Siete sempre persone...o talvolta anche personaggi ?

Pubblicato da GIAN CARLO mercoledì 25 marzo 2009

Ieri sera ho provato a correre un pochino, ma le gambe erano durette, ad un certo punto è arrivato un temporale e allora mi son fermato dopo soli 4km a 5.10. Oggi, con la mia bici(che ha fatto 2h e 29 in Maratona) sono andato nella pausa pranzo a Villa Pamphili, mi sono fermato al campone dove ho fatto 8k a 4.50, devo dire in discreta agilità... sembrerebbe che 4 settimane per digerire questa 42km possano bastare. Sole pieno e ottimismo.
Vi saluto con 3 foto. Quella in alto, durante la cena dei Blogtrotters mentre ascoltavo con attenzione le spiegazioni di Orlando Pizzolato sulle difficoltà del percorso di Boston. Quella sotto, fatta un minuto dopo l'arrivo della Maratona di Roma, con me stremato, tra il Campione della 100km Andrea Rigo e il mitico Bress, presidente della fulminea running...la società con più bloggers. L'ultima è la foto del Califfo di Bahia, molti di voi (i vecchi) l'hanno già vista, ma i nuovi ancora no e... come potevamo privarli di tanto ardire !
Vi capita mai di sentirvi un po' personaggi... magari pirandelliani, magari del pianerottolo di casa, magari di chissà che... ma proprietari di un'identità che a volte... sfugge ?






76 commenti

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

  1. Francarun ha scritto:
  2. Son la primaaaaaa !!!!!
    Ma che me lo domandi a fare io son BATMAN più personaggio di così !

     
  3. Ribichesu Davide ha scritto:
  4. personaggi..umm vediamo..magari personaggio no proprio..ma mi piace identificarmi in un'idea ( puo considerarsi il personaggio sportivo Davide..con tutte le sue idee che come persona Davide non seguirei mai hihi), oppure in un'essere..un pò come quella del ghepardo che figura nel mio blog, un pò come il geco di Sarah, il tuo Paperinik, Batman di Franca, etc.
    Credo che quando si parla dello sport sono più personaggio che persona..nel resto della vita son Davide ma con dentro il mio essere di sportivo..è una bella cosa..è come sentirsi sempre vivi, come avere dentro l'idea di un sogno sempre acceso..rende più piacevole quello che si fà. Sicuramente poi la persona deve controllare in modo giusto il personaggio...ma mi stò addentrando troppo in divagazioni filosofiche..spero di aver capito bene l'argomento ^_^'

     
  5. Gianluca Rigon ha scritto:
  6. Quando parto da casa bardato di tutto punto per correre sotto l'acqua, molti mi prendono per scemo, ma io mi sento un super-eroe !!!!

     
  7. mastro ha scritto:
  8. Anche il mitico Orlando a vederlo nella foto sembra invecchiato e' proprio come me.Quando correvamo assieme aveva una folta capigliatura,io invece sono stato sempre con pochi capelli.

     
  9. Ezio ha scritto:
  10. E' il rischio della notorieta'... caro Gianca' e dopo il weekend appena passato ti puo' succedere...

     
  11. GIAN CARLO ha scritto:
  12. @Franca, tu mi sa che sei solo personaggio !!!

    @Davide, quindi per te è lo sport che ci rende personaggi ?

    @Gianluca, tra poco uscirai mezzo nudo perchè farà un caldo assurdo... e allora ?

     
  13. Gianluca Rigon ha scritto:
  14. Nudo ma con il cappellino per il sole: che personaggio !

     
  15. GIAN CARLO ha scritto:
  16. @Mastro, io i capelli li ho ancora e pure quasi tutti neri... peccato che le mie gambe non hanno mai corso come le tue... e meno che mai come quelle di Orlando :-)

    @Ezio, tu sei sempre amico mio... pure che me so allargato un pochetto ?

    @Gianluca, poi voglio la foto !

