Ahimè, Runnerblade non sarà mai Swimmerblade !

Pubblicato da GIAN CARLO mercoledì 30 novembre 2011

No, non è aria di andare in Paradiso... anzi mi sembra che alla lunga si va davvero a fondo.
Il governo, tra Ministri e sottosegretari, ha fatto una bella cura dimagrante rispetto al precedente, ma è anagraficamente il più vecchio(64Y di media) in Europa e il più vecchio in Italia nell'intera storia della Repubblica post bellica.
Per associazione di idee vi dico pure che anche l'ultima Inter di coppa(32.8 Y di media) è stata la più vecchia squadra di sempre in tutte le coppe di tutti i tempi nel nostro già "vecchio" continente.
Certo, c'è vecchiaia e vecchiaia, ma mi resta difficile credere che un esecutivo siffatto riuscirà a pensare in maniera concreta al futuro dei giovani(veri). Della mia squadra calcistica poi, che dire, tutte le giovani frecce al suo arco sono di bassa caratura e le vecchie armi oramai è palesemente ora di metterle in soffitta.
Notoriamente l'incedere anagrafico è un mio pallino, che riesco solo a leggere come una malattia a diagnosi nefasta.
 Triathlon:
Madre natura non mi ha regalato neanche la fotocopia del fisico da nuotatore e allora... tornando al titolo ... non potrò mai essere un buon old/Swimmerblade... a maggior ragione se a malapena so galleggiare.
Nella corsa su una distanza medio lunga(10km/21km) riesco ancora a stare su tempi inferiori o al massimo pari a 3/2 dei tempi dei campioni. Esempio 27 minuti contro 40 per i 10km o 88 minuti contro 59 sui 21km.
In bici va un po' peggio 30h per 20km contro 50h abbondanti, ma so che posso migliorare e in ogni caso non varrò mai un tempo doppio. Le note dolenti arrivano dal nuoto dove sui 400 metri a stile libero il riuscire a nuotare in un tempo doppio rispetto a quello dei campioni non solo non mi riesce, ma mi sembra addirittura utopico. Pensate che rispetto ai 3 minuti e 32 secondi, io impiego al mio meglio 8 minuti e 35 secondi  che equivale all'essere fermo... quasi in recessione.
Non siete obbligati a regalarmi una speranza, ma se qualcosa da dirmi vi sovviene... state pur certi che vi ascolterò.

45 commenti

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

  1. nino ha scritto:
  2. dal mio punto di vista corsa e bici in qualche modo li porti a casa, ma per il nuoto, se non hai buone basi, son dolori. per questo mia moglie è tranquilla. nonostante l'impegno per me, il nuoto, è solo un passatempo per mantenere la muscolatura della spalla lussata.

     
  3. web runner ha scritto:
  4. Pare che anche l'età media dei maratoneti italiani stia aumentando. Pochi adepti tra i più giovani.
    Per il nuoto, mi astengo, visto che a fare web swimmer non ci ho pensato e credo non ci penserò mai.

     
  5. Ale57 ha scritto:
  6. Innanzi tutto devo dirti che sei ammirevole. Non è da tutti i "pischelli" cinquantenni volersi cimentare addirittura in triathlon.
    Dunque, bando alle critiche ma solo un sincero applauso; e poi son certo che ti applicherai e in breve avrai un notevole salto di qualità anche in acqua.

    Quanto ai vecchi salvo solo la "vecchia" signora: hai visto che carattere al San Paolo? Che sia l'anno giusto?

     
  7. kaiale ha scritto:
  8. nuo nuota nuota.-....
    se riesci fatti dare un'occhiata da qualche istruttore della piscina.
    non mollare...è dura ma si migliora ;)

     
  9. theyogi ha scritto:
  10. combinazione poco fa sono passato in piscina per un nuovo pacchetto da 10 ingressi... sorpresa: l'ultima fascia oraria per me utile parte dalle 20.30 sino alle 22.00! ma si può? poi dice che son vuote.....

     
  11. Emiliano ha scritto:
  12. Ma va la che se qualcuno ci avesse fatto per l'acqua avremmo le pinne!!!!

     
  13. GIAN CARLO ha scritto:
  14. @Yo', vuote ??? Io ieri di ritorno da Ostia mi sono fermato a Ponte Marconi. Il nuoto libero è aperto dalle 19.10 Sono arrivato alle 19 e non c'è stato verso ho dovuto aspettare quei 10 minuti, poi da subito in ogni corsia eravamo almeno 5.

