17 mesi fa, quasi per uno scherzo partito da Ezio, è nato un post che ha aumentato il livello di interattività tra i Blogtrotters... già allora eravamo quasi un centinaio, ma raramente si vedevano post con + di 10, max 20 commenti... poi in moltissimi risposero a questo POST e tutto cambiò. Oggi ripropongo quel successo per un motivo semplice: molti Bloggers nuovi non l'hanno ne visto, ne commentato e forse saranno addirittura stupiti dal leggerlo tutto scoprendo che il post in realtà è in continuo divenire perche di volta in volta si è arricchito dei vostri commenti...

Il POST del 9/9/2008:


Ezio in un suo commento all'ultimo mio post ha chiosato così: "E' vero non ci paga nessuno, io pero' corro, anche dopo notti in piedi a lavorare, perche' poi sto' meglio, la stanchezzadiventa stanchezza e toglie il posto a nervosismo e stress. La verita' e' che corro solo per questo, il resto, i tempi e altre str... non mi interessano ! Corro perche' mi aiuta a vivere, fatico meno e sono piu' felice....etc. etc.
Tu perche' corri? Se ne potrebbe fare un post.... ti lancio la palla... prendila !".

Benissimo amico, la prendo...
Runnerblade ha detto...:
Corro perchè non so ne ballare ne cantare ne fare un mucchio di altre cose.
Corro perchè mi fa sentire efficiente, sano, giovane o meno vecchio...fate voi. Corro sempre verso il domani.
Corro perchè gli altri sport sono più complicati, serve più tempo e spesso compagnia.
Corro perchè abito a un km dal più grande parco di Roma.
Corro per battere Filippo, ma già correvo quando lui non lo faceva.
Corro così a tavola posso permettermi qualche strappo in più.
Ho corso fino alla... fine delle mie forze... per fare la 100km.
Ho corso "forte", con il cuore in gola, per farne 42 in meno di tre ore.
Di sicuro ho corso, corro e correrò per mille altri motivi...

... ma adesso io e Ezio vogliamo sentire la vostra, ci sarà un vostro perchè diverso dai nostri ?

Ogni commento sarà inserito all'interno del POST


Mic (Atleta di alto livello) ha detto...

io, invece, ho iniziato a correre per non mettere su pancetta; poi per battere mio papà; adesso corro perchè mi fa stare bene, perchè mi accorgo che mi insegna a rispettare molto il mio corpo, per migliorarmi, per gustarmi le "battaglie" coi miei rivali di sempre,...che poi sono in gran parte anche miei amici; per sentire il tifo degli amici e dei compagni di squadra durante le staffette, perchè mi esaltano gli arrivi in volata, per la commozione che mi ha dato l'arrivo all'unica maratona corsa. Perchè quello è un momento solo mio, penso a tante cose diverse e, ogni tanto, mi viene in mente anche una buona idea. E per un sacco di altri motivi, che però adesso mi sfuggono.

Michele ha detto...

io corro perchè...... Boh ho cominciato dietro a mia moglie poi il demone mi ha preso

Albetrozan ha detto...

perché corro? perché da quando corro non posso più farne a meno...

Fabio ha detto...

Io ho iniziato a correre per smaltire qualche chilo (pesavo 93 kg) e per scaricare lo stress del lavoro. Poi è scattato il classico colpo di fulmine, inizia ad essere una droga, non puoi farne a meno, ti ritrovi a parlare con i tuoi amici solo di corsa, di ripetute (con la solita domanda...ma che cazzo sono le ripetute?), di battiti, di soglie. Tirando le somme, capisci che dietro un gesto banale come la corsa c'è qualcosa di magico, qualcosa che in tanti fanno, ma che pochi riescono a comprendere, alla fine...la corsa diventa parte di te e non puoi più farne a meno.

Luciano il Califfo (nonchè filosofo) ha detto...

CREDO di correre perchè ho 3 "mogli" e mi serve resistenza (se no perchè "er califfo"?), ma la realta è che corriamo perchè il nostro corpo è progettato per correre, quando non c'era sta maledetta società del consumo e della comodità dovevamo correre per vivere! Correre è natura, è la nostalgia del primitivo mai sopito in noi, è il nerbo duro dell'uomo ANTICO ....e anche...mi innamorai dell'atletica vedendo juantorena a montreal 76. a cinecittà facevano la "conosciamoci correndo". ero gracile e timido ma le circoscrizionali di cross dei giochi della gioventù alla caffarella (da allievo, nell'81) le vinsi con 200m sul secondo. Correvo anche per imporre rispetto.

Orlando ha detto...

corro... per stare sempre in competizione con me stesso(te pare poco)corro... perke' dopo l'infortunio(tendine d'achille tagliato di netto) mi dissero "correre? e' grasso ke cola se riuscirai a cammina' bene"corro.... perke' se no' peserei 104kg corro... x insegnare a ki mi sta' accanto (le mie figlie) ke il sacrificio e' una cosa normale corro... xke' alla fine mi sento soddisfatto corro... xke' se devo sta' fermo m'addormento corro... xke' me lo merito(e mica tutti se lo meritano) corro.....xke' gli altri sport mi piace solo vederli corro... x mangiare tutto quello ke voglio(sempre quando posso)corro ... x girare sempre di piu'corro xke' correre e' correre e' ascoltare te stesso e sfogare tutto nel sudore e credetemi potrei continuare ancora !

Giampiero ha detto...

Corro per scappare da una brutta infanzia e ora che sono grande continuo a correre per riprendere l'infanzia che non ho avuto.

Leo ha detto...

corro perchè mi piace il sudore che mi scende dai capelli e li bagna corro perchè mi sono piaciute fin da piccolo le scarpe da running corro perchè ho sempre sognato di mettermi i pantaloncini "scosciati" come gli atleti olimpici corro perchè mi piace lo sguardo della mamma quando esco per una seduta sotto la pioggia corro perchè da ragazzetto andavo a ballare con le stesse canottiere che ora uso in gara corro perchè dopo 15 anni mi sono rotto di vedere i giocatori che vanno più forte di me (faccio l'arbitro di calcio)corro perchè so che non vincerò mai una gara e non ho "l'ansia da prestazione" corro perchè ci sono delle belle persone in questo mondo corro perchè a volte si imbrocca mentre ci si allena corro perchè è bello alla faccia del mal di schiena e delle operazioni alle ginocchia corro corro corro corro...prima o poi arriverò da qualche parte!

Mathias ha detto...

Quando ho iniziato non me lo sono mai posta la domanda, come tutti forse per dimagrire, poi però la corsa ha assunto una molteplicità di significati così profondi che è difficile portarli in superficie..Nella mia corsa oggi c'è anche la vendetta e il riscatto per un'infanzia in salita. Io nelle mie pagine non do mai peso a questo fatto(perchè non lo vedo più come un problema), ma qui, persa tra le pieghe dei commenti di un blog amico, mi sento libero di scriverlo ed è il post più giusto per farlo per chi non avesse letto quell'unico altro post in cui avevo accennato al fatto(il racconto sulla maratona di new york).Fino a 4 anni in pratica non camminavo, per una poliomelite spastica(reazione ad un vaccino) alla parte destra del corpo avevo un piede che non toccava a terra, come quello di un cavallino. E' stato solo dopo l'operazione di allungamento del tendine che ho potuto muovere i primi passi..bè, oggi, il Mathias maratoneta spicca il volo e cerca di correre come può, lo fa con una forte carica, per recuperare il tempo perduto, la strada in più che gli altri han potuto percorrere. Molti li ho già presi, pigro come è il mondo, altri invece sono contento siano diventati miei compagni di viaggio e, seppur non li raggiungerò mai, corrono con me..

Franca ha detto...