     
  17. Ribichesu Davide ha scritto:
  18. si in questo caso penso di si, in generale le nostre passioni..di solito tutti quelli che amano talmente tanto una cosa ne parlano con gli occhi luminosi e di solito hanno qualche lineamento particolare che li rende molto unici e quindi personaggi..magari alcuni non se ne renderano neanche conto e altri lo esprimeranno anche apertamente..poi bisogna vedere cosa pensa chi ci vede e ci conosce..son loro che ci reputano personaggi o no. Più o meno questo è il pensiero che mi viene.

     
  19. Ezio ha scritto:
  20. Anzi... mi sembra che lo sei anche di piu...

     
  21. La Polisportiva ha scritto:
  22. Come qualcuno ha giustamente detto "visto da vicino nessun uomo è normale". Direi che vale ancora di più per i runners. Quindi credo che nessuno non sia "un personaggio". Basta guardarlo da vicino.
    L'ardita foto del gran-califfo, testimonia invece che in qualche caso non è necessario "da vicino"!!! ;-)

     
  23. Lucky73 ha scritto:
  24. Bene non sono il solo. Ieri 5K in 27.30 e gambe durette + piede ancora un pò dolorante.

    La foto del Califfo l'avevo già vista e ribadisco che secondo me è Renato Portaluppi :-)))) anche se lui non è d'accordo!

     
  25. FabioG ha scritto:
  26. Giancarlo, intanto ti ringrazio per aver dato nuovamente volto ad un mito: il Califfo. Credevo che fosse solo un personaggio (appunto...) immaginario, frutto del sogno di molti (lascio tutto e scappo in Brasile), invece esiste davvero ed a questo punto credo anche che siano vere tutte le cazzate che ha sparato! E' un Grandissimo!

    Io non mi sento un personaggio, forse, però, è più corretto che questo lo dicano gli altri.

    Infine... voto per la 254

     
  27. the yogi ha scritto:
  28. >hmmm, sento puzza di fregatura.... vuoi una risposta spiritosa, poetica o metafisica? :))
    >ecco chi era! l'avevo già vista quella foto e devo dire che gli.... 'corrisponde'!
    >ma la 254 non l'avevamo già approvata?

     
  29. GIAN CARLO ha scritto:
  30. @Ragazzi, non ricominciamo... la 254 è passata all'unanimità.

    @Ezio, meno male !

    @Davide, finchè ci vedono personaggi gli altri ancora ci siamo,
    quando ci vediamo personaggi da soli..beh allora è scattato il border-line.

     
  31. GIAN CARLO ha scritto:
  32. @Polisportiva, certo per te uomo delle nevi e da alte quote... chi sta spaparazzato al mare lo vedi da molto lontano !

    @Lucky, Portaluppi non mi ricordo se te l'ho già detto, ma 20 anni fa bazzicava qui nel mio quartiere e era sempre fatto come una pigna (a Roma se dice così)... Luciano invece... a suo modo mi sembra molto equilibrato :-)))

    @FabioG, ogni promessa un debito, son certo che Luciano a breve lo vedremo in carne e ossa !
    Ancora non so se con o senza mogli/e.

    @Yogi, da te accetto ogni risposta... certo poetica potrebbe essere un valore aggiunto

     
  33. Francorre ha scritto:
  34. Il Califfo c'è. Mi sa che anche l'harem, allora esiste.
    Che personaggio fantastico. Io però non ho capito se è scappato con il malloppo.
    Io credo che siamo tutti, in momenti diversi:
    Uno, Nessuno, Centomila.

     
  35. the yogi ha scritto:
  36. hehehe, gianco, hai tante qualità (sei veloce, arguto, amico di OP, hai tutti i capelli neri, ecc.) ma diciamocelo: stai alla poesia come platinette sta alla gnocca.... per approssimazione ;))

     
  37. GIAN CARLO ha scritto:
  38. @Yogi, hai fatto un ottimo esempio ed è la straverità so solo tener aridamente di conto ! Poeti si nasce and i am just born to run


    @Franco, ti rinnovo i miei complimenti per la maratona e ti dico che questa cosa del malloppo è interessante...chissà se ci fa sapere qualcosa !