    @Alessio, la giornata di 36 ore ancora non c'è, i tempi di recupero biblici ...eppure non mollo Master se la deve fare sotto.

     
  15. GIAN CARLO ha scritto:
  16. @Emiliano, dillo sempre a me che il 41 di scarpe mi sta leggermente grande.

    @Ale57, per la Juve non vorrei sembrare di parte, ma ho la sensazione che a Torino abbiano riaperto le farmacie(quelle di Zemaniana memoria) con tutto il doping possibile e immaginabile.
    E' vero che siete giovani e non fate le coppe, ma l'energia dei secondi tempi puzza lontano un miglio

     
  17. GIAN CARLO ha scritto:
  18. @Web, i maratoneti invecchiano e leggendo i numeri di Firenze pare pure che abbiano smesso di aumentare ...che dici anche per il nostro sport è iniziato il declino.

    @Nino, il vantaggio del nuoto nel triathlon(specie quello lungo tipo iron man o 70.3) è quello che rispetto alle altre 2 prove dura molto meno e quindi è impossibile accumulare distacchi siderali.
    Se nuoti anche tu ...quanto ci metti di solito per fare 200 metri(8 vasche) ...non mi dire che non hai mai controllato.

     
  19. lello ha scritto:
  20. vedrai che a furia di bracciate , vasche e km in vasca migliori ....la grinta non ti manca
    p.s questa juve che grinta!!!!!!!!!!

     
  21. Marco Bucci ha scritto:
  22. Volere e' potere...!!
    Ci vuol poco a migliorare se ti dai da fare col nuoto.
    Quello che non e' possibile fare, e' perdere 3-4 ore per la bici...!!
    Sulla Beneamata... mah... non so piu' che dire...!!

     
  23. GIAN CARLO ha scritto:
  24. @Lello, in questi anni di digiuno siete tornati ad avere fame.

    @MarcoB, il nuoto è noiosetto, ma non lascia strascichi negativi se non un aiuto al raffreddore da irritazione da cloro ...la bici invece mi massacra schiena e collo, ma in quelle 3 ore io mi diverto + che a correre.... "Azz l'ho detto !"

     
  25. Marco C. ha scritto:
  26. Mi unisco alla maggioranza... anche secondo me insistendo migliorerai molto in piscina. Per la bici sembra più semplice secondo me, perchè hai ottime basi di corsa. Forza che Pescara si avvicina ;)

     
  27. RUNLIKETHEWIND ha scritto:
  28. Per il nuoto non sò ke dirti, io galleggio al mare e abbozzo qualche bracciata, ma sicuramente riuscirai a migliorare, avessi io la tua costanza (ma mi sto impegnando e sto tornando verso i 50 km settimanali). Governo più vecchio di tutti? Se avessi almeno 20 anni di meno ed un pò di coraggio in più me ne anadrei via da qui. Ciao coach!

     
  29. nino ha scritto:
  30. mi sa che allora la prossima volta mi tocca controllare. ma guarda che io sono proprio scarso

     
  31. Master Runners ha scritto:
  32. Il governo di oggi per il futuro dei giovani?
    Non è questo, oggi stanno solo rialzando la nostra credibilità, per i giovani ci penseranno dopo ...me lo auguro di cuore, e dipenderà solo da noi ai voti stavolta.
    Swimmerblade?
    Sto andando una sola volta a settimana a nuoto, oggi dopo 300m di risc. ho infilato un 18,41 sui mille senza fare una piega.
    Ma tu non devi pensare a quello.
    E' difficile non pensare ai tempi delle frazioni, ma l'Ironman è una gara SOLITARIA, mettitelo in testa.
    Senza scia, senza rivali, devi solo combattere contro te stesso per raggiungere quel fottutissimo traguardo.
    Anche perchè ti devi iscrivere ancora a Pescara, ma dentro di te lo sai già che la nostra sfida vera sarà solo nel 2013 ;)

     
  33. percefal ha scritto:
  34. Giancà, sei solo agli inizi.
    Anche i miei tempi nella corsa sono alti, ma Dio bono, Roma non è stata mica costruita in un giorno!

