La Roma-Ostia è... la madre di tutte le mezze !

Pubblicato da GIAN CARLO giovedì 26 febbraio 2009 ,

La Roma-Ostia per i podisti romani non è una gara normale, è la gara. Quando conosci un nuovo runner, sia semplicemente perché ci hai corso insieme o perché te lo hanno presentato il primo approccio è sempre: "Quanto c'hai alla Roma-Ostia ?". Sarà che nell'immaginario collettivo rappresenta la fuga dalla città verso il mare, sarà quel che sarà, ma il risultato è inequivocabile: tutti ci puntano e l'adrenalina è a mille. E' la gara delle sfide. Con 10.000 partecipanti l'avversario giusto lo trovano più o meno tutti. Di solito è il tempo, ma frequentemente sono avversari anche i compagni di squadra o di allenamento. Se non l'avete mai corsa almeno una volta dovete venire a farla. Io sarò pronto a sfidarvi con qualsiasi compensazione in più o in meno.
Chi si vuole giocare un caffè(o di +) contro il mio 1h 27 e 59 di domenica prossima può farlo, ma prima è meglio se si legge questa mia cronaca scritta immediatamente dopo la gara del 2005 quando mi ero scommesso una bottiglia di Brunello di Montalcino. Questa non l'ha mai letta nessuno.... se poi non ve la sentite potete lasciare un commentino anche solo fino a qui.
Brunello a tavola. Roma-Ostia 27/02/2005
Il 2005 stentava a decollare, pioveva e faceva freddo con una continuità inusuale. Gli allenamenti non sempre risultavano soddisfacenti ed era così che la voglia di far bene spesso rimaneva frustrata ora per pigrizia ora per l’ombrello. Serviva una scossa ed è così che stuzzico il mio amico filosofo Angelo: ”Scommettiamo una bella bottiglia di rosso sulla gara delle gare(o come ha scritto qualcuno…la madre di tutte le gare !!!)…ovviamente la Roma-Ostia !?!”. Sulle prime Angelo accetta, poi sul finire di gennaio mi dice, con sommo rammarico, che proprio in quei giorni lui sarà sulle piste da sci, quindi per non rinunciare alla pugna mi suggerisce di fare una sfida a distanza tra il suo tempo alla mezza maratona di Fiumicino del 13/2/2005 e il mio alla Roma-Ostia.
Notaio a verbale !!!
Da quel momento giù a far ripetute, fartlek, progressivi e semi diete. Per me tutto procedeva per il meglio proprio fino al 13/2 quando, Angelo va a giocarsi le sue carte nell’unica giornata primaverile di questo invernaccio e io mi sparo 35km di un lunghissimo allegro per provare a fare una buona maratona. Torno a casa stanco, ma soddisfatto, ho tenuto una media di 4.30 al km e anche se ho finito con fatica sono ottimista di poter chiudere la maratona di Roma intorno a 3h e 10. Intanto Angelo, in quel di Fiumicino, pur soffrendo i saliscendi finali chiude in 1h 26.30.Questo il suo crono ufficioso, mentre il chip gli assegna un lordo di 1h 26.35 con uno strano stesso real-time. Ci accordiamo allora che la bottiglia(che nel frattempo è diventata di Brunello di Montalcino)con un tempo reale sotto a 1h 26.30 sarà mia, sopra sarà sua. Passo tutti questi dati all’elaboratore “non elettronico” che da 45 anni alberga nel mio cervello “deviato” e sputo la sentenza: “Se non ci sarà vento dal mare sarà mia…di poco, ma sarà mia!”. Nelle ultime due settimane però... la certezza sbiadisce, le gambe non recuperano come dovrebbero il lungo. Sette giorni prima della mia gara ripeto il test del 10000 tirato in solitario nello stesso posto usato 14 giorni prima da Angelo e, come lui, chiudo pochissimi secondi sopra a 40 con immancabile sofferenza finale. Lo scorso anno avevo fatto 39.50 con discreta facilità, c’è poco da stare allegri. Scarico completamente gli ultimi 7 giorni ed eccomi alle 9.30 del 27/2/2005 in canotta e mezzo pantalone pronto al via. Il clima è perfetto, la partenza al solito suggestiva. Un immenso serpentone colorato, risvegliato da un timido sparo, finalmente scivola via. Il sole per ora c’è e allora…tutti al mare a mostrare le chiappe chiare. Come sempre ho una tabellina mentale da copiare per 4 sezioni di 5km necessaria per non farsi prendere da facili illusioni, sarà dura, ma mio obiettivo ragionevole è di chiudere 1h 26.25 e, per quanto mi sforzi di essere ottimista, non credo proprio di poter fare molto meglio. Ad ogni lap il divario possibile tra il massimo e il minimo cresce di 5 secondi. I primi 5 