     
  39. the yogi ha scritto:
  40. "Il guerriero non si lascia scoraggiare. E continua a stimolare il prossimo, perché è una maniera di spronare se stesso." P.Coelho
    tu *sei* un poeta, ma inconsapevole....... ed io altrettanto ché l'ho capito! :D

     
  41. the yogi ha scritto:
  42. ah, tornando alla domanda del tuo post.... ovviamente entrambi! ^^

     
  43. Fatdaddy ha scritto:
  44. Gasp, ma allora, avendo già visto la foto del Califfo (trattenendo a stento un po' di sana invidia) sono un "vecchio", non solo anagraficamente... o_O

    Io? Tendenzialmente personaggio, quindi, secondo il tuo corretto metro di giudizio, sul "borderline": un po' brasacoerta, un po' fatdaddy, un po' homersimpsons, un po' (tanto!) pirla.
    Alla domanda "ma ci sei o ci fai?" di solito chiedo l'aiuto del pubblico...

     
  45. Nick.12 ha scritto:
  46. + Foto del Califfo già vista
    + Devo dirtelo sono proprio "invidioso" della tua trasferta a Boston, ho una voglia pazza anch'io di andarci, e spero proprio che prima che mi passi la voglia di correre, rientri nel mio palmares anche la Maratona di Boston.
    + Pizzolato mi aveva dato delle dritte anche a me per Honolulu e aveva azzaccato...hihihihih
    Ciao Nick

     
  47. Diego ha scritto:
  48. Uè... mi devo trasformare.....

     
  49. Suysan ha scritto:
  50. La domanda viene spontanea...come nasce il nome Califfo?

     
  51. GIAN CARLO ha scritto:
  52. @Marcello, ci fai e non ci sei non ho dubbi la 254 l'hai scovata per prima e questo è un bel modo di sentirsi Border line... che poi Fat è un pezzo che non lo sei +.
    Rimane solo Daddy, ma quello da che lo è Alvin capisci bene che non ha peso specifico !

    @Yogy, azz mi citi Coelho di cui ho letto solo 11 minuti dove si parla di sesso e prostitue :-))
    Cose di cui ho una visione diversa da Platinette ;D

    @Diego, basta che ti trasformi in gara dove arrivi davanti a me e ... amen ! E non ha tavola dove invece io mi difendo alla grande..da chi non è super eroe.

    @Nick12, hanno visto tuo fratello a Roma in compagnia di 2 ragazze...avevi un ottimo motivo analogo per non esserci ?

     
  53. GIAN CARLO ha scritto:
  54. @Suysan, ha 2 mogli !!!

     
  55. Danirunner ha scritto:
  56. Siamo un po tutti personaggi!!!
    Cavolicchio! dopo i 42 di domenica, in un percorso non proprio facile, credo sia normale aver le gambe durette! Tempo 1 settimana e sei pronto per Boston, sopratutto dopo le dritte di Orlando!

    Grande e mitico Califfo!!!)))

     
  57. Marco Bucci ha scritto:
  58. Beato te...oggi poco poco riuscivo a camminare spedito.. ma e' sempre stato cosi' dopo una maratona... due giorni a camminare come i vecchietti artritici e poi piano piano riprendo; forse domani ce la faccio a fare una trotterellata....
    E vedo che in fondo stavi bene anche dopo tagliato il traguardo....
    Quando rincontri Stefano fatti raccontare cosa dicevo, mentre spalmato come una pelle di daino sui Fori Imperiali, snocciolavo un repertorio impronunciabile si sampietrini di Roma....

    Io come personaggio non saprei proprio a cosa essere accostato... dammi un'idea tu... mentre il Califfo e' uno spettacolo...!!!