     
  35. La Polisportiva ha scritto:
  36. Corsa e ciclismo sono sport dove la tecnica conta molto poco (soprattutto il ciclismo), ma il nuoto è tutt'altra cosa. Ecco perchè riesci a riciclare tutta la tua benzina nella bici, ma non ti riesce di fare la stessa cosa col nuoto. Se vuoi investire nel nuoto, ti toccano delle belle lezioni con un bravo maestro. My opinion.. tecnica tecnica tecnica.. serve molta motivazione, io non l'avrei :-(

     
  37. stoppre ha scritto:
  38. eh eh, io so nuotare però, se mi metti a più di 50 metri da dove si tocca mi viene un attacco d'ansia e mi autoaffogo..
    certo, il nuoto andrebbe allenato, la mia acquaticità però è pari a quella di un maiale in acqua, tu ne hai mai visti? inoltre se faccio 2 vasche al max di seguito, vado in apnea(davvero).a gallegiare faccio il doppio della fatica di un discreto nuotatore

     
  39. arirun ha scritto:
  40. visto che nessuno lo ha scritto credo che oltre alla tecnica dovresti lavorare un po di pesi per allargare le spalle i pettorali ed i dorsali noi podisti siamo poco palestrati e nella trazione del corpo nell acqua è un handicap..poi la leggenda narra che nei paesi dell est si inietassero elio nello stomaco per galleggiare meglio ma col cacio e pepe poi non ti vedo bene...

     
  41. Alessia ha scritto:
  42. Da nuotatrice es istruttrice di nuoto ti dico che la tecnica è fondamentale per rendere la tua nuotata "economica"...quindi meno faticosa e più redditizia...poi puoi tonificarti, ma senza esagerare...se vuoi qualche consiglio contattami pure...

     
  43. Patty ha scritto:
  44. tutto può migliorare dipende dove vuoi arrivare!!!
    Certo è che con una bici come la tua 30 km/h vuol dire che sei proprio una lumaca ahahahah

     
  45. Ciccò ha scritto:
  46. se ho la passione della montagna; se ho iniziato a far sport "seriamente" (?) con la bici per poi virare sulla corsa ...
    CI SARA' UN MOTIVO !!! o no?
    per me l'unica vasca concepibile è quella con l'idromassaggio, la schiuma, la paperella di gomma e mia moglie che mi spazzola la schiena

     
  47. stefanoSTRONG ha scritto:
  48. ti avevo scritto una risposta lunghetta ieri ma mi sa che è saltato tutto... comunque, il sunto era che soprattutto per la distanza che vorrai fare tu il nuoto per fortuna è la frazione meno influente ed la tua prestazione (anche se non eccellente) non sarà così penalizzante sul finale! non sarà una speranza, ma meglio di un calcio in culo! :)

     
  49. Io voto Alessia, secondo me dovresti investire 3/4 lezioni con un'istruttore che ti vede e ti corregge al fine massimizzare l'economicità della tua nuotata e dandoti anche qualche consiglio sulla respirazione. Sulla bici concordo con te, ci si diverte moltissimo e ancor di più in uscite in gruppi ristretti quindi pazienza i dolori.......Vai IRONBLADE VAI!!!!!

     
  50. GIAN CARLO ha scritto:
  51. @Luca, non esagerare neanche con cannoli e cassate che se mi ritorni a 80kg i 35 non li acchiappi mai. Per le lezioni ci penso sul serio.

    @Stefano, si l'avevo valutato e mi da coraggio, ma prima di Pescara mi piacerebbefare un olimpico e in quello temo sia abbastanza peggio.

     
  52. GIAN CARLO ha scritto:
  53. @Cicco', ... perchè, se invece di tua moglie ci fosse qualcun'altra usciresti ?

    @Patty, non infierire così a me 30 orari già sembrano dignitosi.

     
  54. GIAN CARLO ha scritto:
  55. @Arirun, ogni giorno uso dei manubri, ma all'età di 52 anni ho solo notato che se lo faccio tutti i giorni non peggioro, mentre appena mi fermo 3-4 giorni scado a livello lanciatore di coriandoli.

    @Alessia, come detto ad Ari, non credo che ormai potrei potenziarmi(troppo) ...certo sulla tecnica c'è da lavorare, perchè è vero che riesco a fare anche 100 vasche(25mt) di fila a 35-36 secondi l'una, ma come provo a nuotare sui 30 scoppio immediatamente.