Corro perchè ho sempre fatto sport...facevo atletica dall'età di 10 anni fino a 22 che poi ho avuto mio figlio Gabriele...la soddisfazione più grande della mia vita. Poi ho avuto un grosso problema di salute. Una trombosi ad un braccio, e da li cure su cure, punture in pancia ecc....poi i medici mi consigliarono uno sport aerobico e da li , la prima corsettina nel parco, poi mi sono innamorata....della corsa....Passo dalla mia società e mi iscrivo. Poi le prime garette su strada,e dopo la prima mezzamaratona...da lì la scintilla !!! Maratona, si volevo provare, e così feci..Maratona ora è la mia parola preferita, e anche se mi da dolori, mi occupa tanto tempo, però mi da tanta gioia, mi ha insegnato la fatica, il sacrificio,la sfida con me stessa, l'amore per questo sport, mi ha insegnato ad affrontare la vita nel migliore dei modi, mi ha dato fiducia in me stessa. Ecco la maratona è la mia MEDICINA, visto che da quando corro faccio meno cicli di medicine, lei mi ha salvato la vita, mi da VITA, è la mia Vita! Ecco perchè io CORRO !

Filippo lo Piccolo ha detto...

Corro perche:L'ambiente stimolante, il parco vicino, la pista d'atletica, tutto a portata di mano e vedere i corridori sin da piccolo mi ha portato a essere ciò che sono attualmente.Sono naturalmente portato agli sport di sofferenza: se non soffriamo noi runners non ci divertiamo e più fatichiamo più ci sentiamo orgogliosi di noi stessi.Nessuno mi ci ha portato. In famiglia nessuno fa sport e nemmeno ha voglia di pensarlo e meno male che all'età di 16 anni decisi autonomamente di applicarmi seriamente a fare uno sport per poi indirizzarmi con decisione ai 18 verso la corsa. E' una palestra di vita e ti insegna a vivere con soddisfazione anche con "apparentemente" poco. A me basta correre e gareggiare quando è possibile per sentirmi soddisfatto, non esiste altra ricerca di emozioni "futili" come il gioco d'azzardo.Perchè conosci e corri a fianco di tanta gente più o meno famosa e se stai distante tanti Km o non ti vedi per mesi è sempre bello incontrarsi alle gare.Ho tutt'ora le motivazioni, ma sono 10 anni che ho motivazioni, quindi posso dire che in realtà mi diverto come fosse il primo giorno (e ricordo che ho iniziato a 18 anni che facevo 1h21' nella mezza o 10'20" nei 3.000m tanto per far tacere chi mi vedeva correre da assoluto e sorrideva). E' bello e salutare e ti fa stare bene, al contrario quando non corro mi sento male!Furio ha detto...Dire semplicemente perché amo farlo forse dice tutto, ma è anche un po' generico; la cosa che mi piace di più della corsa è la sensazione di libertà ed autonomia di movimento...il mio sogno è il moto perpetuo ;-)

Zorro (atleta mediocre) ha detto...

Quando il pensiero è stimolato Zorro è allegro. Il pensiero diventa ricerca, la ricerca è movimento e gioco insieme. La corsa è proprio questo.

Micio ha detto...

Giancarlo,tutte le tue motivazioni (del presente indicativo ...) sono le mie ... sì va beh sostuiamo Villa Pamphili con le colline e le campagne dell'Oltrepò pavese ...

Danielerunner ha detto...

Caro Giancarlo, quando ho iniziato a correre avevo tutto scritto nella testa, ero certo del motivo, dei motivi, ora, più corro e più la mente si annebbia e non ricordo niente, tutte le certezze di allora sono svanite, quasi non fossero mai esistite: la pancia, la vecchiaia, il sentirsi giovane, la salute... l'assuefazione primeggia nei miei ormoni come una droga, corro, ma non so perchè corro, forsè perché mi sballa ???

Alvin ha detto...

Corro ancora perchè c'ho GianCarlo che mi fa da Mister...se no a quest'ora starei col ghiaccio sulle ginocchia fermo per 3 settimane sperando di finire la prossima maratona!

Sighi ha detto...

Mi aggiungo anche io. Io corro perchè mi sono innamorato dello sport da quando avevo 10 anni circa quando ho cominciato a fare pattinaggio, poi in seguito ho conosciuto Pantani ed è cambiata la mia vita..il mio modo di pensare, la voglia di sofferenza e vivere sensazioni diverse, la ricerca di qualcosa che non capisco ancora bene cosa è. Il ciclismo poi mi ha un pò deluso non come sport ma come contorno..ma è sempre il mio sport preferito nel cuore. Ora corro a piedi perchè mi è sempre piaciuto fare sport faticosi ed ho un sogno nel cassetto che è quello di correre nel deserto una grande gara. Corro anche per salute, perchè ammiro tutti quelli che lo fanno, che cercano di tenersi in forma, anche se hanno avuto molte sfortune. Corro anche perchè spero che nel mio piccolo possa dare un messaggio salutistico ad altre persone..perchè lo sport è anche volersi bene e voler bene.

Daniele ha detto...

Corro perché non l’ho mai fatto prima… perché è bello ricredersi, anche se per farlo ho scelto la strada più impervia e dura: affrontare la sfida di una maratona… Corro perché mi piace provare le sensazioni del dopo corsa, la fatica mista a soddisfazione, il benessere fisico frutto del sacrificio…Corro perché così posso inventarmi sfide con me stesso, fuggendo dall’ordinarietà del quotidiano per buttarsi in una dimensione sfidante e nelle stesso tempo appagante…Corro perché la corsa mi ha portato a New York, a Vienna, a Dublino, a Roma, a Bologna… e mi porterà ancora lontano…E infine, molto semplicemente, corro perché fa bene…

Alessandro ha detto...

Perchè corro? Boh, ma io corro? Corro davvero o cerco di farlo?Ecco, se sono arrivato a 50 anni senza mai averlo fatto prima allora significa che nella vita ho sempre inseguito altre cose che non mi hanno mai pienamente appagato. Allora ho detto BASTA e ho iniziato a cercare una cosa che fosse tutta mia e mi facesse capire chi ero e come ero. Da un paio d'anni corro e cerco di recuperare il tempo che ho perso a non farlo perchè correre è bello, è VITA, è appagare tutte le componenti di me: quella fisica (fatica e sudore ma che mi aiutano a sentirmi più leggero e giovane), quella emotiva (è il sentirsi bene dentro con sè e con gli altri, è il trovare sempre nuove motivazioni) e quella spirituale (sì, anche quello perchè correre ti fa pensare e riflettere a quanto ci è stato dato e quanto di ciò che ci è stato dato lo si spreca o non lo si usa). Stò diventando prolisso e la finisco qui. Corro perchè mi piace e lo voglio fare! Tutto qui.

Master Runner ha detto...

Io corro perché....- mi fa star bene- mi fà star male- mi appaga- mi rilassa- mi fa passare le incazzature- mi fa pensare a tutte quelle cose a cui non ho tempo di pensare- mi fa conoscere tanta gente- mi fa conoscere tanti posti- mi fa parlare con gli interisti e coi laz... laz..... non ce riesco!- mi fa venire le vesciche ai piedi- mi fa venire le contratture..però- mi piace

Frate_tack ha detto...