     
  59. bressdicorsa ha scritto:
  60. il califfo me l'aspettavo proprio come me l'immaginavo(un dragone),per quanto riguarda l'essere personaggio..lascio agli altri l'ardua sentenza,io cerco di essere me stesso,se poi risulto anche UN PERSONAGGIO..BEN VENGA,VOTO LA 254

     
  61. GIAN CARLO ha scritto:
  62. @Tutti, ho visto la trasmissione su Roberto Saviano da Fazio... direi bella tosta !

    @Danirunner, meglio personaggi che avatar...questo è sicuro, il probl. è non farci soffocare dal personaggio.

    @Marco Aurelio, il tuo personaggio è nel nome... te manca il Cavallo... ma sei tu !

    @Bress, per me risulti divertente in foto, divertente in disegno e divertente dal vivo...poi la 254 non si discute... si ama!

     
  63. Furio ha scritto:
  64. Gian Carlo cerco di rispondere alla domanda senza cincischiare:
    Personaggio verdoniano.. ma solo per gioco su internet; nella vita per alcune cose assomiglio a Furio e per altre ad Homer Simpson.
    Da quando ho il blog ed i miei compagni di corsa lo leggono, ci si scherza un po' tutti assieme; a me piace l'autoironia.
    Ops ho cincischiato, la risposta è: no non mi sento personaggio, ma mi piace giocarci.

     
  65. Anonimo ha scritto:
  66. - sia ben chiaro che giancarlo ha messo la mia foto a tradimento.
    - vabbè, sono talmente poco personaggio che mi accontento della medaglia di bronzo, dopo pizzolato e rigo.
    - sono talmente personaggio che, mentre voi gang-banghizzate la 254, io mi becco tutte le altre, con preferenza per la 47 che non mi pare una morta nè tantomeno loquace.
    - vengo a roma smogliato.
    - putroppo niente malloppo, da piccolo mi hanno instillato l'assurda idea secondo la quale rubare è male. un mio collega bancario che rubò 2 miliardi di lire se ne scappò in australia, lo scemo.
    - odio paulo coelho e soprattutto "11 minuti".
    - mi battezzò "califfo" una persona che davvero è un personaggio molto conosciuto a roma, 5 anni fa, periodo in cui di mogli ne avevo 4. niente a che vedere con quel rudere di califano.

     
  67. Anonimo ha scritto:
  68. dimenticavo: in quella foto stavo incazzato perchè appena svegliato dalla pennica pomeridiana, normalmente sto molto più... incazzato. luciano er califfo.

     
  69. Yervs ha scritto:
  70. Il personaggio piu personaggio di tutti i personaggi nelle tre foto è Er Califfo!!!! Lui si, che ha capito tutto!!!! A Lucio, non te preoccupà che un girno te raggiungo!!!!

     
  71. GIAN CARLO ha scritto:
  72. @Furio, l'autoironia deve essere obbligatoria..sia sul blog, sia nella corsa, sia nell'interpretazione delle gare.
    Quando dico che la Roma Ostia è stata una tragedia epocaleva perchè sono arrivato 900 invece che 800 direi che è palese che autoironizzo.

    @Luciano, io ero rimasto che avevi 4 figli...4 mogli ... non le auguro nemmeno al peggior nemico :-)
    In effetti pure la 47!

    @Yervs, quando stai per fare il biglietto aereo... metti un commento sul Blog...che puo' darsi che mi trovi all'aeroporto.

     
  73. MFM ha scritto:
  74. Il ruolo del personaggio non mi piace molto e lo rifuggo un po' anche se a volte forse lo posso diventare inconsapevolmente. Quello che invece mi piace fare è pormi nella condizione di essere protagonista della mia vita.

     
  75. MauroB2R ha scritto:
  76. Uaaaaaaaaaa ma che spettacolo Er Califfo!!!!
    Non lo immaginavo proprio cosi..non so perchè!!

