero allarmato di non essere ancora stato crocifisso.
    luciano er califfo.

     
  125. Igor ha scritto:
  126. 1) Penso sia una questione di moda, spesso e volentieri se tende a seguire la "moda del momento". ER Califfo l'ha spegata bene.
    2) Fra donne la rivalità è maggiore secondo quanto vedo, a volte viene poratta all'esasperazione.
    3) Lo sport da competizione ad alti livelli, tranne eccezioni, secondo me non giova al fisico ed alla femminilità. Preferisco le donne con le curve al posto giusto e purtroppo lo sport ad alto non giova a questo! MIa opinione!

     
  127. 1) Il nostro è un paese arretrato e vecchio. Che poi comportamenti e atteggiamenti di uomini e donne siano causa ed effetto di detta arretratezza, mi pare verità così lampante che neanche meriti sottolinearla.
    Poche le donne che corrono? Avranno di meglio da fare! Chi glielo vieta? Devono preparar da cena, stirare i pannolini ai pupi e le camicie ai mariti? E nel resto del mondo che succede? Figli che muoiono di fame e col culo sporco? mariti barboni inselvatichiti sol perchè le donne vanno a correre? A me non sembra.
    2) Gare ne faccio poche, ma non ho mai assisitito a episodi di scarso fair play da ambo i sessi.
    3) Ma lo sport non faceva bene? E alle donne deve far male? Ma smettiamola una buona volta. Corriamo. Sudiamo. Liberiamoci di tutte le c.....e che ci appesantiscono l'anima. E, sopra tutto, smettiamola con questa storia della vergogna. Ma vergognarsi di cosa? Di due occhi che Vi guardano il culo? Io, se sapessi che c'è qualche donna intenzionata a guardarmi il popò, correrei a perdifiato ogni giorno della mia vita!

    Con affetto a tutti Voi un abbraccio. Prima alle donne, poi ai maschietti, buon ultimo al padrone di casa.

    Stefano

    Un ultima cosa: giù le mani dal Califfo! La sua voce è un richiamo nel deserto. Sempre. Non solo quando ci fa comodo.

     
  128. GIAN CARLO ha scritto:
  129. @Igor, fuori dal coro....troppo sport toglie le curve giuste.
    Mi rendo conto che è impossibile rispondere bianco o nero ad una domanda simile, ma che tutti avevano detto bianco mi sapeva quasi di sviolinata.

    @Califfo, smpre all'attacco !!! La parità nell'essere permalosi(caratteristica prettamente femminile) tu l'hai raggiunta da tempo... io non mi sento zerbino neanche un po' è che certe "sfumature" non le colgo proprio...non mi faccio mettere i piedi addosso semplicemente perchè senza calpestare gli altri mi preoccupo di seguire la mia(di strada) e non bado al percorso che fanno gli altri.
    Non ti giudico, ti dico solo quale è il mio "carattere".

    @Ugo, cercar di capire gli altri(quindi anche le donne ovviamente) dovrebbe essere scritto nel nostro DNA e nessuno ne puo' essere esente, ma... un po' perchè lavoro a contatto con il pubblico, un po' perchè se mi addentro troppo nelle teste altrui(uomini e donne) fatico da matti...io dove arrivo metto il punto !

     
  130. GIAN CARLO ha scritto:
  131. @Stefano, il Califfo si difende da solo... io ogni tanto lo immagino legato e fustifato da valchirie in latex...ma forse sarebbe contento :-))
    Forse il culo non te lo guardano perchè non è un granchè...perchè specie nelle nuove generazioni sono loro che occhieggiano + degli uomini...o almeno alla pari.

     
  132. Il mio didietro ringrazia!
    A me pareva caruccio....

    Stefano

     
  133. Francarun ha scritto:
  134. Caro Luciano io non credo di avere offeso nessuno, anche perchè la parola maschilista è uguale a femminista per me ! posso dire solo che sei permaloso e io no fortunatamente, poi dico che da semplici domande che Giancarlo ha fatto è venuto fuori tutto questo discorso, della parità che non c'entra nulla sull'argomento, già dalla prima risposta si è cominciato a dire che le donne sono colì e sono colà, se permetti mi difendo ! Io non ti conosco e tu non conosci me, per me tu sei una bella persona schietta e sincera, e sono sicura che sei anche un ottimo compagno, ho notato solo il tuo sfogo contro le donne, suscitato semplicemente da un bel post che chiedeva altre cose e non chi è meglio di chi !
    Io non mi ritengo meglio di nessuno ho semplicemente detto la realtà che mi si presenta davanti ! per me siamo pari in tutto, oggi, tutto qui !
    Invece ci sono donne che non si sentono alla pari e quelle sono femministe, ma non è un'offesa ! Cerca di calmarti e di guardare al bello delle donne .