Corro, xchè è meglio che non farlo. Corro, xchè è nel mio DNA. Corro, xchè mi diverto. Corro, xchè il sudore fa bene. Corro, xchè il dolore forma lo spirito. Corro, xchè è nella tua solitudine di quel momento che puoi trovare quello che cerchi. Corro, xchè c'è qualcun'altro che corre più di mè. Corro, xchè lo faceva Wile e Cojote. Corro, xchè correva Orzowei ragazzo delle caverne e da quell'era non ho mai smesso di correre. Corro, xchè mi hanno insegnato a leggere a scrivere, ma a camminare ho imparato da solo. Corro, xchè le cose belle della vita vanno inseguite .Corro, xchè non è una questione di gambe, ne di fiato, ne di testa, ma di cuore. Corro, xchè le persone a cui voglio bene corrono. Corro, xchè un cuore in movimento è un cuore sano. Corro, xchè ho una metà da raggiungere, anche se nn sò bene quale sia.Corro, xchè l'emozione di un applauso in gara da molta più adrenalina di qualsiasi altra droga. Corro, xchè ho visto negli occhi di un bambino l'ammirazione nei tuo confronti, per te uomo sconosciuto, uomo sconosciuto che hai concluso la tua maratona. Corro, xchè quel bambino mi ha dato la voglia di correre e corro perchè quello sguardo mi rimanga nella mente e nel cuore e non abbia mai da uscirne. Corro per ringraziarlo e farlo sperare ancora di essere come mè. Corro, xchè sono un pò sovrappeso, ma mi sento bene con mè stesso.Corro, xchè un giorno arriverò da qualche parte, se non con la corsa in qualche altro modo. Corro, xchè non conosco le terminologie degli allenamenti ne come si fa bene ad allenarsi, ma c'è sempre qualcuno che mi aiuta a farlo e a capire cosa significano quelle parole (grazie blogger). FONDAMENTALMENTE corro xchè l'aria sul mio viso e fra i miei pochi capelli mi fa sentire vivo e libero anche quando le cose non mi vanno poi cosi bene. Corro in quanto che.....

Giovanni56 ha detto...

Corro per ricavarmi quell’oretta che mi serve per rimettere in ordine i pensieri;corro per avere la soddisfazione di farmi 5 piani di scale a piedi varie volte, arrivando sopra con un po’ di fiatone che sparisce dopo pochi secondi, mentre alcuni colleghi arrivano a malapena al terzo piano e … devono subito sedersi;corro per mantenermi un buon fisico che altrimenti avrebbe la tendenza … all’ingrasso, fa sempre mooolto piacere quando la moglie dice di apprezzarti ancora;corro per arrivare più in fretta in cima alle montagne da cui vedere paesaggi mozzafiato.Ed alla fine corro anche, e perché no, per riuscire a battere quel cicciotello che da un po’ di gare mi sorpassa, e sempre nell’ultimo chilometro. Grrr!

Justintime ha detto...:

Corro perchè sono un uomo in fuga. ;)

Fatdaddy ha detto...

Vorrei dare il mio piccolo cent, ma sinceramente faccio fatica a definire il "perchè": faccio mie un po' tutte le motivazioni sopra descritte (star bene, essere dinamico, gioia di correre, dimagrire, sentirmi vivo...), ma c'è anche qualcosa in più che non riesco a descrivere, forse perchè assomiglia ad un traguardo in movimento.Ti è mai successo che quello che credevi essere il tuo punto di arrivo, una volta raggiunto si trasforma in un punto di partenza, che sposta un po' più in là il tuo nuovo traguardo?Ti sei mai sorpreso piacevolmente nel vedere che quelli che sembravano utopie (una distanza più lunga, un tempo più basso...) si sono dimostrate realizzabili solo perchè ci hai creduto?Correre è anche la sfida (felice, gioiosa, positiva) contro se stessi, per capire che siamo molto di più di quello che la nostra testa vuol farci credere.Per me la corsa è una forma di meditazione "attiva", un fiume che mi travolge ogni volta e mi lascia senza fiato, con un sorriso ebete sulla faccia (il sorriso ebete mi riesce benissimo!)...Giancà, mi fermo qui se no attacco uno dei miei pipponi filosofico-buddhisti che ci manda out of topic! ;)

La Polisportiva ha detto...

the answer my friend is blowing in the wind, the answer is blowing in the wind...

Govotones ha detto...

Per dirla in due parole: corro perchè mi piace.Per dirla un po' meglio riporto queste parole dello scrittore Diego Marani che ha dato voce al mio correre:<< ...così scelsi lo sport più puro che ci sia: la corsa. L'uomo, quando corre, ridiventa animale: cacciatore o cacciato non fa differenza. Perchè nel gesto del correre il traguardo non appare. Prevale la fuga. Così fuggivo io, lungo le strade della campagna, con lo stesso orizzonte davanti e dietro. Correre mi dava la piacevole sensazione di lasciarmi alle spalle qualcosa che non avrei riveduto mai più. Il battito del fiato nelle tempie, il tonfo lieve dei piedi uno dietro l'altro, la contrazione e la tensione dei muscoli, erano un esercizio spirituale......poi veniva la gratificazione dello sfinimento, la sensazione di essere infine riuscito a consumarmi... Non ero riuscito a trovare il paesaggio verso lo speculare altrove cui astrusamente anelavo, ma almeno mi ero ripulito, svuotato d'ogni tristezza. Mi liberavo spogliandomi dall'involucro indurito di sudore, lasciavo nella tuta fradicia l'umore velenoso dei miei pensieri. Restava il mio corpo lattescente davanti allo speccho appannato del bagno e il profumo del tè caldo col limone che mia madre mi preparava. >>da: "Il compagno di scuola"Diego Marani Ed. Bompiani

Pasteo ha detto...:

Corro per sentirmi vivo...per scaricare le tensioni che questa vita stressante mi riserva!Corro per mantenermi in forma e mettermi sempre in discussione.Per smettere di fumare(sono arrivato al punto di vergognarmene!!!)Corro per il semplice gusto di correre.Per riflettere...per pensare.A volte non so neanch' io perché corro...a volte corro e basta!

Giuseppe ha detto...:

Corro per via delle endorfine che mi hanno provocato una brutta dipendenza. Quando nascerà un centro di disintossicazione dall'endorfina credo proprio che mi ricovererò lì e non correrò più. Tenetemi informato...

Dave ha detto...

:corro perchè...mentre corro vivo emozioni uniche, indescrivibili.
Quando corro sento di essere in grado di fare qualsiasi cosa.
Correre mi aiuta a migliorare me stesso. Superare i momenti di fatica durante un uscita di corsa, libera la mente, rende tutto più facile, trasforma una giornata di stress al lavoro in una serata serena. Il sorriso che rimane stampato sulle labbra perchè si è consapevoli di avere fatto una bella sgambata è qualcosa di impagabile, cosi come la sensazione elettrizzante del rilassamento, che percorre tutto il corpo dopo la doccia...e il pensiero di essere già in crisi di astinenza per provare le medesime emozioni nella prossima uscita. Durante un uscita di corsa, si riesce a pensare con più lucidità, ci si immerge nei problemi della vita quotidiana e si trovano soluzioni. La fatica quasi non si sente. La fatica è una componente che aiuta, che da la spinta ad essere piu forti e coraggiosi, a volte è nemica, ma diventa piacevolmente alleata quando si riesce ad assecondarla.
Lascio a casa I-pod o cose strane, quelle cose mi distraggono.
Adoro ascoltare il mio respiro, il rumore ritmato delle mie scarpe sulla strada, e nient'altro.
Non sono bravo a rendere l'idea forse, non ci credevo quando me lo dicevano...ma correre è davvero bello.

Luca in arte Instinct ha detto...

Buongiorno!!!Corro1: come logica continuazione di una vita in cui lo sport (praticato) è una passione;Corro2: per competere con qualcuno (tra questi ci metto anche me stesso, il cronometro e qualsiasi altra cosa possibile);Corro3: per mantenere un fisico (mente e corpo) decente secondo la massima mens san in corpore sano;Corro4: per potermi permettere le mangiate che mi permetto;Corro5: perchè questa pur meravigliosa città mi fa incazzare da morire e correre mi scarica;Corro6: perchè a volte ti può bastare meno di 1 ora per farlo;Corro7: perchè gli infortuni specie quelli gravi sono molto meno frequenti rispetto ad altri sport;Corro8: potrei farlo (se avrò fortuna...) fino ad oltre 80 anni!);Corro9: per battere peppe basile;Corro10: grazie a Marco che è un eccellente compagno di allenamenti.Mi fermo ma penso potrei continuare con un po' di impegno.....