     
  77. antherun ha scritto:
  78. bah...ogni tanto è anche bello vestire i panni di un personaggio: aiuta a vedere le cose da un'altra prospettiva.

    ps. certo che il Califfo fa una vitaccia...:-))

     
  79. Filippo Lo Piccolo ha scritto:
  80. Belle foto le tue Gian Carlo. Era ciò che ti avevo chiesto.
    Per quanto riguarda ciò che mi sento? Nessuno, davvero. Per comodità e tempi stretti parto spesso da casa per andare ad allenarmi e la mia zona abitativa non è che sia l'elite...
    Bastano pochi minuti di corsa per dileguarmi ed entrare nel Parco.
    Prima urla e starnazzi di poverini potevano anche darmi fastidio, ma ora... che sanno questi poveri stolti del pechè corro? Ci rido sopra :-)
    Per quanto riguarda gioventù e amatori dello Stadio che meno mi conoscono... non so come esprimermi, in genere non sono io che attacco discorso ma questo tipo di ambiente è influenzabile dal passaparola della gente.
    Alle volte i giovani mi guardano con curiosità senza dire una parola, poi ci penso ed in fondo lo facevo anch'io anni fa con i più forti di un tempo.

     
  81. Marco ha scritto:
  82. Personaggio in senso stretto non mi ci sento.
    Vero e' che e' capitato piu' volte di pensare a che ruolo ho in questa vita, al perche' sono come sono invece di essere un altro (tipo: "perche' sono nato qui e vivo qui? e se fossi nato in Lapponia?"... e altre seghe mentali del genere...).

    Poi, quando ero particolarmente ispirato, mi sono lanciato in elucubrazioni sulla vita di tutti gli esseri umani e affermo con orgoglio di aver pensato anni prima dell'uscita di Matrix che potremmo tranquillamente essere tutti in uno stato di sogno collettivo... e la mia domanda all'interlocutore dell'epoca era: ma se fosse realmente cosi' e se tu sapessi di vivere una vita buona in sogno sceglieresti di continuare a sognare o di risvegliarti e affrontare la realta'?

     
  83. Fatdaddy ha scritto:
  84. Pillola azzurra: fine della storia. Domani ti sveglierai in camera tua e crederai a quello che vorrai. Pillola rossa: resti nel paese delle meraviglie, e vedrai quanto è profonda la tana del bianconiglio.

    Marco, pillola rossa TUTTA LA VITA.
    ;)

     
  85. Marco ha scritto:
  86. Anche se la pillola rossa vuol dire vivere una vita difficile e problematica? Anche se la tana del binconiglio e' piena di fango, fredda e triste?

    Cioe', pillola rossa (ma qui voglio solo "provocare", non voglio dire che la penso cosi') anche se pillola azzurra vuol dire una vita perfetta e perfettamente reale in termini sensoriali e percettivi (cioe' non ti accorgeresti di "non-vivere", sarebbe tutto "reale")?

    Io non so se sarei cosi' certo della mia scelta...

     
  87. GIAN CARLO ha scritto:
  88. @FAT, certo un post su Matrix... idealizzando la Maratona è una bella idea !
    PS
    Pillola azzurra... ma passatemi la 254 !!

    @Marco, non sapevo stessi così male.. mi dispiace ;D ... forse sei recuperabile.... forse !

    @Filippo, devo dire che oggi quando corro mi sento poco personaggio... siamo tanti.. anche di notte... 15 anni fa si che ero una mosca bianca.

     
  89. GIAN CARLO ha scritto:
  90. @Antherun, si quando ti alzi e vedi la nebbia, quando esci alle 5 con -3 e vai incontro allo smog per "migliorare" la tua salute..pensa sempre che lui...Er Califfo...si sacrifica per noi !

    @MfM, è sull'inconsapevolezza che si creano le paranoie ;D
    cercare di essere protagonisti... è ottimistico e positivo... già esserlo delle proprie scelte mi sembra un buon target

    MarcoB2R, si sa...talvolta la realtà supera la fantasia !!!