    @Grazie USCURU !

     
  135. GIAN CARLO ha scritto:
  136. @Luciano e Stefano, ma il bello delle donne è solo dietro ?
    Quando Verdone parlava di chiappe chiaccierate però parlava di chiappe maschili.... se non è parità questa !
    Beh...è il commento n.69 poteva anche essere un po' spinto!

     
  137. Caro Gaincarlo,

    il bello di donne e uomini è solo dentro.
    Il resto è buccia, deperibile e vana.

     
  138. Anonimo ha scritto:
  139. STEFANO, appunto, il popò fa parte del "dentro", vestiti, macchine e spesso anche idee e discorsi fanno parte del "fuori"... il mio didietro, oltre che pelosissimo, è anche un po' schiacciato, ma, come dicono le mie mogli, i maschi è il davanti che devono sviluppare...
    GIANCARLO, walkirie in latex? preferisco i ruoli attivi ma ci penserò...
    FRANCA, capisc'a'mme, devi ammettere che con posta che paga 100 a 1 la parola "maschilista" è usata in senso dispregiativo. è giusto che tu ti difenda come è giusto che io mi difenda e se vedessi la mia faccia ti renderesti conto della mia calma serafica. era normale che il paraculo post di giancarlo sfociasse in considerazioni generali, il che io considero POSITIVO (perchè si deve parlare solo di atletica?) e mi premeva dire alcune cose seraficamente TRAGICHE che alcuni pensano ma non dicono a altre che sono sicuro nessuno se ne rende conto appieno (come il fatto che in molte cose non siamo "pari in tutto"). anche per me tu sei una persona positiva, spontanea e poco incline ai salamelecchi come ogni buon figlio della maremma. luciano er califfo.

     
  140. Sarah Burgarella ha scritto:
  141. Nella mia modesta esperienza ho visto che quelli che si dedicano alla corsa sono brave persone, tutti, uomini e donne. Altrimenti probabilmente non correrebbero. E questa è una cosa che mi fa amare moltissimo la corsa.

     
  142. GIAN CARLO ha scritto:
  143. @Luciano il popò è dentro ?
    Eppure come vestiti e macchine fa molto estetica !
    Devo dire che sono orgoglioso del casino che ha creato questo post parapopò !

    @Sarah, si forse, ma sottolineo forse, siamo un po' meno peggio della media.

     
  144. Anonimo ha scritto:
  145. cara sarah... ho in casa due gechi simpaticissimi che mi liberano da insetti pericolosi... forse per il fatto di fare uno sport che poco mostra e poco consuma, spartano e ruspante, siamo più simpatici della media. ma saremo simpatici anche agli altri? chissenefrega. luciano er califfo.

     
  146. Francarun ha scritto:
  147. Per me chi corre è simpatico a prescindere !
    Luciano è uno dei tanti simpatici ! poi come dice e chi se ne frega a pienamente ragione ! MA CHI SE NE FREGA DEGLI ALTRI !

     
  148. GIAN CARLO ha scritto:
  149. @Tutti, nooooo sta finendo a tarallucci e vino...non va bene !!!
    Dopo che avete corso puzzate !
    Dei gechi fornicanti poi... mi sembra che si esagera !

     
  150. marketto ha scritto:
  151. io a villa panphili ci sono praticamente nato e cresciuto, ma per arrivare al tuo kilometraggio, ancora ne debbo fare di strada...io di solito entro da quella parte (foto), perchè abito li vicino, quindi la uso come comodità...
    sono solo tre anni che ho cominciato a correre un pò più seriamente, magari tra qualche annetto mi avvicinerò al tuo risultato.da quanto corri? ciao a presto

     
  152. Dante ha scritto:
  153. Se mia moglie leggesse il tuo post ...e per fortuna non lo legge ti risponderebbe.
    La ragione e' semplice perche' voi uomini che non fate una mazza in casa avete tutto il tempo che vi pare per le vostre gare e per allenarvi, invece noi cheabbiamo se tutto va bene due lavori quando è che corriamo.