     
  56. GIAN CARLO ha scritto:
  57. @Stoppre, nel nuoto stai come stavo io quest'estate finchè un giorno in mare mi è venuta voglia di non fermarmi e oggi ...sono il "fenomeno" che sai

    @Polisportiva, la mia motivazione è infinita... l'unico problema è il tempo, il lavoro, la famiglia etc etc.

     
  58. GIAN CARLO ha scritto:
  59. @Percefal, se penso che nel 1960 a Roma hanno fatto il raccordo anulare a 2 corsie quando già si intuiva che ci sarebbe stato il boom delle auto... direi che se si prendevano qualche giorno di più oggi evitavamo di girare con le auto a targhe alterne.

    @Master, 18.41 è una vera umiliazione.... a metà frazione hai già 4 minuti di vantaggio ...come cazzo faccio a batterti.

     
  60. GIAN CARLO ha scritto:
  61. @Nino, potresti scoprire di essere meno scarso di me ...che non vorrebbe dire che sei scarso lo stesso :D

    @Maurizio, avessi 20 anni di meno ... nuoterei pure senz'acqua ... 'sto tasto lasciamolo perdere.

    @Marcoc, grazie 1000 per l'incoraggiamento.

     
  62. cannoli e granite sono un forte tentazione ma proverò a limitarmi....caso mai ne porto qualcuno agli amici a Roma!!!! Non mi hai detto se corri domenica e in caso dove?

     
  63. GIAN CARLO ha scritto:
  64. @luca, non corro al massimo potrei andare a Sabaudia(con la macchina) e seguire Piero in bici per la sua Maratona o anche correrci insieme negli ultimi 5-7km

     
  65. FabioG ha scritto:
  66. Come ti capisco!!
    Anch'io nell'acqua mi sono sempre sentito più una medusa che uno squalo:
    - nel nuoto sono autodidatta
    - la mia tecnica vale meno di 0
    - non ho MAI preso una lezione di nuoto
    - nei momenti di massimo impegno da triatleta riuscivo a nuotare un'oretta un paio di volte a settimana.
    Eppure perfino io un pochino sono migliorato. Seguire delle lezioni ti aiuterebbe tantissimo ed in fretta, anch'io avevo pensato di farlo, ma come hai giustamente scritto, la giornata non ha 36 ore ma solo 24.
    In questo caso mi sento di suggerirti di accontentarti dei piccoli miglioramenti che certamente arriveranno. Non dimenticare che in fondo stai solo giocando... Io in gara guardavo il lato positivo: uscendo tra gli ultimi dall'acqua ho sempre fatto gare in rimonta psicologicamente agevolate.

     
  67. Tosto ha scritto:
  68. Vabbè! è un post per farsi coccolare e consolare, ma io non ci casco!
    sono i vecchiacci come te che ce fanno sfigurare ammazzate!!!

    A proposito: tu ti paragoni con i top ma se estendi la tua visione alla media delle persone vedrai che ti puoi ritenere molto soddisfatto :)

     
  69. GIAN CARLO ha scritto:
  70. @Tosto, mi paragono ai campioni perchè sono gli unici i cui parametri sono certi al 100%.
    In ogni caso se dovessi vedere che per migliorare in bici o nel nuoto in corsa dovessi rischiare di esser battuto da te o dal Bress rinuncerei immediatamente.

    @FabioG, a parte che io ho nuotato 2 volte a settimana solo per un paio di settimane a fine settembre e infatti ero arrivato a 22.35 sui 1000 mentre ora che ho continuato solo con una ho notato che non miglioro +.
    PS
    Ricordati che al mio battesimo mi dovrai accompagnare(l'hai promesso)... anzi ti dirò di più ..in primavera scegli tu luogo e gara e a quel via la mi troverai

     
  71. nicolap ha scritto:
  72. Immagino in fascino della trinità
    ma hai considerato il duathlon...?

    Anche se in realtà la combinazione più pura sarebbe l'aquathlon, 2 sport che non prevedono mezzi.

    Continuo a non cogliere il fascino del Triathlon...perché bicicletta e non pattini, per dire?