Nino ha detto...

corro ?perchè durante il servizio militare ho piacevolmente riscoperto il gusto di correre, perchè mi sono ricordato che da ragazzino lo facevo bene, perchè seduto dopo otto ore davanti ad un pc il rischio di lievitare come la pizza è alto, perchè correndo si possono ampliare le proprie amicizie e perchè quando corro sono solo con i miei pensieri e nonostante la stanchezza riesco a rilassarmi completamente… dimenticavo. perchè nel settembre del 2002 in un'isoletta greca, un fenomeno e non si potrebbe definire in altro modo, durante una partita di calcetto di 14 minuti, ha deciso di porre fine alla mia onorata "carriera calcistica" abbattendomi e facendomi lussare una spalla.Dopo la riabiliazione ho cominciato solo a correre e non mi sono più fermato !

Stoppre ha detto...

io non lo avevo ancora aperto..corro per molti dei motivi già citati da tutti e soprattutto perchè la corsa mi aiuta a capire ed affrontare un altro ASSURDO PASSATEMPO, la VITA..

Lucky ha detto...

Corro semplicemente pèr passione.

Walter ha detto...

Ho cominciato a correre da pochissimi mesi perché dopo il trasferimento da Torino a Roma a fine 2008 non sono riuscito a trovare un gruppo che giocasse con continuità a calcetto, sport che pratico da sempre con buonissimi risultati. Quindi dopo 10 misere partitelle in quasi 9 mesi, ho deciso di cominciare a correre per recuperare un minimo di forma. Poi quasi per caso ho scoperto un blog, quello di Paolo e da li tutti gli altri. La lettura dei vostri racconti, i sacrifici e la passione che emergevano dalle vostre parole hanno aumentato la voglia di cimentarmi con questo sport. Adoro per mia natura gli sport di fatica, la corsa mi fa stare bene e rappresenta una continua sfida con me stesso ancor più perché è una sfida a lungo termine. Voglio migliorare, so che posso migliorare tanto ma per farlo devo essere costante e cercare di vincere questa sfida continua. Corro perché come qualcuno ha scritto, la corsa è palestra di vita: ti insegna che non occorre aver fretta, bisogna “costruirsi” partendo dalle fondamenta, bisogna saper sudare…In ultimo, corro perché mi piace incontrare persone che condividono la mia stessa passione, persone (più o meno esperte) da cui imparare. Poi se non sono interisti tanto meglio :DD (Scherzo Giancarlo!!)

Mfm ha detto...

Corro fondamentalmente perché sono un inguaribile curioso. Ho sempre corricchiato con una certa costanza ma per lungo tempo l’ho fatto ad un livello di impegno più basso di quello attuale, praticavo quello che viene definito come jogging e che è una cosa ben diversa dalla corsa intesa come disciplina sportiva. A un certo punto m’è venuta la curiosità di vedere cosa ci fosse oltre la corsetta al parco, cosa succede al fisico quando lo si allena quasi tutti i giorni a correre per almeno un’ora. Una curiosità “endogena” che si è trasformata ben presto in “esogena” e che mi ha portato a cimentarmi nelle prime gare di corsa in montagna. Correre fra le vette dell’Appennino è stato una naturale evoluzione della mia passione verso l’ambiente che amo di più. Probabilmente sono un corridore atipico o forse sono solo io a vedermi così ed in realtà siamo tutti podisti in un modo o nell’altro atipici. Sta di fatto che la corsa è diventata un momento irrinunciabile della mia vita quotidiana, nelle giornate in cui non corro sento che è mancato qualcosa.

Albe che corre ha detto...

Io corro per far riposare la testa ..per me è l'antidoto contro lo stress, io quando corro non penso quasi mai e se penso sono pensieri leggeri!

Francescarun ha detto...

Corroooooooooooooooooooooooooooooooooooo o meglio ho iniziato a correre perchè mi sono "fermata"..ed era ora.....e ora (bel gioco di parole ehhhhhhhhh) non mi ferma più nessuno:)))))

Tosto ha detto...

ok provo a essere serio:corro per molte ragioni1. mi fa star bene 2. mi mette alla prova3. mi fa conoscere un sacco di persone4. mi rompe la monotonia del quotidiano.

FabioG ha detto...

Non corro, vivo.

Miticojane ha detto...

lo sport mi è sempre piaciuto, vari sport ho praticato ma mai con agonismo, solo per il piacere di muoversi, il motivo per cui ho cominciato a correre un pò più seriamente è stato quando mi sono iscritto ad una società, condividere assieme agli amici questo piacere, un gruppo molto affiatato come una vera famiglia, il motto è divertirci, ma poi o scoperto che la corsa è altro:1- mi fa stare bene2- mantiene il fisico in forma3- non lo devi programmare4- mi fa sentire libero4- mi fa conoscere i miei limiti5- ti rafforza mentalmente6- è bello correre anche da soli7- ti permette di viaggiare8- ti permette di conoscere posti sconosciuti in Italia9- ti fa sognare correndo tra le nostre montagneper il momento mi fermo.

Luca(buon atleta no bloggers) ha detto...

...Ciao Giancarlo! ricordo questo episodio che risale alla Maratona di Treviso 2009: eravamo circa a meta' gara, e affiancato a me c'era un "vecchietto" (si fa per dire, visto che terminera' in meno di 3 ore), che alla domanda:" ma perche' ancora corre a questa eta'?" di una ciclista che ci aveva affiancati poco prima, rispose in maniera disarmante....." ho sempre corso e continuero' a farlo....anche per chi non puo' "correre"!....ci misi poco a capire che il destinatario della risposta era il disabile in carrozzella davanti a noi!!!!!....da pelle d'oca, credimi Giancarlo!...e in questi giorni, che sono fermo per infortunio, capisco quanto mi manchi la corsa e cmq andranno le cose....non mi "tradira'" mai!

Patty ha detto...

mi piace questo argomento:e vedo che correre ci accomuna tutti più o meno gli stessi motivi: prendo spunto da un articolo del Runners che diceva così:IO COMINCIO A CORRERE QUANDO SMETTO DI CORRERE......questo per me è la corsa!

TylerDurden ha detto...

Corro perché - mi diverte- fa bene al corpo e alla mente- sto lontano dal cellulare- vado al cesso con regolarità- mi fa vedere i problemi da un'ottica diversa, più alla portata.Scusa se è poco.

MauroB2R ha detto...

Primo passo: ho smesso di fumare.Secondo passo: ho comprato una bici da corsaAll'arrivo dell'inverno uscire in bici era diventato difficilissimo e cosi, anche grazie ad un problema che non mi permetteva di stare in sella, una domenica feci x la prima volta 5km, tutti di fila, con le scarpe da calcetto e la "tuta larga".Da li non ho più smesso semplicemente perchè mi fa star bene, riesco a lottare e a volte vincere contro il nostro più grosso avversario, NOI STESSI. Tante volte mi chiedo "chi me lo fa fare" ma le pochissime volte (4/5 in un anno) che salto la seduta poi mi sento in colpa, incompleto e stanco. Dopo la corsa mi sento felice, mi vien da ridere e anche in un mio post sul maurob2r scrissi che uno dei momenti più belli della giornata è la doccia dopo la corsa :-)

Ironmarz ha detto...

"...Perchè mai una sensazione così primitiva, povera e dolorosa coinvolge tanta gente in un'epoca dominata dalla sofisticazione? Perchè è uno stato d'animo, un frammento nel quale si rivela la condizione umana. Bellezza e dolore, disciplina e ascolto del proprio corpo.Perchè la fatica scava, svuota, prosciuga e restituisce in leggerezza. E produce ogni giorno eroi sconosciuti, che si aggiungono alle moltitudini che hanno percorso nel tempo le stesse strade e compiuto gli stessi gesti..".R. Weber remixed

Bibe ha detto...