    E sai una cosa qua lo posso dire ....tanto la moglie non legge.... ha anche ragione.

     
  154. Anonimo ha scritto:
  155. dante, forse TU non fai una mazza in casa. qua in brasile è in-cre-di-bi-le il numero di donne che fanno sport, anche agonistico; spiagge, lungomare e parchi la mattina alle 5 e al tramonto sono inondati da decine di migliaia di persone che fanno sport (a volte mi impediscono l'allenamento) e sicuramente la maggioranza sono donne. e non mi venite a dire che i loro mariti passano la giornata a casa rammendando i loro pedalini! e non mi venite a dire che curare la casa e i figli (qualcuna di loro ne ha 12) siano attività sovrumane (a meno che non siamo nevrotici e le difficoltà ce le vogliamo creare per forza...)! ce li ho pure io figli e case. luciano er califfo.

     
  156. GIAN CARLO ha scritto:
  157. @Luciano e Dante, purtroppo negli ultimi anni qualcuno ci ha rubato il tempo.Di soldi non parlo, non guadagno molto, ma mi bastano anzi credo che nel "dover" amministrare ci si guadagni anche come persona. Il problema è il furto del tempo e questo è successo a tutti i livelli sia agli uomini che alle donne. I figli li seguiamo 3 volte + di come seguivano me. La scuola dura molte + ore i compiti sono eccessivi. Fanno sempre sport. Gli spostamenti in città sono sempre più lenti. Le ore di lavoro in ogni settore (malgrado o proprio per la crisi)aumentano sempre. Negli anni 90 in Francia si parlava di 35 ore a settimana...oggi non lo dice + nessuno neanche nella sinistra + estrema.

     
  158. GIAN CARLO ha scritto:
  159. @Marketto, anche io in Villa ci sono cresciuto. Abito a un km preciso dall'entrata principale a porta San pancrazio. Ci corro da sempre e dalla fine degli anni 70 prendo dei tempi. Poi dall'83 ho cominciato a registrarli sul computer(uno spectrum e da li li ho portati sul commodore e alla fine sui pc). Dal 1994 ho smesso di giocare a calcio e ho corso solamente e da allora ho registrato tutti gli allenamenti. Solo questi ultimi 15 anni ho fatto + di 40.000 km, da 5 anni ogni anno rallento un po' le prestazioni.
    Tu con che squadra corri ?

     
  160. Marco Bucci ha scritto:
  161. Mamma mia... a Gianca'...avevo visto ieri sto' post, ma non avendo tempo per una risposta all'altezza, essendo groggy dall'allenamento me sono tuffato a letto... e vedo che ha riscosso un successo strepitoso...
    Potenza dell'argomento e pepe che il para..fulmine che altro non sei hai genereto !!!
    Vabbeh premesso che sono nato incendiario e son finito pompiere, nel senso che da quando mi sono sposato, ho fatto le cose che mi son rifiutato sempre di fare quando vivevo da mamma', perche' lei diceva impara l'arte e mettila da parte, un domani ti servira'...beh ho dovuto capitolare, dato che la consorte lavora duramente, facendo turni massacranti, (anche di notte), era giocoforza che facessi tutto ma proprio tutto cio' che fa lei x casa.
    Quindo nel caso di mia moglie, non valgono i 12 punti di Luciano, + o -, ed anzi mi considero strafortunato perche' riesco a ritagliarmi, senza nessun ostacolo da parte sua, ampi spazi per lo sport, il judo prima , il podismo ora.
    Mi supporta pure venendo a tifarmi a qualche gara....
    Per cui devo dire mio malgrado che i discorsi sono relativi e soggettivi, ma su una cosa non ci piove : le donne che fanno sport hanno un fascino particolare che le rende belle ed amabili.
    Tutte quelle che conosco le ammmiro e le adoro e questo risponde al terzo punto, tranne in alcuni sport tipo sollevamento pesi oppure per rimanere in atletica lancio del peso ecc. ecc..
    ell'altro sport che ho praticato, il judo erano piu' ingrifate degli uomini vi assicuro e tra di loro ho visto dell'astio allo stato puro pur di prevalere, ma e' scritto nei geni di un judoka... qui e' minore la competitivita'...
    Sul numero di praticanti femminili.... me la vorrei cavare con un problema di cultura della sport ancora non completamente assorbito dai miei compatrioti...