     
  91. Marco ha scritto:
  92. @Gian Carlo: :-P ...una volta tanto che sto parlando seriamente... ma tu guarda... magari il califfo mi capira' e mi rispondera' a tono... ;-)

     
  93. Fatdaddy ha scritto:
  94. In una mia vita precedente (leggasi "nel mio primo blog" datato 2004 o giù di lì) avevo fatto un post proprio sulla pillola di Matrix.
    Confermo la mia scelta: la verità tutta la vita, anche se brutta, se questa può consentirmi di svegliarmi dal sogno dorato ed incominciare a costruire la mia esistenza con le mie mani. ;)

     
  95. Marco ha scritto:
  96. Usti mi ero perso quel post... peccato, trovo l'argomento interessante...

     
  97. Fatdaddy ha scritto:
  98. Il blog fu, siccome immobile, dato il mortal sospiro... :)
    Giancà, faccio come se fossi a casa mia, qui nel tuo blog si sta comodi! :)

     
  99. GIAN CARLO ha scritto:
  100. @Marcè, non sei ospite... sei il padrone... ma non mi hai risposto... se con la pillola azzura ti passano pure la 254 ?

    @Marco, non meriti una risposta banale, ma sono sommerso da scartoffie a cui devo dare urgentemente corso, come ho un attimo ti risponderò con dovizia.

     
  101. Fatdaddy ha scritto:
  102. Mmmmhhh, mumble mumble...seriamente parlando?
    Pillola rossa. Rinuncio alla 254.
    *modalità seria off*

    *modalità pirla on*
    Sono un po' ascetico.
    E anche un po' "a 'mbecille"!!

     
  103. Anonimo ha scritto:
  104. alcuni bloggers non hanno capito che vivo la comunicazione come "arte", mi piace mischiare serietà, ironia, autoironia... adesso voglio parlare SERIAMENTE, stimolato dai discorsi di marco. io in italia non mi ci sono mai sentiro bene, ho sempre avuto l'impressione di vivere un ruolo, di vivere in un film. sono contrario alle soluzioni "mentali", "interiori" e così mi sono trovato una situazione "esteriore" che mi fa sentire il rapporto causa-effetto tra le mie azioni e la costruzione del mio presente e futuro. questo nel "bene" (per molti anni non sono stato un personaggio, sono stato un semi-dio, a detta altrui naturalmente, a me interessa solo godere la vita e anzi mi piace rimanere nascosto) e nel "male" (tipo sparatoria 15gg fa davanti casa, io correndo fra le pallottole per mettere in salvo i miei, ragazzo 20enne spirato ai miei piedi). sempre fedele alla realtà, che spesso è dura, i problemacci ci mazzolano sempre di più e un giorno vinceranno... la vita è una partita persa in casa 0-2 a tavolino di cui sai il risultato appena nasci, il massimo che puoi fare è qualche bella giocata.
    luciano er califfo.

     
  105. Marco ha scritto:
  106. @califfo: il tuo discorso mi intriga... fammi capire meglio: secondo te in Italia non si puo' proprio uscire dal "ruolo" in qualche modo assegnatoci o era un problema piu' tuo?
    Cioe', e' impossibile per come e'/era strutturata la societa' italiana (ma credo che il discorso sia estendibile a tutte le nazioni "occidentali" o comunque improntate su un modello sociale all'occidentale), o era un'incompatibilita' tra la tua "struttura" e l'esterno?

    Forse il Brasile (che non conosco per niente, e quindi vado avanti a congetture) propone un modello sociale piu' a te conforme per via del fatto che in generale la societa' brasiliana (piu' povera, meno soggetta ai controlli ed alle limitazioni delle autorita', dove il denaro circola meno e di conseguenza non sempre sei obbligato a "prostituirti" al tuo lavoro) e' maggiormente vivibile in liberta' assoluta?