Manco anch'io, probabilmente perchè - allora come oggi - mi sono talmente goduto la lettura dei commenti che mi sono dimenticato di metterci del mio.Corro perchè ero troppo basso (1,74) per continuare a giocare seriamente a basket (a 12 anni ero 1,72 e promettevo abbastanza bene); corro perchè ero troppo pesante (90,1) per continuare a stare fermo; corro perchè ero troppo attratto dalla buona tavola per pensare di rinunciarvi.Queste sono le motivazioni che mi hanno portato a riprendere a correre nel 2006, dopo una parentesi di tre d'anni (dal '98 al 2000): ora corro perchè mi diverte da matti, e non mi pesa arrivare alle 9 in ufficio sveglio da quasi 4 ore con 10 - a volte più di 15 - km nelle gambe; corro perchè riesco a vedere sfumature sempre nuove in posti che pensavo di conoscere come le mie tasche; corro perchè mi piace il senso di "liberazione" che dà partire per una gara programmata da tempo, sapendo di aver fatto tutto il possibile per prepararla per bene.

MjaVale ha detto...


corro perchè, dopo ore passate al lavoro o con i bambini o a svolgere le più comuni "cose da fare", mi sono accorta di avere tanto bisogno di scappare via da tutto, per ritrovarmi. principalmente una dimensione individuale, io e me stessa: a volte per pensare, altre per NON pensare a niente!

Ho provato quasi per caso, in vacanza, 10 minuti sul lungo mare ogni giorno, ma dopo due settimane mi sono accorta che non volevo + rinunciare a sentirmi così: libera di correre...

L'apprendista podista ha detto...

corro perchè mi regala tante emozioni.

Marco Aurelio B. ha detto...

Ti ricordi il monologo di Proietti in "Febbre da cavallo" sul giocatore delle corse dei cavalli ?!?!?
Siamo li'...!!!
- corro perche' basta un nonnulla per scatenarmi la competitivita', anche in allenamento...
- corro perche' mi tiene il linea, specie se e' quella di partenza...
- corro perche' non voglio diventare come il gonfiabile della partenza...
- corro perche' quando arranco su una salita, tutto solo, in una domenica mattina d'inverno, verso le 8 e vedo le nuvolette di fumo che mi escono dai vestiti e' come andare al cinema a vedere un bel film e mi appaga l'animo....
- corro per mangiare, non mangio per correre...
- corro perche' ogni volta che ho fatto un PB e' stata una gioia indicibile e forse non ho ancora smesso di farne...
- corro perche' quando sono in mezzo ad una gara con tutto quel fantastico caleodoscopio di colori, mi sento lontano mille miglia dal bianco-rosso-nero... (oddio che bella questa...!!)....
- corro perche' facendolo ho conosciuto e selezionato un numero eccezzionale di persone positive che neppure cercandolo, riuscivo a trovarlo in 30 anni....
- corro perche'...e' fantastico, e' bello, ed il rumore soffuso dei miei passi, sia che sia per strada dove fanno un rumore secco, sia che sia sul prato che e' un fruscio, sia che sia in pista, dove quando e' bagnato sembra il rumore di un battito di mani... e' poesia...
- corro perche' sono innamorato della corsa....
- corro perche' la mia meravigliosa famiglia e' contenta (non sempre in verita') che lo faccio, e mi incoraggiano...
- corro perche'.... come dice Proietti, sono solo un gran fregnone...

Insane ha detto...

!Perché corro? ...corro perché mi posso regalare qualche concessione a tavola ma contemporaneamente mi spinge ad avere un alimentazione corretta… corro perché mi aiuta a vivere meglio,mi fa sentir bene con me stesso… corro perché mi fa sentire vivo,mi regala entusiasmo da spendere nei rapporti con gli altri… corro perché mi rende più forte ma anche più tranquillo e paziente… corro perché nel nostro piccolo facciamo delle mini-imprese… corro perché se corri puoi fare la maratona di New York,di Boston,di Londra ecc. se giochi a calcetto non giochi a S.Siro… corro perché è fatica,sangue,sudore,è il cuore che pulsa,le gambe che si induriscono ma dopo ti fa sentire appagato come poco altro… corro perché dopo mi sento con la coscienza a posto,mi sembra d’aver fatto il mio dovere… corro perché quando ne parlo mi piace vedere lo sguardo di chi non corre e ascolta… corro perché così giro il mondo,perché in tutto il mondo voglio correre e correndo lo guardo da un punto di vista diverso… corro perché c’è il sole,il caldo che ti consuma,il vento sulla pelle,il freddo che ti spacca,la pioggia che ti bagna,la neve sotto i piedi,la città,il casino,i colori,la montagna,i sapori,gli odori,l’asfalto,la ghiaia,lo sterrato,l’erba,la campagna,il fango,la nebbia,la salita,la discesa,corro perché ogni volta è una sensazione diversa… corro per sfidare me stesso… corro perché mi sono ribellato ad un destino fatto di panza e divano e adesso faccio le maratone… corro perché solo chi corre una maratona conosce l’effetto che fa… corro ma non scappo ma inseguo e raggiungo… corro anche quando non ne ho voglia perché dopo che ho corso mi sento meglio,sono felice… corro perché quando non posso farlo mi accorgo che mi manca qualcosa… corro perché non ho ancora trovato un buon motivo che mi convinca che è meglio non correre… corro

Runner ha detto...

be' io ho cominciato a correre da poco per riabilitazione dopo un incidente e mi è piaciuto , e lo farò finché continuerò a sentirmi bene e divertirmi

Marco Zanger ha detto...

Corro perche' non mi piaceva! Mi andava l'IDEA di correre e magari di fare una maratona, ma non il correre vero e proprio... troppo noioso, dicevo...E invece, con l'obiettivo di provare una maratona, la corsa mi e' piaciuta sempre di piu' e ora... Corro perche' fa bene e mi fa stare bene.Corro perche' lo posso fare sempre e dovunque.Corro perche' ho scoperto un mondo di gente che corre.Corro perche' mi piace l'abbigliamento tecnico. ;-)Corro perche' quando non corro penso a quando ricorrero'.Corro perche' mi piace vedere e sentire il mio corpo progredire in termini di tempo e resistenza.Corro perche' i blogtrotters sono mitici. :-)Corro perche' mi piace vivere i momenti prima della partenza di una gara (dove peraltro non mi interessa avere velleita' di prestazione...).Corro perche' mi piace sentire quel leggero affaticamento dopo la corsa, segnale dell'aver lavorato.Insomma, corro perche' si'! :-)

59 commenti

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

  1. Buongiorno!!!
    Corro1: come logica continuazione di una vita in cui lo sport (praticato) è una passione;
    Corro2: per competere con qualcuno (tra questi ci metto anche me stesso, il cronometro e qualsiasi altra cosa possibile);
    Corro3: per mantenere un fisico (mente e corpo) decente secondo la massima mens san in corpore sano;
    Corro4: per potermi permettere le mangiate che mi permetto;
    Corro5: perchè questa pur meravigliosa città mi fa incazzare da morire e correre mi scarica;
    Corro6: perchè a volte ti può bastare meno di 1 ora per farlo;
    Corro7: perchè gli infortuni specie quelli gravi sono molto meno frequenti rispetto ad altri sport;
    Corro8: potrei farlo (se avrò fortuna...) fino ad oltre 80 anni!);
    Corro9: per battere peppe basile;
    Corro10: grazie a Marco che è un eccellente compagno di allenamenti.

    Mi fermo ma penso potrei continuare con un po' di impegno.....

     
  2. nino ha scritto:
  3. perchè corro ?
    perchè durante il servizio militare ho piacevolmente riscoperto il gusto di correre, perchè mi sono ricordato che da ragazzino lo facevo bene, perchè seduto dopo otto ore davanti ad un pc il rischio di lievitare come la pizza è alto, perchè correndo si possono ampliare le proprie amicizie e perchè quando corro sono solo con i miei pensieri e nonostante la stanchezza riesco a rilassarmi completamente.