     
  162. GIAN CARLO ha scritto:
  163. @Marco, grande e saggia risposta. Ormai si è capito che sei un atleta vero. I trascorsi non podistici ti hanno lasciato un fisico da paura e con quello sei uscito subito dal post maratona hai superato la pioggia le febbrette le feste e vai come un treno.
    Sei un esmpio da seguire...purtroppo non da vicino...per ora !

     
  164. monica quella vera ha scritto:
  165. scusate il termine poco "femminile" ma quante se**e mentali vi avete fatto!!!!
    noi donne corriamo per lo stesso motivo per cui correte voi maschietti:
    -alcuni di voi correte per dimagrire
    -alcuni di voi correte perche il vostro amico lo fa
    -alcuni di voi avete spirito agonistico
    -ad alcuni di voi piace e basta

    smettete di fare queste distinzioni, sono solo nei vostri cervelli, inutile intellettualizare tutto...maschi/donne, bianco/nero....la guerra dei sessi è finita maschietti, fatevi una ragione!

    saluti!

     
  166. monica quella vera ha scritto:
  167. per quello che firma come califfo (già uno che firma cosi la dice lunga...)

    PRENDITI UNO BRAVO...MA BRAVOOOO EHHH? mi sa che hai avuto qualche brutta esperienza nella tua vita e hai molto bisogno di aiuto...auguri!

     
  168. GIAN CARLO ha scritto:
  169. @Monica, .... non hai resistito :-)

     
  170. Monica quella vera ha scritto:
  171. embhe! è chiaro Giancarlo, che il nostro caro califfo ha avuto qualche delusione con il sesso opposto, ma non può generalizzare il quel modo...mi auguro che trovi una brava donna che li faccia capire che non tutte siamo uguali... (e vale anche per gli uomini, ci sono uomini meravigliosi, cosi come cretini misogini)....che pensano che si possa comparare il maschilismo al femminismo:

    maschilismo: teoria che sostiene la SUPERIORITA maschile

    femminismo: teoria che sostiene la PARITA dei sessi

    per quello che ha scritto "giu le mani dal califfo" una domanda: te piacerebbe che uno come il califfo capitasse alla tua figlia/sorella/o qualsiasi altra donna alla cui ci tieni? no, eh? meglio di no....
    ciao!

     
  172. GIAN CARLO ha scritto:
  173. @Monica, io non l'ho scritto, ma son sicuro che l'uomo che avrà a che fare con mia figlia dovrà avere le spalle grosse altrimenti lei lo asfalterà.

     
  174. Monica ha scritto:
  175. solo per dire che 'monica quella vera' non sono io. non vorrei fraintendimenti.

     
  176. Stefy ha scritto:
  177. Ciao Gian Carlo,
    rispondo solo ora ai tuoi quesiti.
    1) Le donne che corrono in Italia sono veramente poche rispetto ad altre nazioni, penso che non ci sia voglia di fare fatica, di puzzare di sudore,di fare sacrifici. La maggior parte preferisce andare in palestra o praticare sport di "moda",spesso si esce a correre per perdere peso.
    2) Per fortuna non ho mai assistito a comportamenti o ad atteggiamenti scorretti durante le gare, ma le poche podiste sono piene di grinta.
    3) Non penso che le runners pedano femminilità ma forse è una domanda più adatta agli uomini.
    Buona domenica!Un abbraccio
    Stefy

     
  178. GIAN CARLO ha scritto:
  179. @Monica "vera" e Monica...nonchè Stefy... con voi sono 10 le donne intervenute mi sembra un ottimo risultato....superiore alla media delle podiste in gara !

     
  180. giovanni56 ha scritto:
  181. Alla gara a cui ho partecipato oggi le donne erano tante, ma veramente tante.
    Era la prima prova di un circuito 2009, se il buongiorno si vede dal mattino ...