     
  73. GIAN CARLO ha scritto:
  74. @Nicola, e con i pattini in gioventu' ero bravino davvero

     
  75. Oliver ha scritto:
  76. Beh, acquaticità e galleggiamento migliorano con l'allenamento, ma essendo anche qualità innate, talento, più di tanto non le puoi migliorare. Ciò non vuol dire che sia impossibile abbassare i tuoi tempi! E' come con la corsa, cura la tecnica del nuoto, aiuta tantissimo come resa e spesa energetica. Se hai un buon allenatore o un amico che nuota bene chiedigli di sistemarti lo stile. Fa una differenza abissale. Come correre forte usando o meno le braccia, se le usi vai più forte.

     
  77. Riguardo al triathlon, ti devo riportare dei dati che analizzavo con un mio amico di Messina che vede il "gap" prestazionale dal punto di vista opposto al nostro:
    per gioco questo ragazzo di 30 anni, nuotatore di fondo da un paio di anni con buoni risultati(ex rugbista per quanto di corporatura normale dato che giocava apertura), si è fatto coinvolgere in un triathlon olimpico a cui hanno preso parte una circa 55 persone, di seguito alcuni tempi interessanti da confrontare:
    1) a nuoto (1500) è uscito in prima posizione con 21'50'', quello che ha poi vinto ci ha messo 29'11''!!!!
    2) bici: circa 30km pianeggianti (non 40km per problemi organizzativi) in 68' dove da 1° è scivolato 19° laddove il vincitore ha impiegato 54'30''.
    3) corsa: qualcosa meno di 10km corsi in 56'28'' (noi nemmeno zoppi.....) dove il primo ha corso in 32'10''!!!!
    Morale: 1° dopo il nuoto 19° dopo la bici e 49 su 55 dopo la corsa!!!! Ti assicuro che parlando con lui, è convinto che la corsa conti molto + del nuoto nel computo finale....mah, tu che dici?

     
  78. GIAN CARLO ha scritto:
  79. @Luca, l'olimpico è diverso. In bici puoi prendere la scia e in proporzione i km di bici sono pochi.
    Nel 70.3 i km in bici durano (praticamente per tutti) + della metà del tempo totale di gara.
    Comunque a nuoto avrei preso 13/14 minuti(se c'era mare anche di più), in bici stanco per il nuoto forse recuperavo solo un paio di minuti.... poi gli 11/12 che ancora avevo di ritardo (visti i tempi) li recuperavo correndo... ma sprint a parte penso che sarei arrivato con lui... quindi non è incoraggiante.

    @Oliver, ammesso che avessi voluto essere capoccione fino a giugno avessi insistito a nuotare senza chiedere l'ausilio di nessuno ... ora mi avete davvero convinto... mi muoverò in quella direzione.

     
  80. tylerdurden ha scritto:
  81. mmm...purtroppo chi come noi galleggia quei 1900 metri saranno maledetti metro per metro. L'unica cosa che possiamo fare per è semplicemente mettersi seriamente sotto e...limitare i danni per quel segmento. Probabilmente mi è sfuggito, ma come pensi di programmare le sessioni di Nuoto, Bici e Corsa durante la settimana? Io sarei orientato su due sessioni N, una B, 3-4 C. Sul quantum ho tempo fortunatamente per deciderlo successivamente.

     
  82. GIAN CARLO ha scritto:
  83. @Tyler, per ora nuoto solo una volta a settimana e sto intorno a 22.35 sui 1000 metri(e non miglioro), in primavera penso di passare a 2 volte. In bici faccio un'uscita lunga(3 ore) a settimana sperando che l'inverno non sia mai troppo cattivo e una seduta da 30/45 di cyclette. Per i km settimanali di corsa sono sceso da 60/65 a 40/45 su 4 uscite di più mi è impossibile.

     
  84. Giancarlo ha scritto:
  85. Ma il tuo approccio alla triplice è per un esordio che ti porti all'arrivo del mezzo IM o già vuoi infognarti con tabelle, centesimi di secondo, bracciate/minuto e cadenza di pedalata?....

     
  86. Micio1970 ha scritto:
  87. Inutile dirti che il tuo tempo sui 400 me lo sogno. Ora sono attorno ai 9'20''. E non vado meno di te in piscina e l'anno scorso presi pure 10 lezioni che mi hanno comunque migliorato. Quindi tranquillo a nuoto dietro di te ci sono io :-)

     

Posta un commento

Hai fatto tanta strada ora non rinunciare, lascia un commento aerobico... se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio.

Per ora ho visto solo i puntini

Per ora ho visto solo i puntini

Contatore ripartito il 10/10/2009

Lettori fissi