     
  4. nino ha scritto:
  5. dimenticavo. perchè nel settembre del 2002 in un'isoletta greca, un fenomeno e non si potrebbe definire in altro modo, durante una partita di calcetto di 14 minuti, ha deciso di porre fine alla mia onorata "carriera calcistica" abbattendomi e facendomi lussare una spalla.
    Dopo la riabiliazione ho cominciato solo a correre e non mi sono più fermato.

     
  6. Lucky73 ha scritto:
  7. Io avevo appena aperto il blog :-))

    corro semplicemente per passione...

     
  8. stoppre ha scritto:
  9. io non lo avevo ancora aperto..
    corro per molti dei motivi già citati da tutti e soprattutto perchè la corsa mi aiuta a capire ed affrontare un altro ASSURDO PASSATEMPO, la VITA..

     
  10. GIAN CARLO ha scritto:
  11. @Istinct, corri pure perchè altrimenti RB(tuo compagno di squadra !!!!) ...se molli ti secca.

    @Nino, io ho attaccato le scarpette a 34 anni.

     
  12. GIAN CARLO ha scritto:
  13. @Stoppre, forse corri pure per mangiare di più ...o pesare meno.

    @Lucky, ma 6 già inserito ?
    Dovrei ricontrollare... ma non credo !

     
  14. -Walter- ha scritto:
  15. Ho cominciato a correre da pochissimi mesi perché dopo il trasferimento da Torino a Roma a fine 2008 non sono riuscito a trovare un gruppo che giocasse con continuità a calcetto, sport che pratico da sempre con buonissimi risultati. Quindi dopo 10 misere partitelle in quasi 9 mesi, ho deciso di cominciare a correre per recuperare un minimo di forma. Poi quasi per caso ho scoperto un blog, quello di Paolo e da li tutti gli altri. La lettura dei vostri racconti, i sacrifici e la passione che emergevano dalle vostre parole hanno aumentato la voglia di cimentarmi con questo sport. Adoro per mia natura gli sport di fatica, la corsa mi fa stare bene e rappresenta una continua sfida con me stesso ancor più perché è una sfida a lungo termine. Voglio migliorare, so che posso migliorare tanto ma per farlo devo essere costante e cercare di vincere questa sfida continua. Corro perché come qualcuno ha scritto, la corsa è palestra di vita: ti insegna che non occorre aver fretta, bisogna “costruirsi” partendo dalle fondamenta, bisogna saper sudare…In ultimo, corro perché mi piace incontrare persone che condividono la mia stessa passione, persone (più o meno esperte) da cui imparare. Poi se non sono interisti tanto meglio :DD (Scherzo Giancarlo!!)

     
  16. MFM ha scritto:
  17. Corro fondamentalmente perché sono un inguaribile curioso.
    Ho sempre corricchiato con una certa costanza ma per lungo tempo l’ho fatto ad un livello di impegno più basso di quello attuale, praticavo quello che viene definito come jogging e che è una cosa ben diversa dalla corsa intesa come disciplina sportiva.
    A un certo punto m’è venuta la curiosità di vedere cosa ci fosse oltre la corsetta al parco, cosa succede al fisico quando lo si allena quasi tutti i giorni a correre per almeno un’ora. Una curiosità “endogena” che si è trasformata ben presto in “esogena” e che mi ha portato a cimentarmi nelle prime gare di corsa in montagna. Correre fra le vette dell’Appennino è stato una naturale evoluzione della mia passione verso l’ambiente che amo di più.
    Probabilmente sono un corridore atipico o forse sono solo io a vedermi così ed in realtà siamo tutti podisti in un modo o nell’altro atipici. Sta di fatto che la corsa è diventata un momento irrinunciabile della mia vita quotidiana, nelle giornate in cui non corro sento che è mancato qualcosa.

     
  18. GIAN CARLO ha scritto:
  19. @Walter, ho inserito anche l'ultima frase ...ma ti do 5 perchè con quella sei andto fuori tema !

     
  20. Tosto ha scritto:
  21. Mi sono iscritto alla maratona di Roma ... sappi che vengo giù per sfidarti :) ... mi manda il Bress. Sue parole testuali: "Vai a fare quel lavoretto che sai!"

     
  22. GIAN CARLO ha scritto:
  23. @Tosto, alzheimer ...ha svuotato i miei ricordi ...rimembrami.
    Sono contento che ci sarai.
    Poi rispondi alla domanda del post.

    @MfM, montanaro (di acqua dolce)...ch non sei altro !

     
  24. Ezio ha scritto:
  25. Bei ricordi si! Hai fatto bene a fare il replay. Ora darei un altra risposta pero'. Corro perche' e' una passione immensa.

     
  26. Albe che corre ha scritto:
  27. Io corro per far riposare la testa ..per me è l'antidoto contro lo stress, io quando corro non penso quasi mai e se penso sono pensieri leggeri!

     
  28. GIAN CARLO ha scritto:
  29. @Ezio, eravamo ragazzi !!

    @Albe, bello avere la testa vuota ...sai com'è in questo io parto avvantaggiato !

     
  30. Mic ha scritto:
  31. C'è una bella risposta sulla presentazione di Franchino; casca proprio a fagiolo, dacci un'occhiata!
    Giancarlo, un'altra cosa: per favore, togli quel "di alto livello", che è veramente fuori luogo. Parlo seriamente.

     
  32. francescarun ha scritto:
  33. Corroooooooooooooooooooooooooooooooooooo o meglio ho iniziato a correre perchè mi sono "fermata"..ed era ora.....e ora (bel gioco di parole ehhhhhhhhh) non mi ferma più nessuno:)))))

    baci

     
  34. GIAN CARLO ha scritto:
  35. @Mic, a casa mia sei di alto livello ...il refree di Franchino lo conosco bene.

     
  36. -Walter- ha scritto:
  37. @Mic: quoto in pieno. Sono passato a lasciare un commento sul blog di franchino poco fa e leggendo la sua presentazione ho pensato la stessa cosa!!

     
  38. Tosto ha scritto:
  39. ok provo a essere serio:
    corro per molte ragioni
    1. mi fa star bene
    2. mi mette alla prova
    3. mi fa conoscere un sacco di persone
    4. mi rompe la monotonia del quotidiano

     
  40. GIAN CARLO ha scritto:
  41. @Walter e altri, non leggetelo il blog di Franchino....vi fa male leggere quei tempi e quei carichi.

    @Francesca, sei stata nominata...(pardon inserita!)

    @Tosto, immagino che prima di dire queste 4 cose ti sia messo l'abito del matrimonio ?

     
  42. FabioG ha scritto:
  43. Non corro, Vivo.

     
  44. Miticojane ha scritto:
  45. lo sport mi è sempre piaciuto, vari sport ho praticato ma mai con agonismo, solo per il piacere di muoversi, il motivo per cui ho cominciato a correre un pò più seriamente è stato quando mi sono iscritto ad una società, condividere assieme agli amici questo piacere, un gruppo molto affiatato come una vera famiglia, il motto è divertirci, ma poi o scoperto che la corsa è altro:
    1- mi fa stare bene
    2- mantiene il fisico in forma
    3- non lo devi programmare
    4- mi fa sentire libero
    4- mi fa conoscere i miei limiti
    5- ti rafforza mentalmente
    6- è bello correre anche da soli
    7- ti permette di viaggiare
    8- ti permette di conoscere posti sconosciuti in Italia
    9- ti fa sognare correndo tra le nostre montagne
    per il momento mi fermo

     
  46. Anonimo ha scritto:
  47. ...Ciao Giancarlo! ricordo questo episodio che risale alla Maratona di Treviso 2009: eravamo circa a meta' gara, e affiancato a me c'era un "vecchietto" (si fa per dire, visto che terminera' in meno di 3 ore), che alla domanda:" ma perche' ancora corre a questa eta'?" di una ciclista che ci aveva affiancati poco prima, rispose in maniera disarmante....." ho sempre corso e continuero' a farlo....anche per chi non puo' "correre"!....ci misi poco a capire che il destinatario della risposta era il disabile in carrozzella davanti a noi!!!!!....da pelle d'oca, credimi Giancarlo!...e in questi giorni, che sono fermo per infortunio, capisco quanto mi manchi la corsa e cmq andranno le cose....non mi "tradira'" mai! Luca M.(Fondi)

     
  48. Patty ha scritto:
  49. mi piace questo argomento:
    e vedo che correre ci accomuna tutti più o meno gli stessi motivi:
    prendo spunto da un articolo del Runners che diceva così:
    IO COMINCIO A CORRERE QUANDO SMETTO DI CORRERE......questo per me è la corsa!