     
  182. GIAN CARLO ha scritto:
  183. @Giovanni, se aumentano i numeri tutto questo scritto è stato inutile ?
    :-((((

     
  184. Monica G. ha scritto:
  185. volevo solo precisare che il mio nick non è per nessun motivo un dispetto verso le "altre" Moniche che possano frequentare questo blog, il "quella vera" ha radici in una vecchia battuta tra i miei amici, quindi mi scuso con le altre Moniche, non volevo fare intendere che io sono quella vera e le altre quelle finte, no, no, no.... adesso cambio nick, scusate Moniche!

    ciao!

    ps: siamo sempre piu alle gare, semplicemente grazie alla tanto odiata emancipazione femminile...ai tempi di mia madre nessuna si sognava di lasciare i fornelli per provare a stare meglio facendo attività fisica...

    arriciao!

     
  186. giovanni56 ha scritto:
  187. GianCarlo :) uno scambio di opinioni non è mai inutile.
    C'è da dire che le donne che seguono i nostri blog sono già tutte che corrono, e molte gareggiano pure veloci, per cui alla fine è una discussione "dentro al cerchio".
    Dal loro aumento noi abbiamo solo da guadagnarci (anche i nostri occhi), oggi ne ho affiancata una che procedeva esattamente alla mia velocità, e senza scambiare una parola ci siamo dati il cambio varie volte, tirandoci e sicuramente aiutandoci a superare momenti di piccola crisi. Gli ultimi 2km io ne avevo di più ed ho aumentato il ritmo di 10", forse lei è anche calata, e devo dire che sono rimasto un po' dispiaciuto del fatto che non è riuscita a seguirmi e che all'arrivo mi sono piegato in due per recuperare fiato, così non l'ho vista arrivare.

     
  188. GIAN CARLO ha scritto:
  189. @Monica G., da dove scrivi ?

     
  190. GIAN CARLO ha scritto:
  191. @Giovanni, dopo vengo a leggere il tuo post...sono assolutamente certo che ogni discussione è utile.

     
  192. Monica ha scritto:
  193. monica quella vera - non era una polemica, era solo per chiarire, perche' la risposta di gian carlo al tuo primo messaggio sembrava rivolta a "me". tutto qui. piu moniche e donne ci sono in giro in questo mondo podisto di prevalenza maschile, meglio e'.

     
  194. Anonimo ha scritto:
  195. azz, quante moniche (=suore) in giro!
    il mondo è pieno anche di cretine misandriche.
    ed è pieno anche di gente che, incapace di ribattere le tesi, gioca a fare la "freudiana" senza sapere una mazza del prossimo. senza sapere, per esempio, che il prossimo è uno studioso di psicoanalisi da 25 anni e quindi è meglio che lasci perdere.
    "...uno come il califfo..."? ma abbiamo mai mangiato insieme? hai qualcosa contro la razza araba? CHI SEI TU per decidere le definizioni delle parole???
    eeehhh, ho avuto solo delusioni dal sesso opposto: circa 150 fidanzate, attualmente 2 figli con 2 "mogli", più 1 amante fissa e 1 saltuaria.... come soffroooooo!!!! se leggi bene ciò che ho scritto (quanto odio ripetere sempre le stesse cose!) io ADORO l'emancipazione femminile: non vedo l'ora che qualcuna mi paghi la cena coi soldi guadagnati spalando carbone in MINIERA.
    luciano er califfo.

     
  196. GIAN CARLO ha scritto:
  197. @Tutti, 100 commenti !

    @Califfo, era finito il post dovevi per forza alzare un altro polverone ?

    @Monica che conosco, in effetti era rivolto a te perchè pensavo fossi tu...ora è tutto chiaro.

     
  198. Frate_tack ha scritto:
  199. Oi oi oi qui marca male! :-(

     
  200. Anonimo ha scritto:
  201. no giancà, ho solo educatamente risposto a quella arrogante di "monica quella vera", che si permette di fare accenni alla mia vita privata senza sapere niente, non te ne sei accorto? io nei miei commenti non ho attaccato nessuno in particolare, perchè non sono STUPIDO e non parlo di persone precise senza conoscerle. se qualcuna si è sentita toccata da qualcuno dei miei 12 punti (ma non è capace di provarne la falsità) e mi offende personalmente, poi sarei io il "permaloso"? ma che metri di giudizio avete?
    luciano er califfo.

     
  202. GIAN CARLO ha scritto:
  203. @LUCIANO, per me come sai è OK.
    Provo a mettere il . di fine al post

     
  204. giovanni56 ha scritto:
  205. GianCarlo, mi dispiace per il tuo punto, ma manca qualcosa (riapro 'na bufera?).