km devono dire tra 20.25 e 20.30. Subito i pace-maker dei 4’ a km vanno via, oggi non sono qui per me. Ecco il quinto, in discesa dopo il rifornimento, spizzo l’orologio come un vecchio giocatore di poker e…primo sorriso 20.25 sharp. Ho corso questa gara una decina di volte, ma soprattutto faccio questa strada per lavoro almeno una volta al mese, e quasi ogni volta(perdonate la pazzia !!!) azzero il contachilometri quando passo dal via e rileggo il percorso quasi avessi ancora chissà cosa da scoprire. Devo passare al decimo tra 41.00 e 41.10 dal 6.7 al 7.4 c’è la salita dura del campeggio, non prendo nessun parziale e neanche guardo l’orologio so che altrimenti sarei tentato dall’accelerare. Comincia la discesa e già si intravede il tappeto per il chip del decimo. Clicco e spizzo 40.59 (che abbiano spostato il rilevamento di 3 o 4 metri !?!). Ora fino al 15esimo km prima 1000 metri di discesa secca, poi ancora un lento calare verso il mare. Le gambe tendono ad andare e io calmo calmo a far da pacere. E’ il 5000 + veloce, non devo farlo sotto a 20.00. La previsione buona dice 1h e 1.00 ma fino a 1h 1 e 15 secondi stiamo dentro. La terza carta è ancora quasi perfetta, sono tutte di cuori e anche allineate in scala, 1h 0.58. Adesso una “crisetta” è assolutamente prevista dalla tabella e al km 20 fino a 1h e 22 stiamo dentro, ma è lecito sperare in 1h 21.40 che, con un ultimo km forte farebbe addirittura 1h 25.59 massimo dei massimi raggiungibile oggi. Dopo la contropendenza tra il sedicesimo e il diciassettesimo ecco la discesa che immette nel lungomare. Mancano circa 3.8km 1,900 verso Nord e speculari 1,900 verso sud. Sono a 30 metri in linea d’aria dall’arrivo. Sento lo speaker annunciare la Console che chiude a tempo di Record 1h 09.34, beata lei, per me la sofferenza inizia ora. Le gambe si fanno marmoree, il respiro è facile, ma gli arti inferiori proprio non vanno più(come è possibile !?!). Intanto, ho raggiunto il mio amico Piero e insieme ci facciamo superare da molti che poco prima avevo passato perché erano in riserva. Perché questa gara va sempre un poco storta ? Provo a scuotermi ed allungare il passo come suggerisce il cartello Nike del 19, ma sono consapevole che sto perdendo tutto il piccolo bonus accumulato. Ecco l’arco del 20 non posso essere oltre 1h e 22 non ci credo…spizzo 1h 21.57 è ancora cuori, ma la scala reale è saltata. Sono dentro, ma neanche nella più pessimistica previsione immaginavo di essere così lento nel finale. Anche il filo di vento contrario non aiuta, Piero pur quasi cadavere, mi va via, devo resistere, finalmente vedo il traguardo in lontananza, lotto da matti e mi aggancio nuovamente. Non sappiamo che dei 50 Astra iscritti uno già è arrivato e in quell’attimo temo che ci stiamo giocando il primo posto. Piero due anni fa ha impiegato 1h e 45 correndo una volta al mese, lo scorso anno 1h e 37 con un allenamento a settimana e quest’anno con tre allenamenti eccolo qua vicino a me che mi alleno da sempre almeno 5 volte a settimana. E’ troppo pulito, non posso sprintare con lui, forse non tirare alla morte questi ultimi 100 metri mi costerà caro, ma ho una mia etica, quindi mi accodo e chiudo ad una spalla di distanza. Passo a spizzare l’ultima carta 1h 26.2? è rossa… posso fare colore !!! Ancora un po’ e c…o !!! E’ di quadri 1h 26.29. Vincere così è proprio da “bastardi Juventini”, e se è vero come dice Bragagna che si arrotonda al secondo superiore, e che sono troppo Interista dentro, preferisco pareggiare. A casa ultima spizzata sul sito per catturare il tempo del chip, ultimo click e…1h 26.30 non era facile, ma ho pareggiato. A conti fatti credo di aver pagato un po’ troppo quel lungo(speriamo serva tra 2 settimane !) e il non aver fatto nessuna mezza maratona con questa stessa cattiveria esattamente dallo scorso anno. Comunque, indipendentemente da come è andata, sapete che vi dico, mi sono divertito da matti, anche Angelo si è fatto una gran risata con me e la sera stessa una bottiglia di quello buono, me la sono fatta lo stesso alla salute di tutti i 5700 che hanno riempito con me una meravigliosa pagina di sport……alla prossima Roma-Ostia se qualcuno vuol scommettere io sono qui. Capito Filippo ???