     
  50. TylerDurden ha scritto:
  51. Corro perché
    - mi diverte
    - fa bene al corpo e alla mente
    - sto lontano dal cellulare
    - vado al cesso con regolarità
    - mi fa vedere i problemi da un'ottica diversa, più alla portata.
    Scusa se è poco.

     
  52. MauroB2R ha scritto:
  53. Primo passo: ho smesso di fumare.
    Secondo passo: ho comprato una bici da corsa

    All'arrivo dell'inverno uscire in bici era diventato difficilissimo e cosi, anche grazie ad un problema che non mi permetteva di stare in sella, una domenica feci x la prima volta 5km, tutti di fila, con le scarpe da calcetto e la "tuta larga".
    Da li non ho più smesso semplicemente perchè mi fa star bene, riesco a lottare e a volte vincere contro il nostro più grosso avversario, NOI STESSI.

    Tante volte mi chiedo "chi me lo fa fare" ma le pochissime volte (4/5 in un anno) che salto la seduta poi mi sento in colpa, incompleto e stanco. Dopo la corsa mi sento felice, mi vien da ridere e anche in un mio post sul maurob2r scrissi che uno dei momenti più belli della giornata è la doccia dopo la corsa :-)

     
  54. ironmarz ha scritto:
  55. "...Perchè mai una sensazione così primitiva, povera e dolorosa coinvolge tanta gente in un'epoca dominata dalla sofisticazione? Perchè è uno stato d'animo, un frammento nel quale si rivela la condizione umana. Bellezza e dolore, disciplina e ascolto del proprio corpo.
    Perchè la fatica scava, svuota, prosciuga e restituisce in leggerezza. E produce ogni giorno eroi sconosciuti, che si aggiungono alle moltitudini che hanno percorso nel tempo le stesse strade e compiuto gli stessi gesti..".
    R. Weber remixed

    ti linko da me. ironmarz

     
  56. GIAN CARLO ha scritto:
  57. @Iron, azz ci 6 andato pesante sul serio !

    @Mauro, poi ormai dal basso dei -13 il freddo lo hai rimosso :D

    @Maurizio, noo non è poco per niente e credimi me ne sono accorto da tanto !

     
  58. GIAN CARLO ha scritto:
  59. @FabioG, vivo è una parola grossa ...diciamo che ci provi !
    Certo corri ...e lo fai pure forte sul serio !

    @Patty, mi dispiace molto che quindi, in questo periodo di stop, ...corri + che mai :-)

     
  60. GIAN CARLO ha scritto:
  61. @Luca, leggo con dispiacere che sei "leggermente" infortunato ...mai esagerare con la qualità degli allenamenti... a presto... speriamo alla Roma-Ostia.

    @Mitico, di sicuro ti mantiene anche giovane... ma per me un po' lo programmi ...eccome !!

     
  62. bibe ha scritto:
  63. Manco anch'io, probabilmente perchè - allora come oggi - mi sono talmente goduto la lettura dei commenti che mi sono dimenticato di metterci del mio.
    Corro perchè ero troppo basso (1,74) per continuare a giocare seriamente a basket (a 12 anni ero 1,72 e promettevo abbastanza bene); corro perchè ero troppo pesante (90,1) per continuare a stare fermo; corro perchè ero troppo attratto dalla buona tavola per pensare di rinunciarvi.
    Queste sono le motivazioni che mi hanno portato a riprendere a correre nel 2006, dopo una parentesi di tre d'anni (dal '98 al 2000): ora corro perchè mi diverte da matti, e non mi pesa arrivare alle 9 in ufficio sveglio da quasi 4 ore con 10 - a volte più di 15 - km nelle gambe; corro perchè riesco a vedere sfumature sempre nuove in posti che pensavo di conoscere come le mie tasche; corro perchè mi piace il senso di "liberazione" che dà partire per una gara programmata da tempo, sapendo di aver fatto tutto il possibile per prepararla per bene.

     
  64. Micio1970 ha scritto:
  65. Grandissimo post ... pensa che proprio nella micro-pausa pranzo mi chiedevo perchè corressi ... e ho trovato almeno 10 validi motivi ..

     
  66. GIAN CARLO ha scritto:
  67. @Bibe, infatti quoque tu eri sfuggito !

    @Stefano, in realtà un pezzo di storia del mio Blog parte da qui ...ma anche da quei (minimo) 10 motivi.

     
  68. insane ha scritto:
  69. Cavolo mi ero preparato la risposta e l'ho persa....ora non riesco,domattina la metto...
    Bel post Janco,mi piace!

     
  70. the yogi ha scritto:
  71. per dimenticare! se non ricordo male.....

     
  72. GIAN CARLO ha scritto:
  73. @Yogi, in giro se dice che glie fai alle donne... ma in realtà ...che t'hanno fatto loro ;D

    @Insane, se entro domani non la leggo vai in stampa con questa !

     
  74. the yogi ha scritto:
  75. sapessi come so' state cattive con me! ancora ne porto i segni.... :)

     
  76. GIAN CARLO ha scritto:
  77. @Yogi, allora come dice Patty(che è femmina doc)...corri che ti passa !!!

     
  78. Suysan ha scritto:
  79. Io non corro e dopo aver letto tutte queste motivazioni me ne dispiace proprio!!!!

     
  80. the yogi ha scritto:
  81. piuttosto: 'perché no?' e 'perché non c'ho di meglio da fare...' l'hanno già detto? diversamente me li tengo buoni per quando lo richiederai.... ;D

     
  82. GIAN CARLO ha scritto:
  83. @Yogi, mi stai dicendo che la prima femmina che passa sul serio dalle tue bande ti spingerebbe a non correre ?

    @Suysan, hai l'età giusta per ricordare Alberto Manzo che davanti alla sua lavagna ci diceva che: "non è mai troppo tardi !"

     
  84. mjaVale ha scritto:
  85. corro perchè, dopo ore passate al lavoro o con i bambini o a svolgere le più comuni "cose da fare", mi sono accorta di avere tanto bisogno di scappare via da tutto, per ritrovarmi. principalmente una dimensione individuale, io e me stessa: a volte per pensare, altre per NON pensare a niente!
    Ho provato quasi per caso, in vacanza, 10 minuti sul lungo mare ogni giorno, ma dopo due settimane mi sono accorta che non volevo + rinunciare a sentirmi così: libera di correre...

     
  86. corro perchè mi regala tante emozioni

     
  87. Marco Bucci ha scritto:
  88. Ti ricordi il monologo di Proietti in "Febbre da cavallo" sul giocatore delle corse dei cavalli ?!?!?
    Siamo li'...!!!
    - corro perche' basta un nonnulla per scatenarmi la competitivita', anche in allenamento...
    - corro perche' mi tiene il linea, specie se e' quella di partenza...
    - corro perche' non voglio diventare come il gonfiabile della partenza...
    - corro perche' quando arranco su una salita, tutto solo, in una domenica mattina d'inverno, verso le 8 e vedo le nuvolette di fumo che mi escono dai vestiti e' come andare al cinema a vedere un bel film e mi appaga l'animo....
    - corro per mangiare, non mangio per correre...
    - corro perche' ogni volta che ho fatto un PB e' stata una gioia indicibile e forse non ho ancora smesso di farne...
    - corro perche' quando sono in mezzo ad una gara con tutto quel fantastico caleodoscopio di colori, mi sento lontano mille miglia dal bianco-rosso-nero... (oddio che bella questa...!!)....
    - corro perche' facendolo ho conosciuto e selezionato un numero eccezzionale di persone positive che neppure cercandolo, riuscivo a trovarlo in 30 anni....
    - corro perche'...e' fantastico, e' bello, ed il rumore soffuso dei miei passi, sia che sia per strada dove fanno un rumore secco, sia che sia sul prato che e' un fruscio, sia che sia in pista, dove quando e' bagnato sembra il rumore di un battito di mani... e' poesia...
    - corro perche' sono innamorato della corsa....
    - corro perche' la mia meravigliosa famiglia e' contenta (non sempre in verita') che lo faccio, e mi incoraggiano...
    - corro perche'.... come dice Proietti, sono solo un gran fregnone...!!!