    Luciano … ehm ehm … mi sento io toccato dai tuoi punti :(
    mi erano sfuggiti, e desidero ribatterli visto che non lo fa nessuna donna.

    Dall’1 al 4 … ma dove vivi? L’altra sera hanno intervistato al TG una donna in catena alla Thyssen; una nostra soldatessa è già ritornata in bara non ricordo se da Afghanistan o da Iraq; nelle separazioni ci sono molti casi di supremazie economiche femminili o di figli assegnati ai padri; così come ci sono donne che molestano e che vengono condannate per stalking.
    5 – se queste cose non le fanno a te … non è che sia colpa tua? (o non te lo meriti?)
    6 – Il turismo sessuale in Brasile sicuramente lo conosci meglio tu, però credo che a fronte di 1 italiana ci siano 100 italiani (o forse di più?)
    7 – fra Ladri di Biciclette e www.fooxy.com … ce ne sono di film in mezzo.
    8 – vorrei vedere giocare te contro la nazionale femminile di pallavolo
    da 9 a 12 – la mia dea me la dà sempre; ieri era sotto la neve che mi attendeva al traguardo; non dice parolacce; da bambina giocava con le fionde e si arrampicava sugli alberi; ci siamo conosciuti a 16 anni nel coro parrocchiale (per cui Cristo ci ha uniti) ma in seguito qualsiasi religione ci ha schifati.

    Un 13° l’hai inserito successivamente – Le miniere qua in Italia non esistono più.

    Aiutooo!!! :))

     
  206. Anonimo ha scritto:
  207. tranquillo, giova', non mangio carne umana e non voglio riaprire il discorso, che giancarlo già si è scocciato. volevo solo dirti che se hai conosciuto la tua dolce metà 40 anni fa, è da tempo che stai fuori dal mercato, dove starebbero le donne che ti pagano le cene per 2 mesi aspettando il tuo fatidico "sì"? all'estero è pieno di miniere... lo so che chi critica le donne fa la figura di quello che va sempre in bianco, purtroppo è un pregiudizio ascientifico (vedi un altro mio commento qui sopra). er califfo.

     
  208. Monica G. ha scritto:
  209. ahahha questa è davvero divertente ahahaha
    senti "studioso di psicoanalisi" : persino un bambino piccolo si rende conto che una persona che si esprime come tu lo fai NON E', en lo sarà mai studioso di "psicoanalisi" (o forse intendevi psicologia? mi sembra che tu non sappia nemmeno cosa sia il psicoanalisi) .

    vai vai, continua a studiare perche finora non hai capito una mazza!| ahahaha

    e dai con le cene! ma sei proprio fissato? cos t'è successo? mamma mia, doveva essere proprio CATTIVA lei...sputa il rospo! ahahaha

    giovanni: bravissimo, ma sappi che nessuna donna con un po' di cervello perderebbe il tempo a rispondere alle tesi ridicole di un povero misogino...

    ps: scusami tanto Gian Carlo, adesso chiudo, mi dispiace la invadenza, ma proprio in questa realtà quotidiana di violenza contro le donne leggere un cretino che scrive " quando avrò il piacere di essere molestato da una donna" proprio non si può sopportare, mi dispiace che nessun maschio aparte Giovanni ha avuto il coraggio di reagire alla parole malsane di questo essere profondamente malato. poi non fate gli inorriditi quando sentite al tg dello stupro della ennesima donna, mentre qui ridete delle battute da bar del vostro amico...sapete dal detto al fatto, basta qualche birra...bisogna avere sempre il coraggio di dire ciò che si pensa...

    BASTA! adesso tutti a correre! ;))

     
  210. Monica ha scritto:
  211. monica (si gian carlo, questa volta sono io) hai perfettamente ragione. bisogna sempre dire quello che si pensa, sono d'accordo. ma inizio a pensare che a volte, specialmente con persone come il califfo, il nostro tuttologo, il nostro "mi piace il dialogo ma tanto e' inutile so tutto io" ...si si, califfone, parlo proprio di te, la migliore risposta e' il silenzio, lasciare che le sue parole scivolino addosso come acqua sull'olio, sperando che prima o poi cali il sipario su questa sua discussione pietosa.

    non sprecare il tuo fiato califfo ad insultarmi. i tuoi insulti non mi toccano. mi dispiace solo che alla fine il mio proposito di NON intervenire in questa discussione e' stato distrutto.

    buonanotte.