     
  107. the yogi ha scritto:
  108. califfo, sembri conoscerlo troppo bene per odiarlo davvero...:) (cmq la citazione è dal 'Manuale del guerriero della luce')

     
  109. GIAN CARLO ha scritto:
  110. @Marco, io continuerei a vivere il sogno, perchè è 50anni che gioco questa partita e se in corso d'opera qualcuno mi cambia le carte ne soffirei.
    Mi è capitato di dover (mio malgrado ) cambiar lavoro, non mi sono pianto addosso e ho provato ri-organizzare la mia vita... questo come altre cose(che fanno parte di questa vita) le potrei anche rifare... ma giocare su un tavolo diverso... direi di Noo!
    Io non andrei neanche in Brasile(o simili) pur potendo... perchè la mia vita è questa.

     
  111. Anonimo ha scritto:
  112. @marco: io parlo per me, ma di gente come me ne ho conosciuta tanta ed è indubbio che le società moderne contano molto sul "ruolo" (soprattutto di produttore-consumatore). quello che congetturi del brasile lo congetturi bene, oggi purtroppo stanno omologando anche lui.
    @yogi: non conosci i brasiliani. coelho, quando andava di moda, faceva il rockettaro rivoluzionario drogato, mietendo miliardi; quando il vento è cambiato è salito sul carrozzone della "spiritualità"... mietendo miliardi. è un impostore e di sessualità ("11 minuti") non capisce niente, essendosela vissuta all'europea: un contadino brasiliano analfabeta ci capisce molto di più. figlio dell'alta borghesia, educato dai preti, cosa pretendi?
    luciano er califfo.

     
  113. GIAN CARLO ha scritto:
  114. @Luciano, solo per chiarezza 11 minuti l'ho citato io(è l'unico libro di Coelho che ho letto) e non Yogi.

    Yogi e Luciano, ho corso a pranzo, quando esco dall'ufficio alle 18.30 che devo fare ?
    Andare a comprare il manuale del guerriero della luce o è meglio se vado a casa prima e preparo un sughetto a mestiere ?

     
  115. Fatdaddy ha scritto:
  116. Voto per il sughetto! :D

     
  117. Anonimo ha scritto:
  118. giancà, sì, lo so che 11 minuti l'hai citato tu, opinione personale: mai letto tante banalità, pare scritto da uno svizzero, tutto scritto esattamente per piacere agli occidentali, per vendere. alle 18.30? BIGIORNALIERO e poi bistecca (non mangio pasta di sera). er califfo.

     
  119. GIAN CARLO ha scritto:
  120. @Luciano, io quel libro l'ho letto qualche anno fa...ma un pezzo era proprio in Svizzera se non ricordo male(come dice Yogi) !
    Bigiornaliero è vietato dalla mia religione, pure perchè son venuto in ufficio in Bici è c'è salita, son tornato a casa, ho corso e son tornato ancora in bici... poi è troppo per 50 cucuzze !

     
  121. Anonimo ha scritto:
  122. prima di morire lo voglio fare un bigiornaliero. er califfo.

     
  123. the yogi ha scritto:
  124. scusa gianco, rientro adesso e avrai già provveduto.... coelho te lo porto io, così è uno scambio alla pari ;)

     
  125. Danirunner ha scritto:
  126. Essere personaggi quando si è positivi la ritengo una bella cosa e vissuta serenamente e umilmente, che ben venga, sicuramente non potrà soffocarci!

     
  127. GIAN CARLO ha scritto:
  128. @Yogi, ho fatto il sugo... e che sia scambio alla pari... magari all'Appia Run ?

    @Daniele, questo è un distinguo a cui non avevo pensato(che sciocchino !!!) personaggi si, ma positivi... Zio Fester Galliani.... lasciam perdere !
    PS
    Forza Inter !

     
  129. the yogi ha scritto:
  130. hmm, se posso faccio il trail della capitale (vedi mie prox gare).... se non prima, a *quella* pizza col nostro intro-gaudente....

     
  131. Pimpe ha scritto:
  132. una domandina molto piu' profonda di quello che sembra... vedo anche dalle risposte di tutti...
    e' un po' il senso della vita.. se lo hai presente anche sei diventi personaggio rimani persona.. altrimenti ,quando torni nell'ombra non sei piu' niente..!
    ciao Giancarlo ;-)
    alle prossime gare.