50 commenti

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

  1. Michele ha scritto:
  2. Uella, sono il primo ?
    Se si cosa ho vinto ?
    Ti confesso. non ho letto la cronaca, mi diverte però questa della madre di tutte le mezze, come mai è così speciale ?

     
  3. GIAN CARLO ha scritto:
  4. @Michele, è speciale perchè ci si crea sopra uno sfottò particolare, perchè segna l'arrivo della primavera...insomma
    "ai da venì a falla prima o poi"

     
  5. Mathias ha scritto:
  6. io ho letto tutto e mi ha entusiasmato..sei forte :-) vedo che il gusto della sana sfida l'hai sempre avuto. E' divertente guerreggiare con gli amici

     
  7. Michele ha scritto:
  8. Adesso lo dico e sprofondo di vergogna : NON sono mai stato a Roma.
    Ci ho provato più volte e c'è sempre stato qualche inghippo, l'ultima volta l'anno scorso ero già sull'aereo e quello non è partito.
    Mia figlia la sett. prossima sarà a Roma per la gita scolastica.
    Se vengo giuro giuron che mi portate al biscotto.

     
  9. Fatdaddy ha scritto:
  10. Io me la sono letta tutta...e quella "spizzata" (anch'io amo il poker!) è una chicca! :)
    Gran racconto e grande bottiglia!
    Ecco, per un Brunello di Montalcino potrei provare a disintegrare tutti i miei muri e muretti...
    :D

     
  11. Francarun ha scritto:
  12. Il brunello se volete lo porto io......io però non sfido nessuno, sono un'incognita, sono però d'accordo con Giancarlo, io l'ho gia corsa nel 2007, è stata una bellissima esperienza, sembra più che una mezza, na maratona, le gente è tantissima davvero, e come percorso è quello che piace a me, bello dritto e vai, solo il lungomare mi ha troncato il vento però ormai ero arrivata !
    il tuo racconto è ganzo, però sei troppo competitivo, ma per la Roma Ostia ti si perdona !
    Ci vediamo al ritiro dei pettorali sabato ?

     
  13. Alvin ha scritto:
  14. Bel racconto, GianCarlo, ne voglio uno altrettanto esaltante domenica sera però!!!
    In bocca al lupo, mettitti alle spalle quell'1:27:59!

     
  15. GIAN CARLO ha scritto:
  16. @Math, anche perchè gli amici diventano...nemici...pagano caffè etc etc !

    @Michele, chiaro che si...solo che penso che non puoi venire con tua figlia...lei non ne sarebbe contenta.
    Michele se vieni a Roma da me trovi compagnia per correre e ovviamente anche almeno un pasto caldo.

    @Marcello, come hai visto... pero'(da buon giocatore di poker) anche a me piace giocare...ma non mi piace vincere facile...quindi se dichiaro un tempo lo posso fare...ma non è mai una passeggiata.

     
  17. GIAN CARLO ha scritto:
  18. @Franca, io intorno alle 17.30 fino alle 18.30 sono al ritiro del pettorale proprio all'entrata... chiunque vedo saluto.
    Credo che poi anche Marco proverà a fissare qualcosa di + preciso.


    @Alvin, ma come non volevi 1h 27.48 ?
    Prima vedro' di stare sotto l'ora e 28 poi se tutto sarà OK l'ultimo km proverò a levare gli altri 10 secondi...in quel caso scriverei che l'ho fatto per te !