     
  89. Anonimo ha scritto:
  90. @Valentina, galeotta fu la vacanza...

    @Apprendista, finito l'apprendistato le emozioni aumenteranno.

    @Marco, ...non sempre in verità... mi ricorda qualcosa...GRAZIE di avermelo fatto presente

     
  91. insane ha scritto:
  92. Perché corro? ...corro perché mi posso regalare qualche concessione a tavola ma contemporaneamente mi spinge ad avere un alimentazione corretta… corro perché mi aiuta a vivere meglio,mi fa sentir bene con me stesso… corro perché mi fa sentire vivo,mi regala entusiasmo da spendere nei rapporti con gli altri… corro perché mi rende più forte ma anche più tranquillo e paziente… corro perché nel nostro piccolo facciamo delle mini-imprese… corro perché se corri puoi fare la maratona di New York,di Boston,di Londra ecc. se giochi a calcetto non giochi a S.Siro… corro perché è fatica,sangue,sudore,è il cuore che pulsa,le gambe che si induriscono ma dopo ti fa sentire appagato come poco altro… corro perché dopo mi sento con la coscienza a posto,mi sembra d’aver fatto il mio dovere… corro perché quando ne parlo mi piace vedere lo sguardo di chi non corre e ascolta… corro perché così giro il mondo,perché in tutto il mondo voglio correre e correndo lo guardo da un punto di vista diverso… corro perché c’è il sole,il caldo che ti consuma,il vento sulla pelle,il freddo che ti spacca,la pioggia che ti bagna,la neve sotto i piedi,la città,il casino,i colori,la montagna,i sapori,gli odori,l’asfalto,la ghiaia,lo sterrato,l’erba,la campagna,il fango,la nebbia,la salita,la discesa,corro perché ogni volta è una sensazione diversa… corro per sfidare me stesso… corro perché mi sono ribellato ad un destino fatto di panza e divano e adesso faccio le maratone… corro perché solo chi corre una maratona conosce l’effetto che fa… corro ma non scappo ma inseguo e raggiungo… corro anche quando non ne ho voglia perché dopo che ho corso mi sento meglio,sono felice… corro perché quando non posso farlo mi accorgo che mi manca qualcosa… corro perché non ho ancora trovato un buon motivo che mi convinca che è meglio non correre… corro.

     
  93. insane ha scritto:
  94. Ti ribadisco che apprezzo molto questo post e mi prende la lettura delle risposte altrui..
    Nel mio blog e sulla mia pagina di FB metto la mia risposta con un rimando al tuo blog...se permetti...ciao

     
  95. GIAN CARLO ha scritto:
  96. @Insane, grazie della risposta e fai come vuoi su FB

     
  97. the yogi ha scritto:
  98. mi sto educando al 'non attaccamento' buddico, altrimenti smetterei mediamente una volta al mese.... :D

     
  99. GIAN CARLO ha scritto:
  100. @Yogi, deve essere complicata come strategia, ma almeno capisco che al mare ...c'è ricambio !

     
  101. Runner ha scritto:
  102. Questo commento è stato eliminato dall'autore.  
  103. Runner ha scritto:
  104. be' io ho cominciato a correre da poco per riabilitazione dopo un incidente e mi è piaciuto , e lo farò finché continuerò a sentirmi bene e divertirmi.

     
  105. GIAN CARLO ha scritto:
  106. @Runner, peccato che tu abbia scoperto la corsa per un piccolo guaio, ma potrebbe servire a citare il proverbio che ...non tutti i mali vengono per nuocere.

     
  107. Marco ha scritto:
  108. Corro perche' non mi piaceva!
    Mi andava l'IDEA di correre e magari di fare una maratona, ma non il correre vero e proprio... troppo noioso, dicevo...
    E invece, con l'obiettivo di provare una maratona, la corsa mi e' piaciuta sempre di piu' e ora...

    Corro perche' fa bene e mi fa stare bene.
    Corro perche' lo posso fare sempre e dovunque.
    Corro perche' ho scoperto un mondo di gente che corre.
    Corro perche' mi piace l'abbigliamento tecnico. ;-)
    Corro perche' quando non corro penso a quando ricorrero'.
    Corro perche' mi piace vedere e sentire il mio corpo progredire in termini di tempo e resistenza.
    Corro perche' i blogtrotters sono mitici. :-)
    Corro perche' mi piace vivere i momenti prima della partenza di una gara (dove peraltro non mi interessa avere velleita' di prestazione...).
    Corro perche' mi piace sentire quel leggero affaticamento dopo la corsa, segnale dell'aver lavorato.

    Insomma, corro perche' si'! :-)

     
  109. GIAN CARLO ha scritto:
  110. @Marco, grazie del contributo ...se saro' ancora su questi schermi, magari tra un paio d'anni rimettiano di nuovo questo post e vediamo chi si aggiunge

     
  111. Anonimo ha scritto:
  112. La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

     
  113. Anonimo ha scritto:
  114. Un giorno, tanti anni fa, iniziai a correre e d'allora, non mi sono più fermato. Ad oggi, sono in molti compresa mia moglie e i miei genitori che mi ripetono......ma chi te lo fa fare, e perché corri........ed io gli rispondo, che corro per me stesso!! Sono un runner solitario, che ama correre in montagna, dove la fatica ti spezza le gambe ed il fiato, ma quando arrivi su in alto, la stessa fatica prende il posto alla soddisfazione ed al benessere e ti senti parte della montagna. Corro perché mi fa sentire libero, corro perche amo sentire i battiti del mio cuore come un rullante di una batteria, perché adoro sentire le gocce di sudore sulla mia fronte, ed infine infrangersi nei miei occhi....se pur bruciano:-) Corro perché è l'unica cosa che mi riesce alla perfezione, perché mi fa staccare la spina con il resto del mondo e mi fa raggiungere uno stato mentale....che non so neanche descrivere. Mi concentra centimetro dopo centimetro che corri, fino al raggiungimento della meta, che poi meta non è mai ma sempre un prossimo punto di partenza. Penso che dovrò correre a vita, finché dio me lo permetterà ne sono dipendente, è la mia droga! Ed un giorno mi vedranno con i capelli bianchi, le rughe e la pelle invecchiata e diranno........è Andrea, ma per quale cazzo di motivo ancora correrà!!!!. ....non importa facciamoli parlare, io CORRO perché è l'unica cosa che mi riesce bene, perché puoi dire di non saper giocare a tennis o a calcio, ma non puoi dire di non essere capace di correre!!!! ANDREA.P

     
  115. runnerwoman ha scritto:
  116. Corro perché son incoscente, ribelle. Corro per sfogare la rabbia, il senso di impotenza e di ingiustizia che provo dopo anni di sacrifici non considerati.Correre per me é meditazione, preghiera. Nel costante sincronismo del mio respiro con i miei passi trovo nuovi stimoli, nuove risposte ai miei pensieri.
    La corsa per me é una dolce ossessione di cui son follemente innamorata.

     

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

Per ora ho visto solo i puntini

Per ora ho visto solo i puntini

Contatore ripartito il 10/10/2009

Lettori fissi