     
  133. Alvin ha scritto:
  134. Chi cazzo è quello nella foto 1 accanto a GianCarlo?

    (PER ORLANDO PIZZOLATO...MI SCUSO PER LA BATTUTA...MA CI STAVA)

     
  135. GIAN CARLO ha scritto:
  136. @Yogi, allora sia per la pizza con Er Califfo... già non vedo l'ora :-))

    @Pimpe, io ti rispondo per cio' che mi riguarda... quando ogni giorno parli con 100 persone per lavoro hai moglie figlia e un vecchio papà... non essere persona i'impossible !

    @Alvin, la battuta ci sta... pure perchè quando quel Signore ha vinto le 2 maratone di NY tu eri poco + grande di Ruben... io invece... vabbè lo sai !

     
  137. GLAUCOS ha scritto:
  138. Ciao Giancarlo,

    in merito alla tua domanda, penso che, come diceva Pirandello, siamo tutti UNO NESSUNO CENTOMILA, almeno nel nostro cervello. E' vitale l'esigenza di vivere situazioni diverse. Se no, sai che palle!!.
    La fortuna è quando trovi la donna e gli amici che ti accettano sia quando sei persona che quando sei personaggio. Comunque il Califfo, con cotanta foto, dovrebbe spiegare meno di se', lasciare un maggiore alone di mistero e leggenda. Noi lo dobbiamo immaginare sulla spiaggia di Bahia, che tromba tutti i giorni una vergine diversa, da vero campione italico. Non ci può venire a parlare di 4 mogli, e delle rate del mutuo. Perchè se no, passiamo dal sogno all'incubo.
    Non trovi Gianca'.

    Ciao Glauco

     
  139. Glaucos ha scritto:
  140. Ciao Giancarlo,

    in merito alla tua domanda, penso che, come diceva Pirandello, siamo tutti UNO NESSUNO CENTOMILA, almeno nel nostro cervello. E' vitale l'esigenza di vivere situazioni diverse. Se no, sai che palle!!.
    La fortuna è quando trovi la donna e gli amici che ti accettano sia quando sei persona che quando sei personaggio. Comunque il Califfo, con cotanta foto, dovrebbe spiegare meno di se', lasciare un maggiore alone di mistero e leggenda. Noi lo dobbiamo immaginare sulla spiaggia di Bahia, che tromba tutti i giorni una vergine diversa, da vero campione italico. Non ci può venire a parlare di 4 mogli, e delle rate del mutuo. Perchè se no, passiamo dal sogno all'incubo.
    Non trovi Gianca'.

    Ciao Glauco

     
  141. GIAN CARLO ha scritto:
  142. @Glauco, io trovo che hai ragione...sentiamo se Il Califfo in seguito ci darà lumi !

     
  143. Anonimo ha scritto:
  144. glaucos, il positivo è che non pago rate di nessun genere e che le vergini esistono solo nel paradiso dei maomettani, il negativo è che problemacci ce li ho pure io (a roma). er califfo.

     
  145. Igor ha scritto:
  146. Non saprei, domanda difficile... so per certo che quando corro entro nel mio mondo e li faccio cose diverse. Sono sempre io e la mia famiglia ma rivestendo ruoli diversi in un paese diverso (Califfo lo sa :-)).

     
  147. GIAN CARLO ha scritto:
  148. @Califfo, ognuno ha i problemacci suoi...chi non li ha non vive.

    @Igor, messa così....sembrerebbe che anche vivere in Svizzera ha qualche medaglia al rovescio

     
  149. stoppre ha scritto:
  150. califfo... ma come cazz porti si capilli.. :-))
    ma allora esiste lucianone

     
  151. GIAN CARLO ha scritto:
  152. @Stoppre, qui dice che si li era appena tagliati ;D

     

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

Per ora ho visto solo i puntini

Per ora ho visto solo i puntini

Contatore ripartito il 10/10/2009

Lettori fissi