     
  19. Marco Bucci ha scritto:
  20. Allora ti racconto la mia...
    Con Massimo ho un'amicizia-rivalita' da sfotto' ma ci si aiuta negli allenamenti e nelle gare...
    Nel 2007 tenta il PB alla mezza di Fiumicino e mi chiede di aiutarlo...mi piazzo al 9° lo aspetto e tirandolo a 3'.50", e tagliandogli il vento, lo "faccio" terminare in 1.22. Poi toccava a me ad Ostia, ma lui si era gia' iscritto e tutto spavaldo, quando il giorno prima della gara gli dico che sentivo le gambe molli, mi fa "se ti do' + di 3 minuti mi paghi il pranzo...!!". Accetto !! Partiti, ed arrivati al 7° alla salita, lo vedo davanti di poco ma mi tengo 50 metri dietro per prudenza... Arriviamo al 15° e da dietro colgo la poca freschezza della falcata : rompo gli indugi, lo raggiungo, lo affianco e gli faccio... "Oggi mi sa che 3 minuti non me li dai... vado a far preparare il tavolo...!!". Mi guarda con due occhi sgranati..."E tu da 'ndo ca..o esci...?!?!" Prova a mettersi a ruota, ma il pollo non aveva considerato che 2 settimane sono poche per recuperare... Finisco in 1.23 e gli do' 1' di distacco... E VIA AL RISTORANTE...!!! Bbona qu'a robbetta dopo la gara....!!
    Ciao ci si vede al blogpoint...!!!!!!!!!

     
  21. Miticojane ha scritto:
  22. Giancarlo son sicuro che darai il massimo, questo è l'importante poi se migliorerai, complimenti

     
  23. GIAN CARLO ha scritto:
  24. @Mitico, sempre il massimo..che senso ha tenere qualcosa.

    @Marco, mi confermi... che + o - tutti la loro bella sfida sulla Cristoforo colombo se la sono fatta.

     
  25. Lucky73 ha scritto:
  26. Per uno come me che si ciba di sfide e competizioni è manna....

    Anche alla Stramilano è pieno di sfide nelle sfide. La ns squadra schiera tipo 150 atleti :-)))

    E quest'anno non la faccio ...è così difficile.....

    Io cmq scommetto un cafè su di te come detto nello scorso post

     
  27. Mathias ha scritto:
  28. dici che un pasto lo garantisci a chi viene a roma..quindi sabato sera pre maratona tutti i trotters a casa tua? :-)
    a parte gli scherzi..dove possiamo andare a mangiare? io ho da aggiunger un più uno..perchè con noi mangerà anche l'amica runners algherese mary, allenata da ugo e che una volta ti aveva anche commentato qui

     
  29. franchino ha scritto:
  30. Bello il racconto Gian Carlo!
    Quindi queste sfide a distanza, in gare diverse e con compensazioni già le facevate prima del movimento dei blogger...! Troppo avanti!

    Ciao!

     
  31. bressdicorsa ha scritto:
  32. uomo:se c'e' del vino rosso in paglio io scommetto su filippo...tranquillo casomai il 21 marzo pago il debito quando capito a roma,1e26 e 59 per filippo

     
  33. GIAN CARLO ha scritto:
  34. @Bress, con Filippo ho fatto sfide epiche, ma era competitivo nel 2005 e nel 2006...l'ultima frase non è aggiunta è stata scritta 4 anni fa.

    @Math, sabato sera pre-maratona mi piacerebbe fare una cena in tanti...tu prova a stuzzicare Giampy ed Ezio...se loro son d'accordo poi il locale "rustico" quanto basta lo scelgo io.

    @Franchino, io son Bloggers da 10 mesi corro da oltre 15 anni competo già dai primi passi e... ho scritto le cronache da 7 anni fa

     
  35. GIAN CARLO ha scritto:
  36. @Lucky, mi è sfuggito che avevi riscritto, finire con x minuti e 59 secondi una gara ha il suo fascino...tu con quel 10.59 hai assaporato il piacere.

     
  37. Lucky73 ha scritto:
  38. Si è poi ho 41.59 nel 10.000 e poi però 1.31.01 nella mezza....

    Nelle "lunghe" non mi fa nulla se non infrango il minuto, nelle corte invece è molto costruttivo a livello mentale oltre che LIBIDINOSO :-))

     
  39. Francorre ha scritto:
  40. Bella cronaca.
    La madre delle gare romane è una signora antica come la Città Eterna. E' una striscia dritta che ti porta nell'orizzonte, tra cielo e mare insieme a migliaia di innamorati che ti corrono affianco

     
  41. Paolo ha scritto:
  42. Bello il racconto del 2005 :)
    Attendiamo l'update.

    Un giorno mi piacerebbe correrla questa madre delle mezze, tempo al tempo...