     
  212. giovanni56 ha scritto:
  213. E siccome sò uomo, sò cocciuto (e forte del fatto che ci separano migliaia di km :) ).
    Io sono fuori dal mercato, ma anche la tua età ti posiziona in un mercato ben ristretto (tipo all’ingrosso verso le 11, quando oramai sono terminate le contrattazioni ufficiali trovi ancora bella frutta e a pochi soldi, ma i veri affari li fanno alle 5 del mattino), invece i miei figli ci sono ben dentro, ed ho il vizio di avere con loro un ottimo rapporto, così continuo a sentirmi giovane sia facendomi raccontare cosa accade in giro sia sfruttando internet a 360 gradi (non la TV a 90 gradi).
    I 12 punti si sono ridotti a 2, bene.
    1 - pagare 2 mesi di cene per un “si” è una cretineria più che un vanto, per cui il merito di intelligenza va a chi non lo mette in pratica. E poi non esiste metro di paragone, basta che loro ci guardino negli occhi e quel “si” noi lo concediamo subito.
    2 - le miniere? Mi salvo in corner. Noi parlavamo di donne italiane … http://www.sardegnaminiere.it/le_donne_in_miniera.htm … troppo indietro nel tempo? Adesso in Belgio non lo so quanti ci emigrano, e non metterei una mano sul fuoco che là non ci lavorano donne.
    Tranquillo Giancarlo, adesso il basta me lo impongo anch'io.

     
  214. GIAN CARLO ha scritto:
  215. @Moniche G, Monica la blogger & Giovanni, 3 contro uno contro un solo Califfo Brasileiro.
    Mi sembra un assalto da Task-force di 2000 marines super armati contro una roccaforte difesa da 10 "terroristi pronti al sacrificio" .

    Io non mi sono stufato, ci mancherebbe...
    Volevo solo aggiungere che quando ho fatto il post ho provato a misurare le parole nella speranza che si rimanesse "nel seminato", ma siamo esseri pensanti liberi di esprimerci e abbiamo uno strumento che ci consente di interagire quindi ognuno dica ciò che pensa e fortuna che c'è Giovanni altrimenti pensavo che il sesso fosse una discrimine di pensiero a 360 gradi.

    Come mi ha detto Ugo(commentatore che conoscete bene) parlando fuori dal "Blog" non è facile far da moderatore come fai tu...ma è necessario...lungi da ma il pensare che sia Vangelo attenersi a queste regole non scritte, di sicuro se ho una convinzione la esprimo a tutto tondo, ma in questo momento vi chiederei(senza vincoli) di fare un passo indietro e fermarci qui.... le nostre idee le abbiamo espresse e non necessariamente tutti la dobbiamo pensare allo stesso modo.

    Magari tra un mesetto ripiazziamo un post sul gentil sesso, mutiamo le domande(che tanto possono essere migliaia) e con nuova legna sul fuoco il fuoco potrà ardere facendo meno fumo.

     
  216. giampiero ha scritto:
  217. A donne come Denise, Monica G , Monica, Jacqueline, Cristina, Sarah, Teresa e Franca offirei volentieri cene per mesi di fila, gli aprirei sportelli di macchine e cancelli di castelli, correrei al fianco loro e andrei a lavorare per loro.
    Ma solo per la loro presenza, per sentirmi vivo e per vivermi al meglio, la bellezza della vita è guardare certi occhi di donna e leggerci l'amore di chi ti ha partorito.

     
  218. Anonimo ha scritto:
  219. dio vi fa, poi vi accoppia. e io sono contento così. luciano er califfo.

     
  220. Anonimo ha scritto:
  221. ..."IL psicoanalisi"... ih, ih, ih! luciano er califfo.

     
  222. GIAN CARLO ha scritto:
  223. @Giampiero, vabbè che sei Er Presidente e come tutti presidenti devi fare un po' il piacione ma.... non ci allarghiamo !

    @Luciano, allora contento te...contenti tutti !!!!!

    @Tutti, FINITO ????

     

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

Per ora ho visto solo i puntini

Per ora ho visto solo i puntini

Contatore ripartito il 10/10/2009

Lettori fissi