     
  43. FabioG ha scritto:
  44. Bel racconto, complimenti! Davvero emozionante.
    Spero che ce ne regalerai uno nuovo quest'anno. Intanto il mio pronostico: 1.27.28.
    In bocca al lupo.

     
  45. uscuru ha scritto:
  46. eravamo gia' 6000 nel 2005!!!

     
  47. stoppre ha scritto:
  48. se fai 1.24 ti regalo il mio biondi santi del 2001..

     
  49. GIAN CARLO ha scritto:
  50. @Lucky, faccio li facile profeta, vedrai che anche nelle lunghe sopra o sotto il minuto ti farà la differenza dandoti le stesse emozioni che sul 3000.

    @Franco, hai descritto in poche parole l'emozione dalla fuga dal solito rimanendo piantati nella storia.

    @Paolo, domenica sera arriverà l'update e speriamo che sraà caratterizzato da Happy-end. Metti in programma questa gara e non rimarrai deluso.

     
  51. Igor ha scritto:
  52. Prima o poi la Roma Ostia la correrò ed anche la maratona di Roma...

     
  53. GIAN CARLO ha scritto:
  54. @FabioG, grazie del pronostico, ma per fare quel tempo temo che avrei bisogno delle tue gambe almeno nei primi 10km quelli con le salite.

    @Uscuru, si quelli son solo i classificati...poi gli iscritti già allora eran di +.
    Quest'anno gli iscritti hanno superato i 10.000(lo scorso anno 9800) quindi i classificati sarnno circa 8500

    @Stoppre, dovrei tornare proprio con le gambe del 2001 per prendere quel nettare che però era semplice novello.

     
  55. GIAN CARLO ha scritto:
  56. @Igor, mi hai bruciato !
    Ti aspetto per la Roma Ostia in una delle prossime edizioni, ma considera che faticherai ad arrivare nei primi 100, qui c'è la crema dei top runner.

     
  57. kaiale ha scritto:
  58. allora..
    hihihih
    domani ci si vede al ritiro pacchi gara?
    io dalle 15 in poi sono libero..
    dimmi a che ora ci vogliamo incontrare, almeno ci conosciamo di persona

     
  59. Micio1970 ha scritto:
  60. Come si fa a non leggere un tuo racconto di corsa? Splendido quasi come quello delle 3 ore in mara (forse lo hai capito ma quello è d'oro ...). Sarà che domenica si avvicina ma i polpacci marmorei del tuo ultimo km mi hanno fatto un po' paura ... ma il tuo 1h 24 in 27 sec ... mi stimola ;-)

     
  61. GIAN CARLO ha scritto:
  62. @Alessio, io sono li dalle 17.30 alle 18.30 e vedrai che sarò insieme ad altri Blogger

    @Micio, sapevo che quei 3 secondi in + ti avrebbero pungolato

     
  63. Daniele ha scritto:
  64. Ho letto il racconto, sei davvero competitivo cavoli... ma come si fa a pareggiare il tempo???Incredibile! Anche la Roma - Ostia è nell'elenco di quelle da fare.. ne ho tante.. troppe...

     
  65. Karim ha scritto:
  66. La madre di tutte le mezze, sono d'accordo... ma porca miseria, perché mi hanno assegnato il pettorale 8913, sesta griglia, partenza con la terza onda alle 9 e 40??????

     
  67. Karim ha scritto:
  68. E poi, cerchiamo di organizzare qualcosa per Michele...

     
  69. antherun ha scritto:
  70. quel giorno che verrò a Roma dovrò decidere: la 42 o la Roma-Ostia? non sarà facile...

     
  71. GIAN CARLO ha scritto:
  72. @daniele, ne hai tante, ma hai pure il tempo dalla tua.

    @Karim, pettorale alto è possibile solo se è la prima che fai... ti consiglio di partire da casa alle 8.30 già cambiato... allunghi i giri e arrivi preciso alla partenza.
    Farti lasciare un ricambio in una borsa di un compagno di gara. Così all'arrrivo hai fatto 35km con gli ultimi in compagnia e ti metti i pani asciutti all'arrivo dove trovi pure il rifornimento.Se Michele viene OK
    @Antherun, proprio se devi sceglire la 42km fa tutto il centro storico ed è + suggestiva, ma la Roma-Ostia è organizzata meglio anche perchè è logisticamente + facile.

     
  73. Karim ha scritto:
  74. E' la terza che faccio, con un personale di 1h 36', dovevo essere nella quarta griglia, seconda onda. Va beh, comunquo seguiró il tuo consiglio.

     
  75. GIAN CARLO ha scritto:
  76. @Karim, sei l'unico "africano", che va così piano...quindi ti hanno punito !
    In realtà il presidente della squadra che ha fatto l'iscrizione collettiva...avrà dimenticato qualcosa

     
  77. nicolap ha scritto:
  78. Quando ero un semimaratoneta avevo pensato più volte di venirci, ma la storia delle griglie per gli esordienti mi è sempre parsa una gran cazzata, soprattutto per chi viene da lontano, e che quindi magari la corre una sola volta nella vita. Ora però è diverso no? Basta che il tempo sia verificabile.

     
  79. Andreadicorsa ha scritto:
  80. Buona gara, prima o poi ci vengo anch'io!!!!!

     
  81. GIAN CARLO ha scritto:
  82. @Nicola, tolti top runner, l'organizzazione lascia dei posti nelle griglie...finchè bastano.
    Ovvero nella prima ci sono 1000 uomini e 150 donne. I 1000 uomini sono i primi 800 dell'anno passato(io sono arrivato 798) + 200 da fuori con tempi certificati e in aggiunta si liberano anche i posti di chi non si ri-iscrive.

    @Andrea, così some ho detto ad Igor....non ti sarà facile finire nei primi 100

     
  83. Suysan ha scritto:
  84. Mi raccomando non mi deludere e fai un'ottima gara....non ti offenderai se tra vedere un'esibizione di mio figlio a Firenze o la "madre di tutte le mezze" a Roma scelgo lo spettacolo di ballo considerando che mi faccio anche un bel Weekend a Firenze!!!

     
  85. GIAN CARLO ha scritto:
  86. @Suysan, goditi Firenze che è una meraviglia, anche se l'ultima volta che ci son stato a novembre presi tanta acqua.

     
  87. Per ora commento solo la prima parte ma appena ho tempo leggo anche la tua cronaca del 2005...che dire sulla Roma-Ostia se non che prima o dopo ci vengo perché non é una mezzamaratona come le altre neanche per chi vive qui a Treviso e la voglia di esserci e molta. Quando sarà, comunque, il tuo 1h 27 e 59 non credo possa essere messo in discussioneda me.Al limite ci metteremo sopra una bottiglia di Prosecco di Valdobbiadene (visto che vengo da qui!)
    Ciao e in bocca al lupo dal Pasteo.

     
  88. GIAN CARLO ha scritto:
  89. @Pasteo, vada per il prosecco, che si fa difficile perchè è previsto un po' di vento da mare, mentre ieri oggi e domani era perfetto.

     
  90. ugo ha scritto:
  91. Gianca' non credo potro' essere neanche al rifornimento dell' undicesimo, c'e' una figlia che reclama attenzioni e papino ed ho anche un piacere immenso nel seguirla, tu pero' fai una cosa, corri anche per me! a presto per il tuo resoconto!

     
  92. GIAN CARLO ha scritto:
  93. @Ugo, metti il dito sulla piaga, il 22/3 (giorno della 42km a Roma) mia figlia ha la partita + importante del torneo di pallavolo...non ci saro' !
    Cmq correrò pure per te ;-(

     
  94. kaiale ha scritto:
  95. ok Giancarlo,
    vedrò di riconoscerti

    io pensavo di essere li verso le 17...
    quindi ci si vede.
    a dopo

     
  96. GIAN CARLO ha scritto:
  97. @Alessio, OK ! tu cerca un gruppetto perchè Ezio, Franca, Marco e qualche altro Blogger io li vedo di sicuro.

     
  98. Matteo ha scritto:
  99. Ciao Gian Carlo ho letto solo ora il tuo racconto sulla Roma-Ostia:grande!

     

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

Per ora ho visto solo i puntini

Per ora ho visto solo i puntini

Contatore ripartito il 10/10/2009

Lettori fissi